inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Gianni T. Che dire.. È proprio vero che chi fa da sé fa per tre! E in questo caso risparmia!! Per natura sono diffiden ...
Riccardo F. Ho visto il sito e ho notato che i notai si occupano di moltissime attività. Dato che avrei bisogno della con ...
Felice T. Posso dire che grazie a voi ho risparmiato.. Ho scelto un vostro notaio ma per poco non cedevo ai pressanti co ...
Saverio M. Alla ricerca Online di informazioni sulla separazione dei beni vi ho trovato.. Ho richiesto un preventivo ed o ...
Nicola T. Dato che mia moglie ha ereditato un terreno, stavo cercando su Google come trovare un notaio adatto a questo t ...
Minia T. Mia mamma purtroppo si muove con grande fatica e vuole vendere la casa. Per questo ho inviato una richiesta di ...
Marta G. Dopo aver ricevuto in donazione un immobile a Milano ho voluto informarmi per bene sui miei diritti/doveri, ta ...
Fabio R. La parcella di un notaio si paga "volentieri" solo se il notaio ha fatto un buon lavoro. Così ho chiesto dei ...
Ezio L. Grazie Notaio Facile!!! Consiglio a tutti di utilizzare questo servizio è un esempio di come anche in Italia ...
Maria Chiara A. Stavo cercando su internet un Notaio che offrisse un servizio online e ho scoperto il vostro sito. Complimenti ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Comprare casa per la prima volta: l’importanza del notaio

Comprare casa per la prima volta dal notaio

Comprare casa dal notaio

Comprare casa per la prima volta rappresenta un passaggio molto importante nella vita di una persona. Implica spesso un lungo percorso rappresentato da sacrifici economici e grandi rinunce.

L’acquisto di una casa può derivare da esigenze lavorative, dalla volontà di distaccarsi dal nucleo familiare di origine o dal desiderio di creare una nuova famiglia. È una scelta che va ben ponderata ed è per questo che è necessario affidarsi ai professionisti giusti per evitare di avere delle spiacevoli sorprese in un successivo momento.

Perché rivolgersi al notaio prima di comprare casa

Il notaio svolge un ruolo cruciale nell’ acquisto della prima casa in quanto a lui sono demandate una serie di funzioni che si articolano nell’arco di tutte le operazioni, sia prima del rogito notarile che determina il passaggio di proprietà, sia dopo la conclusione del contratto di compravendita. Il notaio, infatti, in qualità di pubblico ufficiale, oltre ad avere una preparazione specializzata nel settore, dal punto di vista tecnico, si caratterizza per l’imparzialità. A differenza dell’avvocato infatti, non tutela solo una delle parti, ma tende a soddisfare le esigenze sia del venditore che del compratore, essendo in grado di fornire tutte le informazioni utili e necessarie per il buon esito dell'affare. 

È fondamentale sin dal momento in cui si decide di comprare casa affidarsi a un notaio per essere garantiti in un atto come la compravendita, che può sembrare banale, ma che invece può presentare delle insidie e problematiche che solo grazie a un notaio sarà possibile affrontarle e superarle senza pensare di abbandonare l’idea di comprare casa.

Chi sceglie il notaio

Non esiste una legge che stabilisca chi debba scegliere il notaio, tuttavia nella prassi la scelta del notaio avviene da parte di colui che compra, in quanto è la parte del contratto dovrà sostenere le spese del rogito notarile, composte dal pagamento delle tasse, delle imposte e dell’onorario. Naturalmente non si esclude che possa esservi un diverso accordo tra le parti non esistendo una regola ben precisa che deve rispettarsi.

Quando contattare il notaio

Sebbene il notaio si occupi del rogito notarile di compravendita, si ritiene sempre preferibile ed opportuno rivolgersi al notaio prima di firmare qualsiasi proposta di acquisto, anche prima di sottoscrivere un compromesso, chiamato preliminare, che possa obbligare le parti, vincolandole alla stipula del definitivo. Potrebbe infatti accadere che pur di non perdere l’occasione di una casa si firmi un compromesso senza conoscere realmente la casa, la sua storia e le varie vicissitudini legate all’immobile. Ciò potrebbe comportare dei rischi molto alti che non si correrebbero qualora ci si affidasse, sin dal momento delle trattative, ad un esperto come il notaio.

I controlli del notaio

Il notaio prima del rogito notarile svolge una serie di controlli che vanno dall’analisi delle parti che partecipano al contratto, dell’immobile oggetto di vendita, delle modalità con cui verrà pagato il prezzo. Si tratta di controlli ad ampio raggio che spaziano anche in più settori, da quello catastale, a quello urbanistico e a quello delle capacità dei soggetti di compiere l’atto.

Parti del contratto

Innanzitutto il notaio dovrà assicurarsi che le persone che decidono di vendere e comprare casa siano in grado di compiere l’atto: nel gergo prettamente giuridico si parla di capacità di compiere l’atto. Infatti qualora ad esempio la casa venga comprata da un minorenne, di certo non sarà quest’ultimo a firmare l’atto, ma sarà rappresentato dai genitori esercenti la responsabilità genitoriale o da un tutore, che a loro volta saranno autorizzati al compimento dell’atto nell’interesse del minore dalle autorità competenti. Così se ad acquistare sarà un interdetto anche in questo caso dovranno essere rispettate le opportune cautele.

Risparmiare grazie al notaio

Il notaio analizza anche tutto il lato fiscale. Infatti viene chiamato come sostituto di imposta: tutte le tasse e le imposte relative all’acquisto della casa saranno pagate al notaio che provvederà a versarle all’erario. Il notaio verificherà la sussistenza dei requisiti per poter consentire, alla persona che compra, di accedere ai benefici fiscali prima. Solo a seguito di un’attenta valutazione da parte del notaio, verificata la presenza di tutti i presupposti, potrà quindi stabilirsi se si può risparmiare.

Controlli sull’immobile

Come sopra anticipato, prima del rogito notarile il notaio fa dei controlli anche sulla casa che si intende comprare. In particolare verifica come è stata costruita, se c’è un titolo abilitativo valido e quindi non sia stata edificata in modo abusivo. Infatti le case abusive non possono essere vendute o donate: l’atto di compravendita o di donazione sarebbe nullo.

Il notaio provvederà anche a identificare la casa dal punto di vista catastale verificando che sia descritta al catasto e che abbia una sua planimetria corrispondente allo stato di fatto in cui si trova la casa. Il fatto che esista ad esempio una planimetria depositata in catasto che raffiguri l’immobile, non mette al riparo da problematiche, in quanto la planimetria potrebbe essere errata e solo grazie al notaio sarà possibile avere la piena consapevolezza che le documentazioni non siano errate.

Verificare assenza di ipoteche e pignoramenti

Oltre a questo tipo di controllo, il notaio verifica anche che l’immobile non sia oggetto di ipoteche, pignoramenti o domande giudiziali. Scoprire in un successivo momento dalla firma del compromesso senza l’ausilio del notaio che vi sia un’ipoteca o un pignoramento potrebbe comportare anche il rischio di perdere l’immobile una volta acquistato. Si pensi al caso in cui vi sia una causa in corso che veda come protagonista la casa e il venditore non abbia proferito parola in merito. Grazie alle visure ipotecarie che il notaio effettua questo problema non si pone sin dall’inizio in quanto da una sua verifica emergerebbe sin da subito ogni problematica.

Condividi questo articolo

Autore: Redazione NF questo articolo è stato realizzato con cura e attenzione da un essere umano ed è coperto dal diritto d'autore.
richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio