inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Luca V. Il prezzo del notaio varia molto da professionista a professionista, per questo ho chiesto un preventivo che m ...
Gianni T. Che dire.. È proprio vero che chi fa da sé fa per tre! E in questo caso risparmia!! Per natura sono diffiden ...
Vito s. Lo trovo molto efficiente e semplice per la ricerca e aiuto sui quesiti da sottoporre. Ottimo,grazie. ...
Tiziana V. Volevo capire quanto sono le tariffe notarili per il 2014 ma ho capito che le tariffe notarili non esistono pi ...
Diego N. Cercando un Notaio economico a Roma ho scoperto l'esistenza di NotaioFacile. Devo dire che MI SONO TROVATO BEN ...
Francesca Di. Volevo aiutare mio figlio con una procura e navigando in internet ho trovato il sito di NotaioFacile. Mi hanno ...
Silvio T. Ottimo servizio ...
Paolo M. Ho contattato il Notaio con NotaioFacile e devo proprio dire che è stato davvero Facile! Bravi. Un gran bel s ...
Chiara R. Volevo il preventivo di un notaio a Torino per acquistare una casa, grazie a questo sito ho risparmiato un bel ...
Emma V. Il Notaio mi ha risposto poche ore dopo l'invio della richiesta, ho fissato un incontro e chiarito molti dubbi ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Acquisto casa di nuova costruzione: cambia qualcosa rispetto a quelle più vecchie?

Acquisto casa di nuova costruzione: cambia qualcosa rispetto a quelle più vecchie?

L’acquisto di una casa di nuova costruzione può essere vantaggiosa per diversi motivi: ma dal punto di vista di tasse e imposte cambia qualcosa? Diamo un occhio.

Quando pensiamo di comprare un’abitazione, l’acquisto di una casa di nuova costruzione può sembrarci quanto mai una buona idea. Diversi sono infatti i motivi che potrebbero farci propendere per questa soluzione: ad esempio potremo presumibilmente contare su una migliore efficienza energetica. Di norma infatti le case nuove sono pensate per far sì che i consumi energetici siano tenuti sotto controllo in modo migliore rispetto a quelle di vecchia concezione, anche grazie alle nuove tecnologie costruttive. Inoltre potremo presumere di non dover mettere mano a interventi di manutenzione per molto tempo, poiché tutto è nuovo e dovrebbe dunque essere in buono stato (o comunque coperto da garanzia da parte del costruttore). Ancora, spesso le nuove case sono pensate per rispondere alle esigenze della vita moderna meglio di quanto lo fossero quelle costruite in passato, quando gli stili di vita, le necessità e la composizione delle famiglie erano diverse rispetto a oggi. Insomma, una serie di vantaggi che dovremo certo tenere in considerazione, anche se naturalmente ve ne sono altrettanti che potrebbero far propendere per una scelta opposta, sino ad arrivare a case da ristrutturare (per le quali sono previste delle agevolazioni fiscali e che potremmo riadattare completamente a nostro piacimento).

Mettendo tutti i pro e i contro sui piatti della bilancia, c’è qualcosa che dovremmo sapere anche per quanto riguarda tasse e imposte in caso di acquisto di una casa di nuova costruzione?

Tasse e imposte per l’acquisto di una casa di nuova costruzione

Poiché l’acquisto di una casa di nuova costruzione avviene di norma dall’impresa costruttrice, bisognerà tenere conto delle tasse e imposte che saremo chiamati a pagare sia all’impresa stessa (l’Iva) sia al Notaio al momento del rogito. Vediamo meglio insieme di cosa si tratta.

Se si acquista la casa di nuova costruzione o di recente ristrutturazione (meno di cinque anni) da impresa costruttrice dovremo pagare: Iva al 4% (10% se seconda casa), 200€ di imposta di registro, 200€ di imposta catastale, 200€ di imposta di registro. L’Iva va corrisposta all’impresa venditrice, mentre le altre imposte andranno versate al Notaio al momento dell’atto di rogito.

Discorso diverso se acquistiamo casa da privato o da impresa, ma non di nuova costruzione, cioè se sono passati più di cinque anni dai lavori di costruzione o ristrutturazione. In questo caso l’Iva non è dovuta, quindi pagheremo al venditore solo il prezzo pattuito per l’abitazione.

Dovremo invece corrispondere al Notaio in qualità di sostituto d’imposta: imposta di registro pari al 2% (9% se seconda casa) del valore catastale e per un minimo di 1000€, imposta catastale di 50€, imposta ipotecaria di 50€.

Le considerazioni da fare quando si desidera comprare casa sono naturalmente molte, ma può essere buona cosa anche tenere debito conto di tutti i costi e delle possibilità che abbiamo. In questo senso, l’esperienza e le competenze di un Notaio possono essere indubbiamente una grande risorsa: chiediamo una consulenza a questo professionista, cui dovremo rivolgerci anche per il rogito e per l’eventuale atto di mutuo, così da avere un quadro preciso della situazione e delle nostre possibilità.

Condividi questo articolo

Autore: Notai Online articolo realizzato personalmente dall'autore e coperto da copyright ©
richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio