inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Francesco P. Ottimo servizio! Cercavo il Notaio per comprare la mia seconda casa al mare e grazie a voi sono riuscito a tro ...
Aldo B. NOTAIO FACILE SIA UNA VALIDA INIZIATIVA PENSO CHE NOTAIO FACILE SIA UNA VALIDA INIZIATIVA CHE PERMETTE AGLI U ...
Renata M. Buonasera, scrivo questo commento perché mi sono trovata bene con il notaio che ho trovato grazie a voi. Dove ...
Simone L. Devo trovare un notaio a Padova economico! Detto, fatto! ...
Ezio L. Grazie Notaio Facile!!! Consiglio a tutti di utilizzare questo servizio è un esempio di come anche in Italia ...
Flavio D. Ottimo sito, davvevo Facile e ogni pormessa è stata mantenuta. Buon Lavoro ...
Giada R. Una consulenza notarile online mi sembrava molto strana ed in più gratuita… In effetti inviando la richiest ...
Giovanni La. Abito a Roma e per una compravendita negozio ho chiesto vari preventivi a notai della mia città. Il preventiv ...
Lorenzo C. Siamo 2 architetti e avevamo bisogno un notaio per rogito multiproprieta per dei nostri clienti che ci hanno c ...
Gerardo C. Mi pare un ottima iniziativa perchè migliora la trasparenza per le persone. Grazie ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Autentica di firma dal notaio

Autentica di firma dal notaioChe cos’è L’autentica di firma?

L’autentica di Firma consiste in un’attestazione della verità da parte del notaio ed è ammessa quando la legge lo prescrive espressamente.

Il Notaio, essendo un pubblico ufficiale, può autenticare specifici documenti previsti dalla legge. Il Notaio rientra tra i soggetti legittimati a ricevere tali tipi di atti.

Il ruolo del notaio

Il notaio è incaricato a verificare l’autenticità del documento di cui le parti richiedono l’autentica, quando si tratta di una fattispecie negoziale. Se, invece, l’autentica di firma opera in un altro ambito (si pensi all’autorizzazione per la conduzione di veicoli all’estero) l’autentica minore, anche chiamata “Vera di firma”, può essere apposta anche con riferimento a documenti del quale il Notaio non verifichi il contenuto. Tuttavia, nella prassi il notaio è emblema di garanzia e pertanto provvederà alla verifica dei presupposti prima di autenticare una scrittura privata. Oltre a verificare l’autenticità del documento il notaio deve anche preventivamente accertarsi dell’identità personale delle parti.

È possibile non presentarsi dal notaio?

Siccome nell’atto di autentica di firma il notaio menziona espressamente che la firma è stata apposta alla presenza del notaio, il soggetto che chiede l’autentica deve sempre presentarsi dinanzi al notaio.

Gli atti che necessitano dell’autentica di firma

L’autentica di firma viene utilizzata per:

  • istanze da presentare a dei privati (si esclude per la presentazione di uffici pubblici o gestori di pubblico servizio)
  • deleghe per la riscossione di benefici economici da parte di terze persone (si pensi alla riscossione dei benefici economici)
  • dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà che riguardano fatti, stati, e qualità non autocertificabili da presentare a soggetti privati di cui il dichiarante abbia una diretta conoscenza
  • stanze e dichiarazioni proposte da stranieri senza un permesso di soggiorno regolare e non cittadini dell’Unione Europea.

Quali sono i soggetti che possono richiedere l’autentica di firma?

L’autentica di firma può essere richiesta da un cittadino italiano o comunitario maggiorenne. È necessario che sia munito di un documento di identità in corso di validità.

Nel caso sia un minorenne la sottoscrizione sarà effettuata da chi esercita la responsabilità genitoriale o dal tutore. Nel caso, invece, di interdetto la sottoscrizione sarà effettuata dal tutore.

Come avviene l’autentica di firma

Come già accennato l’autentica di firma può avere o meno una natura negoziale. Al di là della sua tipologia, un requisito indispensabile è che questa sia ricevuta alla presenza di un Notaio. Il notaio dovrà verificare l’identità personale dei comparenti e il documento dovrà indicare espressamente che la firma è stata apposta alla presenza del notaio. Si tratta di un aspetto estremamente rilevante ed importante in quanto potrebbe accadere che il notaio già conosca i soggetti di cui autentica la firma. La conoscenza pregressa non rileva, il notaio non può ricevere un’autentica di firma in assenza delle persone la cui firma va ad autenticare.

Quanto costa un’autentica di firma?

Tutte le autentiche di firma devono essere rilasciate in bollo. In particolare va apposta una marca da bollo da 16 euro. Oltre a tale spesa, bisogna affrontare i diritti di segreteria e l’onorario notarile.

Può il notaio ricevere un’autentica di firma su un documento scritto in lingua straniera?

Nel caso in cui il notaio sia a conoscenza della lingua straniera potrà egli stesso procedere con una traduzione per l’autentica di firma. Tuttavia, qualora invece il documento sarà destinato all’estero, non si rende obbligatoria una traduzione. È sempre opportuno che il notaio menzioni proprio nel documento che è a conoscenza della lingua straniera

E se il notaio non conosce la lingua straniera?

Si ritiene che il notaio non possa ricevere un’autentica di firma nel caso in cui sia redatto in una lingua straniera non conosciuta dal notaio. In questo caso non avrà la possibilità di verificarne il contenuto, in particolare se questo sia lecito o meno. Sarà quindi necessaria una traduzione della documentazione.

Se il documento non ha un contenuto negoziale la legge non impone la verifica del contenuto, tuttavia, è almeno opportuna una verifica in ordine allo stesso, in relazione all’eventuale violazione delle norme imperative, di ordine pubblico o di buon costume.

I requisiti della traduzione

La traduzione può riguardare sia un’autentica di firma da inserire in pubblici registri, (si pensi al caso in cui debba essere trascritta nei registri immobiliari) sia un’autentica di firma che verrà restituita alla parte che la richiede. Nel primo caso la traduzione dovrà essere asseverata con giuramento da colui che la effettua, ossia dal traduttore-interprete. Nel secondo caso, non avendo alcuna formalità successiva, non sarà necessario che sia giurata e può essere redatta in qualsiasi forma.

Chi conserva l’autentica di firma del Notaio?

Le autentiche di firma una volta registrate dal notaio possono essere restituite alle parti. Questo è quanto prevede la legge notarile all’art. 72. La restituzione rappresenta la regola, in particolare per quei tipi di documenti che non sono inseriti in pubblici registri, il cui contenuto non ha carattere negoziale. Il notaio non potrà conservare una copia presso il suo studio principale e in caso di smarrimento sarà necessario richiedere nuovamente l’autentica di firma.

Quali sono le differenze tra l’autentica notarile e l’autentica di firma?

Come già sopra analizzato esistono diversi soggetti che possono autenticare la firma, così come diversi tipi di autentiche di firma.

L’autentica di firma amministrativa può essere ricevuta anche da un segretario comunale, da un cancelliere etc. ed ha lo scopo solo di autenticare la firma. L’autentica notarile è fatta solo ed esclusivamente dal notaio in favore di cittadini italiani e seve a provare oltre all’autenticità del documento anche a controllare il contenuto dell’atto. L’autentica notarile è assimilabile alla consolare.

richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
Certificato destinazione urbanisticaCertificato di stato legittimoCertificato stato civileDichiarazione di successioneCertificato successorio europeoConformità urbanisticaCopia atto notarileCopia esecutiva dal notaioCertificazione acustica
richiesta al notaio