inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Riccardo F. Ho visto il sito e ho notato che i notai si occupano di moltissime attività. Dato che avrei bisogno della con ...
Alessandra V. Purtroppo mia nonna è morta da poco. Mia mamma ha 5 fratelli e non vanno tutti d'accordo. Cercavo un notaio p ...
Simone La. Dopo la morte di mio padre io e i miei fratelli ci siamo trovati in difficoltà a gestire tutte le pratiche pe ...
Laura B. Sono Laura B. e cercavo un notaio per cambio sede legale SNC in altro comune. Ho chiesto consulenza a NotaioFa ...
Errico C. Grazie! Non sapevo dove sbattere la testa e questo servizio è stato davvero utile. ...
Silvio T. Buongiorno, io abito a Roma e grazie a NotaioFacile ho trovato uno Studio Notarile a Roma peraltro a meno di u ...
Rocco A. Spero che questo servizio aiuti altre persone che come mè erano alla ricerca del Notaio, Complimenti e buon l ...
Monica S. Ottimo Sito! Compimenti Monica S. ...
Massimo V. Grazie per il servizio, davvero un ottima idea! ...
Chiara F. La presente per rigraziarvi, ho ottenuto disponibilità dal Notaio per un colloquio nel quale ho chiarito dive ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Costituire un’impresa sociale: il ruolo del Notaio

Costituire impresa sociale

Come costituire un’impresa sociale? Che cosa la distingue da un’impresa tradizionale e qual è il ruolo del Notaio? Vediamo quali sono i tratti distintivi dell’impresa sociale e come costituirla

Se il nostro obiettivo è costituire un’impresa sociale per prima cosa occorre aver bene in mente quali sono i tratti distintivi di questa tipologia di impresa e poi quali sono i passi per costituirla.

La prima caratteristica distintiva dell’impresa sociale è la tipologia di attività che rappresenta la sua finalità: si deve trattare di un’attività di interesse generale, può essere un’attività di tipo solidaristico, civico o ancora di utilità sociale A definire il tipo di attività è il D.lgd.112/2017.Qui all’art. 2 sono elencate lea attività considerate di interesse generale, a titolo di esempio e non con l’intento di essere esaustivi possiamo dire che un’impresa sociale  può svolgere interventi e servizio sociali, interventi e prestazioni soci sanitarie, servizi educativi, interventi per la salvaguardia ed il  miglioramento delle condizioni ambientali, interventi a tutela del patrimoni culturale, ed  ancora: ricerca, formazione scientifica, organizzazione e gestione di attività culturali, attività turistiche di interesse sociale culturale e religioso, radiodiffusioni, microcredito, attività di commercio, produttive, di educazione e informazione di promozione, di rappresentanza, di concessione in licenza di marchi di certificazione, svolte nell’ambito o a favore di filiere del commercio equo e solidale; riqualificazioni di beni pubblici, organizzazione e gestione di società sportive dilettantistiche, accoglienza umanitaria, alloggio social, servizi finalizzati all’inserimento o al reinserimento nel mercato del lavoro di persone in condizioni di fragilità.

Accanto alla tipologia di attività una seconda, ma non meno importante, caratteristica delle imprese sociale è che non devono avere scopo di lucro.

Le imprese sociali sono solitamente Enti del Terzo Settore, cioè di quelle entità giuridiche che vengono costituite con finalità filantropiche, di solidarietà e promozione sociale.

Costituire un’impresa sociale: la centralità dello Statuto

Per costituire un’impresa sociale occorre redigere un atto pubblico, questo significa che è necessario coinvolgere un Notaio il cui primo compito sarà la redazione dello statuto o dell’atto costitutivo. Gli atti costituivi devono essere depositati entro 30 giorni da parte del Notaio o dell’amministratori presso l’ufficio del Registro delle imprese o, se esistente, presso l’apposito registro.

Lo statuto deve contenere alcuni elementi base: la denominazione, la tipologia di forma sociale che si intende adottare, la specificazione del carattere sociale, ovviamente l’oggetto sociale, ma anche le regole per individuare e nominare i componenti organi societari, la nomina degli organi di controllo e le modalità di partecipazione dei lavoratori all’assemblea.

L’impresa sociale può assumere le forme giuridiche previste del codice civile, compresa la società a responsabilità limita semplificata con capitale sociale pari ad 1 euro.

La costituzione di un’impresa sociale non presenta, come atto formale, particolare difficoltà, tuttavia occorre valutare con attenzione l’attività proposta perché la qualifica di impresa sociale si può anche prendere, nel caso per esempio in cui l’attività non rispetti il mandato dell’interesse generale.

È sempre possibile, naturalmente, anche ringhiare alla qualifica di impresa sociale

Costituire un’impresa sociale: i vantaggi fiscali

Costituire un’impresa sociale ha alcuni vantaggi, principalmente di natura fiscale. Dal momento che l’oggetto dell’attività dell’impresa sociale ha un carattere generale e che l’impresa non ha fine di lucro gli eventuali utili ed avanzi di gestione sono detassati. Inoltre come ulteriore incentivo vi è la possibilità di una detrazione di imposta pari al 30% delle somme investite nel capitale sociale dell’impresa.

Condividi questo articolo

Autore: Notai Online articolo realizzato personalmente dall'autore e coperto da copyright ©
richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio