Che Tipo di Atto Devi Fare?

Sardegna Sicilia Calabria Basilicata Puglia Campania Molise Lazio Abruzzo Umbria Marche Toscana Liguria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Piemonte Lombardia Valle d'Aosta
Regione
Provincia
Tipologia
Selezionare la provincia nella quale intendi fare l'atto.


NotaioFacile.it il Portale N.1 per Contattare il Notaio

invia ora la tua richiesta gratuita al notaio il modo piu facile e veloce per trovare il notaio il notaio risponde gratis i notai rispondono entro 48 ore notaio gratis e senza registrazione sito numero uno per preventivo notaio il notaio che risponde economico sito specializzato in ambito notarile contatta il notaio gratis
commenti notaio

Tipologie di Testamento e Successione Testamentaria: Consulenza notarile gratuita


Successione testamentaria e testamento olografo, pubblico e privato

Il testamento è l'atto di ultima volontà che produce effetti giuridici solo dal momento della morte del testatore, con il quale taluno dispone delle proprie sostanze per il tempo in cui avrà cessato di vivere.


Chiunque abbia compiuto la maggiore età e sia legalmente capace, può disporre per testamento.


Il testamento, in quanto espressione delle ultime volontà del testatore, può essere revocato o modificato in qualsiasi momento. Ciò può avvenire con la stesura di un nuovo testamento, che revochi espressamente quello anteriore oppure che contenga disposizioni del tutto o in parte incompatibili con il testamento precedente, con un atto formale di revoca, con la distruzione dello stesso, in caso di testamento olografo, la rinuncia alla facoltà di revoca è nulla.


La legge prevede tre tipi di testamento: olografo, segreto e pubblico, tutti di pari efficacia.


L’IMPORTANZA DEL NOTAIO PER IL TESTAMENTO

 
Il notaio ha indubbiamente una competenza elevata, se non addirittura esclusiva, in materia testamentaria e successoria in generale e può, quindi, fornire tutte le informazioni utili per la redazione di un testamento che sia conforme all'ordinamento vigente, quale che sia la forma scelta dal testatore.

L'opportunità di rivolgersi al notaio, anche solo per avere informazioni e consulenza, deriva dal fatto che la materia successoria è particolarmente complessa, caratterizzata da forti vincoli all'autonomia del testatore, a tutela dei legittimari, e da requisiti di forma, la cui inosservanza può vanificare l'intento del testatore.

Il testamento, in qualunque forma redatto, è destinato a produrre effetti solo dopo la morte del testatore, a tal fine si procede alla c.d. pubblicazione del testamento, mediante atto notarile.


CONSULENZA NOTARILE – TESTAMENTO


Molte sono le cose da sapere sul testamento e sulle sue varianti. Chiedi Consulenza Gratuita, senza impegno e senza registrazione al portale, a uno dei 500 Notai Online a tua disposizione. Notaio Facile è un portale che mette in contatto diretto utente e notaio.

Qualche approfondimento su Testamento e Notaio

SUCCESSIONI: IL NOTAIO PER IL TESTAMENTO


Quello delle successioni è uno dei motivi principali per cui ci si rivolge ai servizi di un notaio, che potrà aiutarci sia a decidere la forma testamentaria migliore per noi, sia ad essere sicuri che le nostre disposizioni non contravvengano alle leggi che regolano le successioni. In Italia infatti queste non sono completamente libere e anzi vi sono le cosiddette “quote legittime” da rispettare. In altre parole, non ci è possibile disporre liberamente di tutti i nostri beni nel caso in cui vi siano parenti stretti in vita, ad esempio il coniuge (moglie o marito) o figli. A questi spetterà di diritto, che lo vogliamo o meno, una determinata parte del nostro patrimonio, mentre della restante parte potremmo disporre liberamente. Questo per quanto riguarda la successione testamentaria, cioè quella regolata appunto da un testamento redatto in vita dalla persona. In caso non esista un testamento, la successione è invece detta legittima ed è regolata esclusivamente dalla legge: in questa eventualità, potremmo dire che la persona decide di non esprimersi riguardo la distribuzione dei propri beni tra gli eredi e questi andranno divisi secondo le quote stabilite per legge. Una terza possibilità è quella in cui vi sia sì un testamento, ma questo non disciplini l’intero patrimonio della persona deceduta: in questo caso avremo dunque una successione in parte testamentaria (sulla parte contenuta nel testamento, appunto) e in parte legittima (sulla parte che invece non viene menzionata nel testamento).

Notaio per il testamento e per le successioni

testamento notaio
Perché la successione sia effettiva, è necessaria una serie di adempimenti formali e fiscali: il più importante di questi è senza dubbio la dichiarazione di successione, in cui vengono individuate le persone cui spetta l’eredità e i beni oggetto di questa successione. Da questa dichiarazione si evince anche quanto si andrà a pagare come imposta sulle successioni. Il passaggio dei beni lasciati in eredità, sia che vi sia o meno un testamento, non è però automatico: perché diventino di proprietà di coloro che ne hanno diritto è infatti necessario che questi procedano con l’accettazione dell’eredità esplicita o tacita (dimostrando in qualche modo incontrovertibile la volontà di accettare l’eredità). Questa deve essere accettata in toto: non è possibile accettarne solo una parte, tralasciandone un’altra. Se quindi l’erede accetta quanto lasciato dal defunto in testamento o di fatto, saranno sì a sua disposizione i beni lasciati in eredità, ma saranno a suo carico anche eventuali debiti. Ecco perché vi è la possibilità di rinunciare all’eredità o di accettarla con beneficio di inventario. Con questa ultima formula non si dovrà rispondere con il proprio patrimonio personale dei debiti del defunto, ma solo nei limiti del valore dei beni oggetto di eredità.

Rivolgersi a un notaio per successioni e testamento


Come visto poco sopra, la questione delle successioni è tutt’altro che di semplice amministrazione, sia che si debba stendere un testamento, sia che si tratti di rendere effettivo il passaggio di un’eredità. Ecco perché nelle successioni, così come per il testamento, il notaio svolge un ruolo di fondamentale importanza. Il notaio infatti aiuterà i successori a presentare in modo tempestivo e corretto la dichiarazione di successione, si occuperà di ciò che riguarda gli uffici catastali per i beni immobili, eseguirà le operazioni necessarie a svincolare i conti correnti o titoli, ma non solo. Se ci sono minori o incapaci coinvolti il discorso si fa ancora più complesso, così come quando si intende invece rifiutare l’eredità o accettarla con beneficio di inventario. Di norma sono tre le tipologie di testamento che vengono utilizzate, di cui una (il testamento olografo) non richiede per forza l’intervento di un Notaio, mentre per le altre due (il testamento pubblico e il testamento segreto) è necessario uno specifico atto notarile. Tutte e tre queste forme hanno una forte valenza legale: come è facile intuire, però, l’intervento del Notaio conferisce una sicurezza maggiore, specie se dovessero nascere contenziosi tra gli eredi o dubbi sull’autenticità e veridicità del documento. Ecco perché è di norma consigliato rivolgersi a uno studio notarile, così da avere innanzitutto adeguata consulenza nella stesura del testamento stesso, indipendentemente dalla forma che vorrei poi dare al documento, quindi perché ne attesti l’autenticità, la data in cui è stato effettuato e ne dia adeguata pubblicità alla nostra morte, così che gli eredi ne siano debitamente informati. Nelle singole pagine destinate alle diverse tipologie di testamento vengono approfondite le caratteristiche di ciascuno di essi e il ruolo che il Notaio riveste nella loro redazione e conservazione.

Ti sembra complicato: chiedi informazioni direttamente al Notaio