Che Tipo di Atto Devi Fare?

Sardegna Sicilia Calabria Basilicata Puglia Campania Molise Lazio Abruzzo Umbria Marche Toscana Liguria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Piemonte Lombardia Valle d'Aosta
Regione
Provincia
Tipologia
Selezionare la provincia nella quale intendi fare l'atto.


Contatti rapidi con consulenti notarili in tutta Italia

Acquisto Immobile e Stipula del Mutuo: L'assistenza del Notaio


Stipula del mutuo: Consulenza e ruolo del Notaio

Come procedere per un atto di compravendita?

QUALE RUOLO SVOLGE UN NOTAIO ACQUISTO CASA CON MUTUO?
 
Stai per comprare o vendere un immobile e vuoi rivolgerti a un notaio acquisto e mutuo per avere maggiori certezze sulle pratiche da gestire? Per comprare la casa con un atto di compravendita immobiliare con mutuo, sia essa un appartamento o di un edificio industriale, la legge richiede la stipula di un atto notarile, responsabilità specifica del notaio cui competono mansioni diverse.

Primo dovere del professionista è quello di verificare, attraverso le cosiddette visure ipotecarie e visure catastali, che sussistano tutte le condizioni per la vendita dell’immobile, come ad esempio che non ci siano ipoteche o pignoramenti o che non sia stato commesso alcun abuso edilizio.

A questo punto il notaio può procedere alla scrittura dell’atto di compravendita e successivamente a quella dell’atto di mutuo, per poter iscrivere l’ipoteca sull’immobile a favore della banca che eroga il mutuo stesso.

QUANTO COSTANO LE PRESTAZIONI DI UN NOTAIO PER COMPRARE CASA E STIPULARE UN MUTUO?

I costi relativi alle pratiche notarili per compravendite e mutui di un immobile dipendono non solo dagli onorari richiesti dai singoli professionisti, ma anche dalle tariffe che vengono applicate e che a loro volta sono, in linea di massima, direttamente proporzionali al valore catastale dell’immobile.

Per conoscere i costi di un atto notarile il metodo migliore è sempre quello di richiedere un preventivo direttamente al professionista.

Grazie a Notaiofacile.it è possibile contattare rapidamente notai in tutta Italia e richiedere in modo gratuito informazioni e preventivi. Basta selezionare dalla “Home” la regione e la provincia a cui si è interessati; successivamente scegliere dal terzo menu a tendina il tipo di compravendita per cui si vuole contattare il notaio:

• Acquisto residenziale con o senza mutuo
• Acquisto commerciale con o senza mutuo
• Acquisto Box, Cantina o Tettoia
• Compravendita di terreni
Nuda proprietà o usufrutto

A questo punto basta compilare in tutti i suoi campi il form che si aprirà nella nuova pagina, allegare eventuali documenti (ad esempio la visura catastale) e aspettare la risposta del notaio: questo, se richiesto, è tenuto a presentare un preventivo dettagliato e presentato analiticamente in tutte le sue componenti e gli utenti hanno così la possibilità di farsi un’idea più dettagliata sul costo del notaio per acquisto e mutuo di un immobile.

Notaio per acquisto casa

Come abbiamo già avuto modo di vedere, è necessario rivolgersi a un Notaio per l’acquisto della casa. Perché questo? A grandi linee e semplificando, possiamo dire che questa figura ha tre ragioni d’essere principali – molto vaste e molto importanti – quando parliamo del campo immobiliare. La prima è quella di verificare che tutto si svolga all’interno dell’ambito della legalità. Il Notaio è infatti garanzia che quanto si sta facendo rispecchi in tutto e per tutto le disposizioni di legge. La seconda è quella della riscossione di tasse e imposte: in qualità di sostituto d’imposta, provvederà infatti a riscuotere e quindi a versare a nostro nome una serie di tasse e imposte collegate alla compravendita immobiliare. La terza funzione del Notaio per l’acquisto della casa è proprio quella di tutelare i cittadini che si rivolgono ai suoi servizi e – attenzione! – lo dovrà fare indipendentemente da quale delle parti sia il suo effettivo cliente (in altre parole, a prescindere da chi si è rivolto a lui e da chi paghi). Il ruolo del Notaio è infatti super partes e dovrà assicurarsi che tutte le parti in causa abbiano ben compreso quanto si sta svolgendo e che questo corrisponda alla loro volontà. Il Notaio, per quanto riguarda l’acquisto della casa, provvederà inoltre a stendere naturalmente il rogito che – debitamente registrato a sua cura – sancisce il definitivo passaggio di un immobile da una proprietà a un’altra.

Un esempio dei compiti che dovrà svolgere il Notaio per l’acquisto di una casa? Dovrà accertarsi ad esempio che la situazione di fatto della casa corrisponda a quanto presente al catasto (per questo, il venditore dovrà rilasciare un’apposita dichiarazione). Un’abitazione non regolarmente accatastata non può essere rogitata: bisognerà dunque provvedere, nel caso in cui le schede catastali non siano corrette, ad aggiornarle. A volte questa operazione sarà abbastanza semplice (ad esempio in caso di errori formali), altre volte invece più complessa (ad esempio se vi sono degli abusi edilizi da sanare, sempre che sia possibile).

Ancora, il Notaio si accerterà che sull’abitazione che stiamo per comprare non sussistano ipoteche, vincoli o diritti di terzi che non siano stati coinvolti nella compravendita stessa. Anche in questo caso, se dovessero emergere elementi di cui non siamo a conoscenza, bisognerebbe provvedere alla loro risoluzione prima di procedere con la compravendita.

Notaio per il Mutuo

Abbiamo visto in breve cosa fa il Notaio per l’acquisto della casa, ma cosa farà invece il Notaio in caso di Mutuo? Anche in questa evenienza infatti questo professionista viene coinvolto. Anzi, a dire il vero di norma ne vengono coinvolti due, anche se di uno di questi spesso non veniamo neanche a conoscenza: la banca, prima di accordarci il finanziamento, farà infatti una serie di verifiche tramite il suo Notaio di fiducia (oltre che naturalmente quelle, di altra natura, che svolge per verificare la nostra solvibilità). Si tratta nella sostanza degli stessi controlli che vengono svolti per la compravendita e, tra le altre cose, riceveremo ad esempio la visita di un perito che verifichi lo stato di fatto dell’abitazione (che, ricordiamolo, deve corrispondere al suo accatastamento) prima di procedere con la concessione del mutuo.

Di norma ci si rivolge al Notaio per il Mutuo contestualmente all’acquisto della casa e si provvede a firmare entrambi i documenti nella stessa sede: in questo modo il venditore riceverà dalla banca il corrispettivo per l’abitazione, mentre noi diventeremo proprietari della casa e inizieremo a restituire all’istituto di credito la somma prestata comprensiva di interessi seguendo quanto indicato nell’atto di mutuo. Questo atto riporta infatti non solo la cifra concessa dalla banca, ma anche le modalità di restituzione, eventuali penali e tutte le condizioni concordate con l’istituto che riguardino appunto il nostro mutuo.

Concludiamo con un’annotazione molto importante: quando ci rivolgiamo a un Notaio per acquisto o mutuo casa, ricordiamoci che ci stiamo rivolgendo a un pubblico ufficiale, i cui atti fanno fede assoluta fino a prova di falso. In caso di problemi o controversie sarà dunque quanto è stato scritto su questi documenti a dirimere la questione, per cui spesso non è neanche necessario rivolgersi a un tribunale. Assicuriamoci di aver compreso bene tutte le sfaccettature degli accordi che stiamo sottoscrivendo: il Notaio sarà a nostra completa disposizione per darci tutti i chiarimenti necessari.