Equo Compenso Notaio e Tariffe Minimo Onorario Notaio

Talvolta può capitare che l’utente possa essere interessato a trovare il notaio che costa meno ovvero il notaio che applica l’onorario più basso.

Sebbene le tariffe notarile siano state ormai abolite da anni per favorire la libera concorrenza tra i professionisti teniamo a ricordare che la scelta del notaio è bene che non venga basata esclusivamente valutando l’importo dell’onorario in quanto non può e Non deve essere mai disgiunto dall’analisi della Competenza e della qualità del servizio.

Quando ci si rivolge ad un notaio lo si fa solitamente per questioni importanti, spesso complesse e delicate che riguardano aspetti come ad esempio l’acquisto di una casa, l’accensione di un mutuo, la costituzione di una società, la redazione di un testamento ecc.

Appurato che quando ci si rivolge al Notaio lo si fa per un motivo serio, occorre distinguere le voci che compongono il preventivo notarile isolando l’onorario del notaio ovvero le spettanze dovute al professionista per la prestazione.

L’onorario del notaio è una voce di spesa spesso marginale se si considera il totale del preventivo e tantopiù se si considera l’intero ammontare dell’operazione, ma pur essendo marginale è solo su questa voce di spesa che qualcuno sì adopera per ridurne l’importo.

Questo tipo di atteggiamento è da guardare con attenzione in quanto potrebbe generare una catena di eventi spiacevoli, in quanto potrebbe rischiare di indurre alcuni Notai ad abbassare eccessivamente gli onorari il che a sua volta potrebbe tradursi in una diminuzione della qualità del lavoro a discapito dello stesso utente.

Come è emerso nel 54° Congresso Nazionale del Notariato pare sia intenzione del notariato, che ricordiamo da certezza e legalità alle transazioni al passo con i tempi, far introdurre l’Equo Compenso per i Notai ovvero definire gli onorari minimi per la stipula di un determinato atto.

Questa introduzione avrebbe lo scopo di generare un circolo virtuoso con cui orientare la concorrenza tra i notai non al ribasso sugli onorari bensì al rialzo sulle competenze.

NF condividendo quanto espresso dal Notariato, da sempre e sensibilizza gli utenti sull’idea che la scelta del notaio debba essere basata sulle competenze, la qualità del lavoro e del servizio offerto e non esclusivamente analizzando il parametro economico.

NF altresì si augura che nessun notaio decida mai di prendere un incarico riducendo il proprio onorario sino al punto di non poter offrire competenze e qualità adeguate agli utenti a cui si rivolge.