Che Tipo di Atto Devi Fare?

Sardegna Sicilia Calabria Basilicata Puglia Campania Molise Lazio Abruzzo Umbria Marche Toscana Liguria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Piemonte Lombardia Valle d'Aosta
Regione
Provincia
Tipologia
Selezionare la provincia nella quale intendi fare l'atto.


NotaioFacile.it il Portale N.1 per Contattare il Notaio

Consulenza Notaio: Invia ora la tua richiesta gratuita Notaiofacile.it: il modo più semplice e veloce per trovare il tuo notaio Gratis e senza impegno la tua consulenza notarile Trova il tuo Notaio, riceverai risposta in massimo 48 ore Anche se non sei registrato trova e contatta il tuo notaio Primo portale per la ricerca e il contatto con il tuo notaio Oltre 500 notai rispondono agli utenti di Notaio Facile Trova Notaio: Specializzato in ambito notarile con oltre 2500 richieste giornaliere Il modo migliore per contattare il notaio online
commenti notaio

Caratteristiche e svantaggi del Testamento Olografo

Caratteristiche e svantaggi del Testamento Olografo

Tra le diverse forme testamentarie, il testamento olografo è l’unica che per sua natura non ha bisogno dell’intervento di un Notaio, ma presenta anche degli svantaggi.

Il testamento olografo gode dunque di una certa buona reputazione per la sua immediatezza, il fatto di non costare nulla e anche una certa aura romantica: come ogni cosa, però, anche il testamento olografo presenta degli svantaggi, che non sono da poco e devono essere tenuti in considerazione quando facciamo la nostra scelta sulla forma che dovranno assumere le nostre ultime volontà.
Per comprendere vantaggi e svantaggi del testamento olografo rispetto alle altre forme testamentarie vediamo però in breve di cosa si tratta e quali sono le alternative a nostra disposizione.

Caratteristiche e svantaggi del testamento olografo e altre forme testamentarie

Come abbiamo detto, il testamento olografo è solo una delle forme testamentarie che abbiamo a nostra disposizione ed è l’unica che non richiede l’intervento di un Notaio.
Si tratta semplicemente di un foglio (o altro supporto atto a conservare quanto vi viene scritto) scritto a mano dal testatore, datato e sottoscritto, in cui il testatore dichiara le proprie volontà.
È fondamentale che sia scritto a mano, pena la nullità del documento: un testamento olografo scritto con mezzi meccanici (ad esempio computer e macchina da scrivere) può essere accettato come valido solo se gli eredi tutti decidono che lo sia.
Altrettanto importante è il requisito della firma, altro vincolo che ne determinerebbe la nullità.
La data è il terzo elemento di fondamentale importanza, anche se non determina la nullità automatica del documento.
Il testamento olografo viene conservato dal testatore e/o da persone di sua fiducia (nel caso vi siano più copie è necessario che siano uguali, per non creare problemi, e tutte scritte a mano dal testatore), verrà dunque pubblicato alla sua morte da un Notaio cui questo documento verrà consegnato.
Oltre al testamento olografo esistono altre due forme testamentarie: il testamento segreto e il testamento pubblico.
Entrambe queste modalità necessitano dell’intervento del Notaio.
Il testamento segreto consiste, per essere brevi, in una scheda testamentaria scritta dal testatore e consegnata al Notaio di fronte a due testimoni.
Il testatore dichiarerà che quanto consegnato corrisponde alle proprie volontà e il Notaio provvederà a sigillare il documento secondo precise formalità, a conservarlo e dunque a pubblicarlo alla morte del testatore, dandone informazione agli eredi.
Il testamento pubblico è la forma testamentaria che richiede il maggior coinvolgimento del Notaio, in quanto questa volta sarà lui a stendere il testamento per iscritto e non il testatore direttamente.
È ad esempio la forma spesso scelta da chi non sappia o non possa scrivere.
Nel caso di un testamento pubblico, il testatore dichiarerà al Notaio, sempre in presenza di due testimoni, le proprie volontà.
Il Notaio provvederà a trascrivere queste volontà, quindi ne darà lettura al testatore e a testimoni, che confermeranno e sottoscriveranno che quanto riportato corrisponda a quanto dichiarato dal testatore.
Ancora una volta, il testamento così redatto verrà conservato dal Notaio, che provvederà a pubblicarlo alla morte del testatore.

Svantaggi del testamento olografo

Di fianco a degli indubbi vantaggi, quali l’immediatezza e l’economicità, il testamento olografo presenta anche degli svantaggi di cui tenere conto quando si sceglie la forma testamentaria da adottare.
Innanzitutto dobbiamo assicurarci di rispettare tutte le formalità necessarie a far sì che non possa essere impugnato da chi potrebbe essere contrario a quanto vi è riportato: scrittura a mano, sottoscrizione, datazione.
Ricordiamo che in ogni caso, se le nostre disposizioni ledessero i diritti previsti dalla legge per gli eredi legittimi, questi potrebbero chiedere e ottenere di vederseli riconosciuti, in quanto nella legge italiana i beni sono solo parzialmente nelle disponibilità del testatore, nel caso in cui questi abbia eredi legittimi.
Il testamento olografo potrebbe andare perduto: essendo conservato direttamente dal testatore o da una o più persone di fiducia, si potrebbe smarrire il documento.
Se le affidiamo a una persona perché lo conservi e lo pubblichi al momento della nostra morte, questa potrebbe tradire la nostra fiducia e non dichiarare l’esistenza del documento, impedendone così la pubblicazione.
Ancora, la scrittura con cui è redatto il testamento deve avere i requisiti di riconoscibilità rispetto allo scrivente, così come la firma: in altre parole devono essere riconoscibili la scrittura e la firma abituali della persona.
Il che, come è facile immaginare, può aprire le porte a contestazioni sulla validità del testamento da parte di chi ha interesse di non vederlo applicato o ragione di credere che non sia autentico.
Tra i maggiori svantaggi di un testamento olografo citiamo anche quello della chiarezza delle volontà: il testo, specialmente in caso di una divisione complessa dei beni, potrebbe lasciar spazio a dubbi o incomprensioni, aprendo ancora una volta la strada a diatribe e contestazioni.
Vi potrebbero essere parti contraddittorie o non chiare o aspetti che non abbiamo considerato.
Ancora, se vogliamo essere certi che non nascano contestazioni da parte degli eredi, sarebbe bene assicurarci di aver rispettato le quote legittime che spettano loro per legge: richiedere una consulenza notarile può aiutarci ad evitare questi problemi.

Le informazioni riportate in questo articolo sono a carattere generico e non possono essere considerate documenti ufficiali, così come non possono in alcun modo sostituire il parere di un professionista. Per gli stessi motivi Easy Web Service Srl non risponde in alcun modo della correttezza di quanto riportato, così come dell’aggiornamento dei contenuti, in quanto argomenti suscettibili di modifiche nel tempo. EWS invita pertanto gli utenti a consultare direttamente un notaio per avere informazioni aggiornate, certe e conformi al proprio caso specifico.

Chiedi informazioni e preventivi direttamente al Notaio online