inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Valentina R. Mi sembra una buona idea dare un servizio on line, riduce e facilita i tempi, e spero anche i costi, grazie pe ...
Paolo M. Ho contattato il Notaio con NotaioFacile e devo proprio dire che è stato davvero Facile! Bravi. Un gran bel s ...
Chiara F. La presente per rigraziarvi, ho ottenuto disponibilità dal Notaio per un colloquio nel quale ho chiarito dive ...
Salvatore B. Preventivo Notaio; il servizio è di utilizzo veramente semplice ed intuitivo. Salve, ho appena richiesto un ...
Loris D. Davvero facile la compilazione e chiare le spiegazioni, Complimenti per il servizio. ...
Claudio E. Volevo ringraziarvi perché ho ricevuto finalmente! Un Preventivo Notarile Analitico, con tutte le voci dei co ...
Renata M. Buonasera, scrivo questo commento perché mi sono trovata bene con il notaio che ho trovato grazie a voi. Dove ...
Francesco P. Ottimo servizio! Cercavo il Notaio per comprare la mia seconda casa al mare e grazie a voi sono riuscito a tro ...
Stefano I. Ho bisogno un notaio che mi segua per la costituzione di una nuova società, ma volevo ridurre le spese di sta ...
Concetta U. Come trovare il Notaio Low cost? ho provato su internet e ho visto alcuni studi della mia citta con scritto st ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Compromesso casa inagibile: cosa c'è da sapere

Compromesso casa inagibile: cosa c'è da sapere

Cosa si intende per compromesso o preliminare

Quando si parla di compromesso di compravendita, nel gergo comune, chiamato contratto preliminare dai tecnici del settore, si intende un contratto, ossia un accordo concluso tra le parti, con cui il proprietario-venditore si obbliga, entro un determinato termine pattuito nel contratto, a trasferire il diritto di proprietà di su un immobile (casa, ufficio, fabbricato) al compratore, che a sua volta si obbliga ad acquistare. Pertanto con il preliminare non si realizza il passaggio di proprietà, ma tra le parti si determina solo ed esclusivamente l’assunzione dell’obbligo al trasferimento.

Vediamo cosa succede se l’immobile oggetto di compromesso non presenta i requisiti di agibilità e  quali possono essere le conseguenze.

Cosa vuol dire casa agibile

Quando si parla di agibilità di una casa si fa riferimento a degli specifici parametri imposti dalla legge. La normativa prevista dal legislatore, in tema di agibilità, ha avuto nel corso del tempo delle importanti variazioni: in passato ad esempio, si parlava di agibilità per i locali commerciali e di abitabilità per gli immobili ad uso abitativo, differenza che è venuta a decadere, esistendo ad oggi per tutti i fabbricati la sola agibilità.

Con la legge del 2016, non è più contemplato il rilascio di apposita certificazione che attesti l’agibilità di una casa, ma è prevista la presentazione una segnalazione certificata con la quale devono essere attestati:

 - la presenza delle condizioni di salubrità, sicurezza, igiene, risparmio energetico degli edifici e degli impianti installati, dunque, l’agibilità degli stessi

- la conformità della casa rispetto al progetto che è stato presentato per il rilascio del permesso di costruire.

Cosa succede se le parti sono consapevoli dell’inagibilità della casa al compromesso?

Il requisito della validità del contratto non dipende dall’agibilità o meno della casa e per tali ragioni, è possibile che le parti si accordino già al momento della conclusione del preliminare sulla questione.

In particolare, diversi possono essere gli scenari prefigurabili: potrebbe, ad esempio, accadere che il venditore si obblighi nei confronti del compratore a rendere agibile la casa entro la stipula definitivo dal notaio, ma anche in un momento successivo.

Altro caso che può verificarsi è che il compratore si assuma la responsabilità, esonerando quindi il venditore, dal rendere agibile l’abitazione mediante determinati lavori. Da ciò si evince che l’accordo delle parti, già al momento del compromesso, è di assoluta importanza e non può essere trascurato, né considerato come un elemento in secondo piano.

Prezzo casa inagibile al compromesso

Quando inizia la fase della contrattazione è possibile che l’inagibilità, già al momento del compromesso, sia presa in considerazione ai fini della determinazione del prezzo.

Un immobile inagibile, infatti, ha un valore inferiore rispetto a un immobile che presenta tutte le caratteristiche per poter essere considerato abitabile. Per tali ragioni il compratore, raffrontando anche altre proposte previste sul mercato, potrà eventualmente richiedere una riduzione del prezzo, non potendo immediatamente entrare nella casa comprata ad abitarla.

Cosa succede se le parti non sono consapevoli dell’inagibilità della casa al compromesso?

Una volta assodato che una casa, così come qualsiasi altro tipo di immobile, possa essere trasferito, anche se non presenta i requisiti di agibilità, occorre soffermarsi su cosa accade se al momento della conclusione del preliminare se non si ha la consapevolezza di tale problematica.

Immaginiamo il caso in cui il venditore abbia omesso al potenziale compratore tale problematica e quest’ultimo non abbia approfondito, prima di firmare il compromesso, l’analisi della casa sotto alcuni punti di vista, procedendo in modo frettoloso e poco consapevole.

In tal caso il compratore potrebbe decidere di richiedere il risarcimento dei danni proprio perché il venditore ha omesso un’indicazione della casa che è di fondamentale importanza.

Cosa comporta l’acquisto di una casa inagibile

Il problema da porsi prima di firmare un compromesso, è cosa può comportare diventare proprietari di una casa inagibile.

In primis è importante avere la consapevolezza che per poter abitare la casa inagibile, occorrerà intervenire dal punto di vista strutturale, per adeguarla agli standard previsti dalla legge: ciò potrebbe comportare ulteriori spese da dover sostenere dopo il rogito di acquisto.

In secondo luogo, qualora si decidesse di non intervenire e di rimetterla eventualmente sul mercato, si avrebbe una ridotta commerciabilità, in quanto le case inagibili possono essere appetibili, ma in realtà sono meno richieste nel mercato immobiliare proprio perché comportano ulteriore denaro da investire ed anche del tempo per poter usufruirne.

Pertanto prima di scegliere la casa adatta alle proprie esigenze, è consigliato farsi affiancare da un notaio, già nella fase delle trattative, in modo da essere assistiti da un professionista del settore, nei vari step, prima di addivenire alla conclusione del contratto definitivo di compravendita che decreterà il passaggio di proprietà dal venditore al compratore.

Preventivo notarile per acquisto casa inagibile

Nel caso in cui si necessiti di un preventivo notarile sia per la conclusione di un compromesso, ossia di un preliminare di compravendita, sia per il trasferimento immobiliare vero e proprio, è possibile, tramite la piattaforma di NotaioFacile, accedere a un servizio totalmente gratuito, che offre l’opportunità di richiederlo gratis, senza costi di iscrizione o registrazione.

Avere un prospetto delle spese da dover sostenere, in particolare relative alle tasse e imposte da fronteggiare in sede di stipula del contratto dal notaio, può aiutare a comprendere la portata dell’investimento immobiliare, dal punto di vista economico.

Indipendentemente dalla circostanza che il fabbricato sia o meno agibile, come abbiamo sopra analizzato, è possibile prevedere dei trasferimenti immobiliari dal notaio, proprio perché l’immobile è commerciabile secondo la legge.

Il servizio di NotaioFacile dà altresì la chance di scegliere il notaio più vicino alla propria zona, in modo tale da evitare di perdere tempo e denaro nella ricerca ed anche negli spostamenti, qualora non si riesca ad entrare in contatto con un notaio nelle vicinanze.

Condividi questo articolo

Autore: Redazione NF questo articolo è stato realizzato con cura e attenzione da un essere umano ed è coperto dal diritto d'autore.
richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio