Acquisto casa pignorata

Acquisto casa: come comprare un bene pignorato con il Notaio


Stiamo per comprare casa e ci siamo innamorati di un immobile pignorato in tutto o in parte: possiamo comprarlo comunque? E corriamo dei rischi? Se sì, quali? La questione è complessa e, se è oggettivamente possibile comprare un bene pignorato, è ancora più importante farsi seguire da un Notaio che ci possa dare tutto il supporto necessario per muoverci senza incorrere in problemi e imprevisti

Abbiamo cercato a lungo la casa dei nostri sogni e finalmente l’abbiamo trovata: sarebbe perfetta per la nostra famiglia e anche il prezzo tutto sommato potrebbe essere quello giusto. Veniamo però a sapere che il bene è stato pignorato perché il proprietario ha dei debiti che hanno portato a questa situazione. Oppure un nostro parente, sempre a causa dei debiti, si è visto pignorare un bene e noi vorremmo comprarlo acquisendo il bene e liberandolo da questa incombenza. Insomma: i motivi per cui si può desiderare comprare una casa pignorata sono più d’uno e tutti validi. Ma, se già quando stiamo per acquistare casa le domande sono sempre tante, ancora di più lo sono quando l’immobile che intendiamo comprare è stato pignorato. In questo caso è ancora più importante affidarsi alla consulenza di un Notaio per muoverci con sicurezza, capire quali sono le nostre possibilità e soprattutto non incorrere in problemi. Se dunque la consulenza di un professionista esterno è in questo caso imprescindibile, vediamo in breve quali sono i passaggi principali da questo punto di vista.

Acquistare una casa pignorata: la rinuncia agli atti della procedura esecutiva

Per acquistare una casa pignorata è necessario che tutti gli interessati procedano con la rinuncia agli atti della procedura esecutiva: è dunque necessario che si giunga a un accordo tra creditori e debitore (il proprietario cui è stata pignorata l’abitazione) così che la vendita dell’abitazione sia necessario a coprire il dovuto o comunque quanto richiesto dal creditore per chiudere la questione. Si potrebbe verificare un problema se il prezzo di vendita dell’abitazione non fosse sufficiente a coprire il debito contratto: in questo caso l’unica possibilità è quella di addivenire comunque a un accordo con il creditore, che rinunci al pignoramento nonostante il prezzo pattuito non copra totalmente il debito.
Attenzione poi che non vi siano altri creditori che possano “mettersi in mezzo” al momento della vendita: in tal caso, la soluzione è quella della sospensione degli effetti della compravendita fino all’estinzione della procedura di pignoramento. Se vi fossero infatti altri creditori, questi potrebbero opporsi all’estinzione della procedura, mirando ad ottenere soddisfazione del loro credito.

Ruolo del Notaio nell’acquisto di una casa precedentemente pignorata

Come possiamo vedere da queste poche informazioni di massima, l’acquisto di una casa pignorata può rivelarsi più complesso del previsto e diverse sono le variabili da tenere in considerazione: fondamentale è l’onestà tra il venditore e il compratore, in particolare rispetto ai debiti del primo, e potrebbe anche essere bene chiedere di effettuare determinati controlli, ma importantissimo è anche avvalersi della consulenza del Notaio, che ci saprà guidare al meglio attraverso questo potenziale labirinto. Il Notaio saprà anche indicarci, a seconda della situazione specifica, se effettuare una compravendita immediatamente efficace davanti al Giudice dell’Esecuzione o una compravendita sospensivamente condizionata, nel caso in cui – come si accennava sopra – vi fosse il rischio di rivalsa di altri creditori.

Acquisto casa: come comprare un bene pignorato con il Notaio ultima modifica: 2018-07-05T15:57:04+00:00 da Alessandra