Codice deontologico



RISPETTO DEL CODICE DEONTOLOGICO NOTARIATO


Notaiofacile.it rispetta il codice deontologico del notariato, pubblicizza i professionisti che ne fanno richiesta in modo sobrio e attinente alla professione nel rispetto del codice deontologico e delle normative vigenti.

Nell'interesse collettivo, è consentita la pubblicità informativa, improntata alla sobrietà, concernente dati personali attinenti l'attività e situazioni ed elementi organizzativi fondati su dati obiettivi e verificabili, nel rispetto dell'indipendenza, della dignità e della integrità della funzione pubblica nonché del segreto professionale.

E' vietata la pubblicità ingannevole, comunque attuata L'informativa circa il compenso e i costi complessivi della prestazione deve rispondere a criteri di trasparenza e veridicità, specificando analiticamente spese, anticipazioni, onorari, diritti e compensi.

Gli ordini professionali, in specie quello dei notai, sono condizionati da regole che riguardano soprattutto la pubblicità e la concorrenza. Notaiofacile rispetta queste regole: il codice Deontologico dei Notai definisce l'illecita concorrenza: “il servirsi dell'opera di procacciatori di clienti o l'utilizzazione di situazioni equivalenti.

La fattispecie si realizza per la presenza congiunta: (a) dell'opera di un terzo (procacciatore) che induca persone a scegliere un determinato notaio; (b) di un atteggiamento attivo del notaio mediante conferimento al procacciatore dell'incarico, anche a titolo gratuito, a procurargli clienti.” (G.U. 02.03.07; sezione I della illecita concorrenza).

Notaiofacile è uno strumento attraverso il quale si incontrano le richieste di utenti e le risposte dei professionisti, senza alcun intervento da parte di terzi. Il sito offre soltanto la visibilità proprio tra agli utenti e i professionisti in una determinata area e questa attività è approvata dal 2008. Riportiamo qui sotto un paragrafo tratto dal comunicato stampa del Consiglio Nazionale del Notariato (30.07.2008):

Cade qualsiasi barriera allo svolgimento della pubblicità informativa, già introdotta nel 2005. Il notaio, infatti, potrà decidere autonomamente di quali strumenti avvalersi purché obbedisca ai criteri di sobrietà, dignità e integrità della funzione pubblica, della sua indipendenza nonché del segreto professionale.

Inoltre, riguardante i preventivi (G.U. 05.04.2008):

L'informativa circa il compenso e i costi complessivi della prestazione deve rispondere a criteri di trasparenza e veridicità, specificando analiticamente spese, anticipazioni, onorari, diritti e compensi. Il nostro progetto non mira a squalificare il ruolo del professionista a cui vengono rivolte le richieste, anzi lavora proprio in senso opposto, la nostra iniziativa facilita e velocizza il contatto tra l'utente ed il professionista che risponde, aumentandone l'apprezzamento, poiché trova risposta e riduce i tempi per ottenerla.

Il sito mette in contatto diretto l'utente con il professionista.

Il nostro obiettivo è aiutare gli utenti ad ottenere facilmente e celermente risposte dai professionisti, aiutare i professionisti a essere trovati dai clienti, usando un mezzo innovativo e immediato quale internet.