inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Alessandra V. Purtroppo mia nonna è morta da poco. Mia mamma ha 5 fratelli e non vanno tutti d'accordo. Cercavo un notaio p ...
Renata M. Buonasera, scrivo questo commento perché mi sono trovata bene con il notaio che ho trovato grazie a voi. Dove ...
Nicoletta C. Non sapendo a chi rivolgermi grazie a voi ho fissato un appuntamento con il Notaio per avere una consulenza gr ...
Stefania G. Ottimo sito, a volte noi contribuenti ci troviamo di fronte ad infiniti dubbi soprattutto quando l'argomento t ...
Mauro F. Molto comodo, grazie a Notaiofacile ho trovato il Notaio velocemente e sono riuscito a rispettare i tempi del ...
Gerry M. Ho appena richiesto informazioni,quindi non ho risposte per valutare l'operato di questo sito,ma se si svolger ...
Nicola I. Un sito molto interessante e molto utile per chi come me deve affrontare delle spese molto significative ...
Simone La. Dopo la morte di mio padre io e i miei fratelli ci siamo trovati in difficoltà a gestire tutte le pratiche pe ...
Giulia M. Volevo sapere quanto costa il notaio per spese di eredità e mi hanno risposto subito! Ho solo dovuto fornire ...
Paola C. Porgo i miei complimenti per un servizio on-line eccellente, ringrazio anticipatamente Paola C. ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Il Testamento: il ruolo del Notaio 

Il Testamento: il ruolo del Notaio 

Il Testamento è l’atto in cui si formalizzano le proprie volontà rispetto alla destinazione dei propri beni dopo il trapasso. È obbligatorio redigerlo presso un Notaio? 

Il Testamento è un atto in cui il soggetto decide che cosa ne sarà delle sue sostanze dopo la morte. Può essere fatto e revocato più volte purché la persona che dispone le “ultime volontà” sia in grado di intendere e di volere.

Esistono diversi tipi di Testamento: il Testamento segreto che viene consegnato in un plico chiuso al Notaio a cui è affidato. Il Notaio redige un verbale di consegna o se necessario procede di persona a porre i sigilli. Nessuno oltre al testatore – cioè colui che redige le proprie volontà - o a chi lo ha redatto per lui, conosce il contenuto fino alla sua apertura. Il Testamento segreto non può essere redatto da un testatore cieco o analfabeta. Inoltre, nel caso il Testamento non sia stato redatto dal testatore, ma da un terzo, saranno considerate nulle le disposizioni a favore di questo terzo, a meno che di suo pugno il testatore non le approvi.

Un altro tipo di Testamento per cui non occorre la presenza del Notaio in fase di stesura è il Testamento Olografo. Questo Testamento deve essere scritto di proprio pugno dal testatore, deve essere sottoscritto dal medesimo e deve avere la data di redazione. È di fatto una scrittura privata ed è abbastanza frequente nella prassi. Tuttavia ha alcuni svantaggi: può andare perso o essere distrutto, può contenere errori che ne inficino lo scopo, può essere contestato perché ritenuto falso, può comportare difficoltà d’interpretazione.

Vi è poi il Testamento per atto pubblico: si redige davanti al Notaio con due testimoni.

Il Testamento per atto pubblico: ecco i vantaggi

Il Testamento per atto pubblico riserva al sottoscrittore una serie di garanzie: in primo luogo la certezza che le sue volontà siano riportate correttamente, non può esser smarrito, è un atto pubblico e per tanto fa fede fino a querela di falso. Inoltre chiunque può ricorre a questo tipo di Testamento, anche se analfabeta o con difficoltà di scrittura.

Chi redige un Testamento dispone dei suoi beni all’interno di un preciso quadro normativo che tutela gli eredi cosiddetti legittimari. Che cosa significa? Significa che il legislatore ha previsto che alcune “categorie” di famigliari non possano essere escluse dall’eredità, nemmeno per espressa volontà del defunto.

Sono eredi legittimari ed hanno diritto ad una parte legittima dei beni del defunto, stabilita percentualmente dalla legge, i discendenti, cioè i figli e i nipoti, gli ascendenti e dunque i genitori ed i nonni d il coniuge.

Se per esempio il padre di due figli volesse lasciare l’intera eredità ad uno dei due escludendo l’altro, questo non sarebbe possibile.

In linea teorica stabilire i legittimari è semplice, ma in realtà per l’assegnazione occorre verificare al momento del decesso del testatore quale sia la situazione reale,  quanti siano gli eredi effettivi,  e verificare se ci siano state eventuali donazioni. Una situazione spesso intricata.

Per evitare contenziosi futuri può essere una buona intuizione rivolgersi ad un Notaio che già in fase di stesura potrà suggerire le soluzioni migliori, nel rispetto della legge, per dare corpo alle volontà del defunto.

Le informazioni riportate in questo articolo sono a carattere generico e non possono essere considerate documenti ufficiali, così come non possono in alcun modo sostituire il parere di un professionista. Per gli stessi motivi Easy Web Service Srl non risponde in alcun modo della correttezza di quanto riportato, così come dell’aggiornamento dei contenuti, in quanto argomenti suscettibili di modifiche nel tempo. EWS invita pertanto gli utenti a consultare direttamente un notaio per avere informazioni aggiornate, certe e conformi al proprio caso specifico.

richiesta preventivo notaio online
richiesta al notaio