inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Sandro N. Ho saputo che si può risparmiare sulla casa scegliendo di fare l'atto da gennaio con l'introduzione delle nuo ...
Veronica B. Io e il mio marito stavamo cercando un notaio per la prima casa di nostro figlio, dato che, pur essendo ancora ...
Loris D. Davvero facile la compilazione e chiare le spiegazioni, Complimenti per il servizio. ...
Luca V. Il prezzo del notaio varia molto da professionista a professionista, per questo ho chiesto un preventivo che m ...
Simone La. Dopo la morte di mio padre io e i miei fratelli ci siamo trovati in difficoltà a gestire tutte le pratiche pe ...
Cecilia M. Consulenza Notarile in tempi rapidi, gratuita ed altamente professionale. Utile iniziativa, che permette la c ...
Federica B. Prezzo notaio Perfetto Srl costituita e velocemente Buon Servizio. Ho risparmiato anche 300 euro rispetto al n ...
Melissa D. Ho avuto una consulenza notarile gratuita come indicato nel sito. Complimenti per la coerenza e per il servizi ...
Tommaso F. Cercavo il Notaio che costa meno in assoluto e senza capire che in effetti risparmiare 100 euro non cambia la ...
Francesca Di. Volevo aiutare mio figlio con una procura e navigando in internet ho trovato il sito di NotaioFacile. Mi hanno ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Le garanzie necessarie per ottenere il mutuo

Il mutuo per l’acquisto di una casa

notaio le garanzie che servono alla banca per ottenere il mutuoQuando si deve decidere di acquistare una casa con rogito notarile , occorre considerare in primo luogo le proprie possibilità economiche. Si tratta di un impegno che richiede una serie di spese, tra cui non solo l’onorario del Notaio e le spese fiscali, ma anche e soprattutto il corrispettivo da pagare.

Se non si dispone di sufficiente liquidità, molto spesso oggi si ricorre al contratto di mutuo. Si chiede a una Banca o altro istituto finanziario di rilasciare a titolo di mutuo una somma di denaro, finalizzata proprio all’acquisto di una casa, con corrispondente costituzione di una garanzia a favore della Banca. Gli istituti, infatti, non concedono a titolo di prestito somme di denaro senza prima essersi assicurati la possibilità di rivalersi per l’ipotesi in cui il mutuante non paghi.

Per questo motivo, sempre più i requisiti per la concessione dei mutui sono diventati molto stringenti, legati non solo a caratteristiche reddituali e patrimoniali, ma anche e soprattutto posizioni lavorative. Vediamo, quindi, come si possono incrementare le possibilità di ottenere un mutuo, qualora la Banca non faciliti l’operazione, con l’aiuto del Notaio.

La garanzia ipotecaria

Il primo modo per ottenere un mutuo è sicuramente quello di offrire la propria casa in garanzia. Ma cosa significa? La garanzia il più delle volte viene costituita proprio sulla casa che si acquista, congiuntamente alla concessione del mutuo. Ma allora che senso ha acquistare una casa già ipotecata? In realtà è una formalità, soprattutto se si crede di poter essere adempienti e pagare il mutuo, avendo una posizione lavorativa sicura. In questo caso si può stare tranquilli.

Allo stesso modo la Banca, costituendo ipoteca sulla casa acquistata dall’acquirente proprio con i soldi del mutuo, si riserva la possibilità di rivalersi su quell’immobile nell’eventualità che il mutuante non paghi le rate del mutuo. Il problema, però, è che non sempre questo basta per la Banca, a volte, soprattutto in considerazione di somme più alte, ciò non è sufficiente per garantire la Banca.

La garanzia ipotecaria di secondo grado

Quando l’ipoteca di primo grado non è sufficiente per la Banca, possono sorgere le prime problematiche. A volte, la somma richiesta dall’acquirente è molto alta rispetto al valore dell’immobile. Ad esempio, si richiede un mutuo di 200.000 euro per l’acquisto di una casa che ne vale molto meno per la Banca.

Ciò può accadere perché il venditore, seppur nei limiti del valore di mercato, è libero di definire il prezzo. In questo caso, la Banca rilascia una somma inferiore oppure richiede una garanzia maggiore. In queste valutazioni, un ruolo importante lo riveste anche la posizione lavorativa e reddituale del mutuante il quale, già di per sé, potrebbe rappresentare una garanzia per la Banca, ma altre volte no. In questo caso, con l’aiuto del Notaio è possibile trovare soluzioni contrattuali idonee. Tra queste, ad esempio, una garanzia di secondo grado.

Cosa è la garanzia di secondo grado?

Il Notaio, per venire incontro alle parti contraenti, ovvero Banca e mutuante, può proporre di costituire una garanzia anche su un altro immobile, ulteriore rispetto alla casa da acquistare. Perciò si definisce garanzia di secondo grado.

Di chi può essere questo immobile?

Può essere dello stesso acquirente, che magari dispone di un’altra casa e la offre come garanzia per l’acquisto della casa per cui chiede il mutuo in oggetto.

Garantire il mutuo con una casa altrui? È possibile?

Se l’acquirente è in difficoltà e la Banca vacilla nella concessione del mutuo, il Notaio può consigliare alle parti di ricorrere in primis a una ulteriore garanzia reale. Si tratta della possibilità di costituire una ipoteca non sulla casa da acquistare né su un altro immobile dell’acquirente stesso, bensì su quello di un terzo. Un terzo soggetto, che magari può essere un genitore o un coniuge del mutuante acquirente, potrebbe mettere a disposizione la propria casa come garanzia. In questo sarebbe un cosiddetto terzo datore di ipoteca.

Garanzie personali

Se la Banca non intende concedere il mutuo e l’acquirente non dispone di altre case da ipotecare, spesso si ricorre a forme di garanzia personali. Si tratta di far intervenire determinati soggetti terzi all’accordo, affinché possano personalmente, con il proprio patrimonio, garantire l’adempimento del mutuo, vale a dire garantire il pagamento delle rate.

A differenza delle garanzie ipotecarie di cui sopra, grazie alle quali la Banca può rivalersi direttamente sulla casa nel caso di inadempimento di colui che deve pagare, nel caso delle garanzie personali si assicura il pagamento da parte di un terzo soggetti. Per ottenerla, la Banca effettua controlli sulla situazione reddituale, patrimoniale e immobiliare del soggetto che garantisce ( ad esempio un genitore), per essere certa di poter essere al sicuro.

La fideiussione

La principale garanzia personale è la fideiussione. Il Notaio richiederà la presenza del soggetto terzo fideiussore al momento del rogito notarile di mutuo; egli si costituisce fideiussore e quindi garantisce l’adempimento di un impegno preso da un altro soggetto nei confronti della Banca. L’obbligo di pagare le rate, come il Notaio avrà modo di specificare nell’atto, ricade sempre e comunque sul mutuante che acquista la casa.

Questa persona, quindi, riceve la somma a mutuo dalla Banca e con questa somma paga la casa che acquista, attraverso il rogito di compravendita. Sempre la stessa persona paga le rate del mutuo. Il fideiussore, dunque, è un soggetto terzo che interviene solo in caso di “emergenza”, ovvero si impegna a pagare queste rate solo nell’eventualità in cui il primo mutuante risulti inadempiente.

Chi può costituirsi fideiussore?

Non ci sono limiti soggettivi di sorta, qualsiasi soggetto può costituirsi garante, o almeno ne può fare richiesta. Sarà la Banca, dopo i dovuti accertamenti, a consentirlo.

richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
SurrogaMutuo prima casaTipi di erogazioneAccolloCasa a rate senza mutuo Le ipoteche
Le informazioni riportate in questo articolo sono a carattere generico e non possono essere considerate documenti ufficiali, così come non possono in alcun modo sostituire il parere di un professionista. Per gli stessi motivi Easy Web Service Srl non risponde in alcun modo della correttezza di quanto riportato, così come dell’aggiornamento dei contenuti, in quanto argomenti suscettibili di modifiche nel tempo. EWS invita pertanto gli utenti a consultare direttamente un notaio per avere informazioni aggiornate, certe e conformi al proprio caso specifico.
richiesta al notaio