inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Sandro N. Ho saputo che si può risparmiare sulla casa scegliendo di fare l'atto da gennaio con l'introduzione delle nuo ...
Luca C. Ho trovato davvero utile il vostro servizio, complimenti. ...
Paolo M. Ho contattato il Notaio con NotaioFacile e devo proprio dire che è stato davvero Facile! Bravi. Un gran bel s ...
Stefano E. Grazie NotaioFacile per avermi messo in contatto con il Notaio che mi ha spiegato tutto quello che avevo bisog ...
Arianna O. Io e degli ex colleghi ci stiamo mettendo in proprio costituendo una società di persone, nello specifico una ...
Diego N. Cercando un Notaio economico a Roma ho scoperto l'esistenza di NotaioFacile. Devo dire che MI SONO TROVATO BEN ...
Errico C. Grazie! Non sapevo dove sbattere la testa e questo servizio è stato davvero utile. ...
Enrico M. Come da oggetto. Sito molto utile e di semplice utilizzo. Complimenti. Enrico M. Inviato da iPad ...
Pier Luigi S. Ciao, vi scrivo per farvi i complimenti, ero alla disperata ricerca di un notaio per risolvere una difficile q ...
Nicoletta C. Non sapendo a chi rivolgermi grazie a voi ho fissato un appuntamento con il Notaio per avere una consulenza gr ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Comprare casa: come sapere di chi è il lastrico solare

comprare casa:come sapere di chi e il lastrico solare

Comprare casa in condominio dal notaio

Quando si decide di comprare una casa dal notaio è importante scegliere in prima battuta il tipo di casa in cui si dovrà andare a vivere. La scelta non è banale, ma richiede un’attenta riflessione proprio perché esistono diverse soluzioni abitative, ciascuna con le proprie caratteristiche e le proprie peculiarità.

Ad esempio, vivere in una casa sita all’interno di un condominio, è un’esperienza totalmente diversa da una villetta indipendente in periferia. In particolare molti si chiedono a chi appartenga il lastrico solare nel caso in cui si acquisti una casa all’ultimo piano, cosa è necessario sapere sulle eventuali spese da sostenere e come è possibile scoprirne la titolarità. Vediamo insieme come procedere in sicurezza, senza avere spiacevoli sorprese dopo il rogito notarile di acquisto casa.

Che cos’è il lastrico solare

Quando si parla di lastrico solare solitamente si intende il tetto di un edificio, ossia la copertura di un fabbricato; non si tratta quindi di un’unità immobiliare indipendente e abitabile, ma semplicemente della parte superiore del condominio.

Affrontare le problematiche legate al lastrico solare, quando si compra una casa all’interno di un fabbricato composto da più piani, è un elemento da non sottovalutare prima del rogito, proprio perché qualora fosse in comune bisognerebbe contemplare anche le spese inerenti alla sua manutenzione. Per tali ragioni affidarsi anche a un notaio, per avere una consulenza in tema di regolamento condominiale, può essere particolarmente utile per evitare di incorrere in investimenti errati.

È possibile comprare solo il lastrico solare dal notaio?

Il lastrico solare può essere comprato anche indipendentemente dall’appartamento del condominio, ma non esiste per legge l’obbligo di essere identificato graficamente in una planimetria (la cosiddetta piantina nel gergo comune) al Catasto dei Fabbricati.

Tuttavia quando il lastrico solare viene trasferito separatamente dai singoli appartamenti acquisisce una propria identità catastale e quindi potrà avere anche la planimetria oltre ai dati catastali che lo identificano.

Chi può comprare il lastrico solare dal notaio

Esiste una credenza errata che solo il proprietario di un appartamento nello stesso edificio può essere titolare del lastrico solare. In realtà non funziona in questo modo, proprio perché una volta assodato che il lastrico solare può avere una propria autonomia, sia a livello catastale che di titolarità, essendo svincolato dal proprietario dell’ultimo piano, non esiste una norma che stabilisca che può essere comprato solo ed esclusivamente dal titolare di un appartamento del condominio.

Pertanto nel caso in cui vi sia un terzo estraneo rispetto al condominio, interessato all’acquisto del lastrico solare, non esiste alcuna norma che ne impedisce il trasferimento.

A chi appartiene il lastrico solare

Una delle problematiche più frequenti che si verifica quando si compra un appartamento all’ultimo piano di un condominio è la contesa della titolarità del lastrico solare; spesso rappresenta oggetto di controversie e litigi tra i condomini che ne rivendicano la titolarità.

La regola di carattere generale è che il lastrico solare, come previsto dall’art.1117 del codice civile costituirebbe una parte comune dell’edificio, ossia il tetto del fabbricato e quindi apparterrebbe in comunione a tutti i condomini, proporzionalmente ai millesimi posseduti.

Tuttavia esistono delle eccezioni, proprio perché la legge prescrive la possibilità di prevedere il cosiddetto patto contrario: in presenza di questa convenzione apparterrebbe quindi ad una sola persona, generalmente al proprietario dell’ultimo piano.

Come scoprire di chi è il lastrico solare

Per scoprire chi sia il titolare del lastrico solare, secondo l’immaginario collettivo, basta semplicemente consultare il cosiddetto titolo di provenienza, ossia l’atto con cui è stato comprato l’ultimo piano dell’edificio. In realtà non è proprio così.

Per dimostrare la proprietà esclusiva del lastrico solare non basta solo il cosiddetto titolo di acquisto della casa o di eventuali passaggi di proprietà avvenuti in precedenza: è importante controllare l’atto di nascita del condominio che si realizza con la vendita del primo appartamento da parte del costruttore o proprietario unico iniziale dell’edificio.

Ciò vuol dire che spetta al costruttore riservarsi la proprietà del lastrico già con la vendita del primo appartamento, in quanto è proprio in quel momento che si forma il condominio, come anticipato, e la proprietà diventa automaticamente di tutti i condomini.

Spese per il lastrico solare

Quando si compra una casa all’interno di un edificio composto da più piani, come ad esempio un condominio, occorre sempre informarsi delle cosiddette spese condominiali, ossia di quelle spese necessarie per la manutenzione delle parti comuni.

Quindi nel caso in cui il lastrico solare appartenga a tutti i condomini in proporzione ai millesimi detenuti, le spese inerenti allo stesso dovranno essere suddivise e non dovranno essere sostenute da una sola persona. Qualora, invece, il lastrico solare appartenga ad una sola persona, in virtù di un titolo che ne legittimi la titolarità, questa dovrà sostenerne le eventuali spese.

Preventivo notarile per comprare appartamento e lastrico solare

Nel caso in cui si necessiti di un preventivo notarile per l’acquisto del lastrico solare, così come dell’appartamento sito all’interno del condominio, è possibile richiedere gratis, tramite il portale di NotaioFacile, un preventivo notarile in modo tale da avere un quadro chiaro delle spese da dover sostenere in termini di tasse e imposte per il rogito notarile.

Basterà semplicemente fornire le informazioni per consentire al notaio di formulare un preventivo più aderente possibile alla realtà, senza dover assumere alcun tipo di impegno, in pochi semplici passaggi. Un ulteriore vantaggio offerto dalla piattaforma consiste nel trovare il notaio più vicino alla propria zona, evitando di perdere tempo, energie e denaro nella ricerca del notaio.

Condividi questo articolo

Autore: Notai Online articolo realizzato personalmente dall'autore e coperto da copyright ©
richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio