inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Stefano I. Ho bisogno un notaio che mi segua per la costituzione di una nuova società, ma volevo ridurre le spese di sta ...
Alberto P. Buongiorno, esprimo il mio apprezzamento per il servizio che considero eccellente. Nel giro di 48 ore ho ricev ...
Adriano G. Consulenza Notarile Professionale e Gratuita Ho utilizzato già il vostro sito ed ho ottenuto delle risposte ...
Rosanna C. Attualmente per questa prima fase non ho nulla da ridire tutto molto facile semplice e comprensivo ottimo sito ...
Luca V. Il prezzo del notaio varia molto da professionista a professionista, per questo ho chiesto un preventivo che m ...
Valentina R. Mi sembra una buona idea dare un servizio on line, riduce e facilita i tempi, e spero anche i costi, grazie pe ...
Marta G. Dopo aver ricevuto in donazione un immobile a Milano ho voluto informarmi per bene sui miei diritti/doveri, ta ...
Tommaso M. Sevizio Puntuale, professionale, Preciso e perfetto Grazie per l'eccellente servizio prestato mi. Se tutto i ...
Renata M. Buonasera, scrivo questo commento perché mi sono trovata bene con il notaio che ho trovato grazie a voi. Dove ...
Martina F. Avevo bisogno di una informazione semplicissima: qual è il costo del notaio per due atti? NotaioFacile.it mi ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

La donazione di un immobile: che cos’è e quanto costa?

La donazione di un immobile: che cos’è e quanto costa?

La donazione di un immobile è un contratto tra il donante ed il donatario nel quale il primo cede al secondo la proprietà di un immobile, è un atto pubblico e richiede l’intervento di un Notaio 

La donazione di immobile: che cos’è e quanto costa? Può capitare che ancora in vita si decida di lasciare un immobile a qualcuno. In questo caso si parla di donazione. Si tratta di un contratto che deve avere alcune caratteristiche. In primo luogo possono donare sia persone giuridiche che fisiche, queste ultime devono essere maggiorenni ed avere piena capacità di disporre del bene, sia dal punto di vista della proprietà che dalla capacità di intendere e volere. In particolare vale la pena sottolineare che anche per i legali rappresentanti delle persone incapaci di intendere e volere è impossibile donare per conto del proprio assistito.

Nessun limite invece sul donatario, su cioè, colui che riceve la donazione, è ammessa anche la donazione a figli non ancora nati o concepiti e a persone incapaci di intendere e di volere.

La donazione è un atto pubblico e deve essere redatto da un Notaio alla presenza di due testimoni.

La donazione di un immobile prevede la sua descrizione accurata, compresa la conformità catastale, la destinazione d’uso ed il numero dei vani; inoltre nell’atto di donazione dell’immobile devono essere riportati i dati relativi ai riferimenti urbanistici, licenza edilizia, concessione edilizia, oppure permesso a costruire o denuncia di inizio attività e la prestazione energetica; se l’immobile è un terreno è fondamentale il certificato di destinazione urbanistica, pena la nullità dell’atto.

La donazione di un immobile: quanto costa?

Oltre all’onorario del Notaio, la donazione prevede un’imposta da versare all’Erario. La donazione immobiliare collega la percentuale dell’imposta al grado di parentela tra donante e donatario.

Le imposte sono a carico del donante. Vediamo come si distinguono. Se la donazione è effettuata verso un figlio, i genitori o il coniuge l’imposta di sonazione è il 4% del valore della donazione, al netto della franchigia di un Milone di euro. Se per esempio un padre dona a un figlio una casa da 500.000 euro non sono previste imposte di donazione; se dona una casa da 1.200.000 euro l’imposta del 4% si applica su 200.000 euro ed ammonta a 8.000 euro.  Se la donazione è effettuata a fratelli e sorelle l’imposta sala al 6% e la franchigia scende a 100.000 euro, nel medesimo esempio di prima se un fratello dona all’altro una casa o parte di una casa del valore di 90.000 euro non si applicano le imposte, se il valore è 110.000 si applica l’imposta del 6% su 10.000 euro (600 euro). Se la donazione è effettuata verso altri parenti fino al 4° grado l’imposta è al 6% ma senza franchigia, oltre il 4 grado o a persone non legate da vincoli di parentela l’imposta sale all’8% senza alcuna franchigia

Oltre alla tassa di donazione, in caso di donazione di un immobile, devono essere versate, sempre dal donante e attraverso il Notaio, l’imposta di registro pari a 200 euro, imposta ipotecaria pari al 2% del valore catastale e imposta catastale apri all’1%

Inoltre quando si effettua una donazione non possono essere lesi i diritti degli eredi legittimari, per questa ragione, oltre che per motivi legati alla forma del contrato che abbiamo visto deve essere un atto pubblico, è opportuno rivolgersi di un Notaio che potrà essere un’utile guida per individuare la soluzione migliore per portare a compimento la donazione.

Le informazioni riportate in questo articolo sono a carattere generico e non possono essere considerate documenti ufficiali, così come non possono in alcun modo sostituire il parere di un professionista. Per gli stessi motivi Easy Web Service Srl non risponde in alcun modo della correttezza di quanto riportato, così come dell’aggiornamento dei contenuti, in quanto argomenti suscettibili di modifiche nel tempo. EWS invita pertanto gli utenti a consultare direttamente un notaio per avere informazioni aggiornate, certe e conformi al proprio caso specifico.

richiesta preventivo notaio online
richiesta al notaio