inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Enrico M. Come da oggetto. Sito molto utile e di semplice utilizzo. Complimenti. Enrico M. Inviato da iPad ...
Francesco N. Io e il mio ragazzo vogliamo sposarci e metter su casa. Però non abbiamo grosse disponibilità economiche e c ...
Marta B. Grazie a al vostro servizio ho fissato un incontro con il Notaio e ho capito che nel mio caso conveniva effett ...
Riccardo F. Ho visto il sito e ho notato che i notai si occupano di moltissime attività. Dato che avrei bisogno della con ...
Paolo M. Ho contattato il Notaio con NotaioFacile e devo proprio dire che è stato davvero Facile! Bravi. Un gran bel s ...
Paola C. Porgo i miei complimenti per un servizio on-line eccellente, ringrazio anticipatamente Paola C. ...
Francesca Di. Volevo aiutare mio figlio con una procura e navigando in internet ho trovato il sito di NotaioFacile. Mi hanno ...
Marco E. Volevo capire il costo di un notaio a Milano: sono davvero elevati! Per fortuna ho potuto confrontare diversi ...
Andrea G. L’iniziativa mi sembra interessante per chi, come me, non ha frequenti contatti con la categoria dei notai. ...
Nicoletta C. Non sapendo a chi rivolgermi grazie a voi ho fissato un appuntamento con il Notaio per avere una consulenza gr ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Comprare casa in campagna: dall’acquisto al Notaio

notaio acquisto casa in campagna

Comprare la seconda casa in campagna è un sogno per molti: un rifugio tranquillo dove passare i fine settimana o le vacanze insieme alla famiglia. Scelta, acquisto e Notaio.

Chi non sogna di comprare una seconda casa in campagna, immersi nel verde, dove passare tranquilli fine settimana in compagnia della famiglia e degli amici, magari sotto un lussureggiante pergolato? Dove magari predisporre anche un orto per preparare manicaretti con verdura davvero a chilometro zero, o forse in questo caso sarebbe meglio dire “a metro zero”? Un sogno che, per divenire realtà, ha però bisogno di adempimenti molto pratici: dai costi delle abitazioni alle tasse, dal catasto al Notaio, ecco cosa è bene sapere prima di comprare la seconda casa in campagna dei propri sogni.

Modi di acquisto della casa in campagna dal Notaio

La scelta di una vita più tranquilla, lontana dal caos cittadino o semplicemente la ricerca di un’abitazione che consenta uno stile di vita a contatto con la natura possono essere solo alcune delle tante motivazioni che spingono a cercare ed acquistare una casa in campagna dal Notaio.

Tendenzialmente si pensa a questo tipo di case, data la loro ubicazione, come ad una seconda casa in cui trascorrere solo parte dell’anno, magari nei periodi di vacanza, ma non è così, molti scelgono di comprare una casa in campagna per adibirla a propria abitazione principale.

C’è da aggiungere che molti decidono di acquistare questo tipo di casa per fare un investimento immobiliare e adibirlo a struttura ricettiva, di modo da poter contare su un guadagno a lungo termine sull’immobile.

Quindi, come si può ben capire, esistono vari modi per comprare una casa in campagna e ad ognuno di questi consegue un diverso costo, vediamo insieme di cosa si tratta.

Cosa controllare prima di comprare una casa in campagna?

Di norma, prima di scegliere la casa in campagna da comprare è necessario fare attenzione ad una serie di fattori tra cui l’ubicazione, le condizioni dell’immobile e lo spazio aperto circostante.

In riferimento all’ubicazione è importante scegliere una casa che possa rispettare i propri standard di vita, ciò significa che se si ha necessità di usufruire molto spesso di servizi è preferibile scegliere una casa che si trovi in una zona maggiormente abitata, se invece non si necessita di molti spostamenti, meglio propendere per una casa decentrata ed immersa nel verde.

Non di poco conto è anche la scelta di un immobile che sia in un buono stato strutturale, dovendo considerare che se l’immobile non è in ottime condizioni sarà necessario ristrutturarlo e quindi affrontare ulteriori spese, sebbene la possibilità di poter personalizzare la propria casa di campagna potrebbe essere un vantaggio per molti. Attenzione la casa di campagna deve essere munita di conformità urbanistica e quindi provvista dei necessari titoli, e per essere tranquilli di fare un acquisto in sicurezza è necessario chiedere alla parte venditrice di procurare tutti i documenti urbanistici di modo da consegnarli al Notaio affinché verifichi che l’immobile è in regola e può essere acquistato.

In ultimo, ma non meno importante, è opportuno considerare lo spazio verde circostante l’immobile, magari se molto ampio si potrebbe considerare di adibirlo a luogo per coltivazioni di alberi da frutta o per ortaggi, così come può scegliersi si utilizzare tale spazio attrezzandolo con una piscina, si tratta, dunque, di tutti elementi di cui tenere conto per gestire al meglio la propria casa di campagna.

Scegliere di comprare casa in campagna come prima casa dal Notaio: quali sono i vantaggi in termini economici?

Oggigiorno molti scelgono di abbandonare la routine frenetica delle città per potersi trasferire in un contesto che consenta di rallentare e permettergli di vivere una realtà rurale e quindi acquistare una casa in campagna per adibirla a propria abitazione principale potendo giovarsi, qualora ne sussistano i requisiti, delle agevolazioni prima casa.

Per prima cosa la casa in campagna per fungere da prima casa non deve rientrare nella categoria di bene di lusso, e chi sta acquistando non deve essere proprietario, ma nemmeno usufruttuario, sia esclusivo che in comunione legale con il proprio coniuge, di un’altra abitazione che si trovi nello stesso Comune di quello in cui si trova l’immobile in oggetto.

Ma ciò non basta per potersi giovare dei suddetti sgravi fiscali, è necessario altresì che l’acquirente non sia né proprietario, né usufruttuario, né titolare di altri diritti reali, nemmeno per quota, di un’altra abitazione, su tutto il territorio nazionale, che sia stata acquistata con le agevolazioni prima casa.

Il costo della compravendita di una casa in campagna dal Notaio come prima casa

Qualora sussistano i suddetti requisiti di legge, il compratore di una casa in campagna, all’atto di compravendita dovrà corrispondere un’imposta di registro ridotta in quanto sarà pari al 2% del valore catastale dell'immobile in caso di acquisto della prima casa, oltre alle imposte ipotecaria e catastali.

Comprare la seconda casa in campagna: dalla scelta al compromesso di vendita

Per comprare la seconda casa in campagna spesso si opta per località raggiungibili in poche ore dalla propria abitazione in città: questo perché ci consentirà di recarvisi facilmente e dunque di non doverla riservare solo alle vacanze più lunghe – estive o invernali che siano – ma anche solo per dei fine settimana rilassanti immersi nel verde. I prezzi delle abitazioni naturalmente dipendono molto dalla zona prescelta e anche dal tipo di casa che intendiamo comprare: probabilmente si tratterà di una villetta o di un appartamento dotati di giardino, così da poter godere appieno del relax di uno spazio verde. Il che naturalmente porterà a dover prevedere un budget adeguato.

Quando avremo trovato la casa in campagna perfetta per le nostre esigenze e per il budget a disposizione, saremo probabilmente invogliati a bloccare al più presto l’offerta per assicurarcene il possesso: attenzione però alla firma di compromessi o comunque di contratti che ci impegnino all’acquisto senza prima aver valutato al meglio tutti gli aspetti. Un atteggiamento prudenziale potrebbe essere quello di richiedere sia una perizia da parte di un architetto o un geometra, sia di far eseguire al Notaio le necessarie verifiche e di sottoporgli il contratto che stiamo per firmare. Certo, ci vorrà qualche giorno in più, ma avere la sicurezza di ciò che stiamo per firmare può evitarci possibili problemi: ad esempio è bene sapere che non è possibile rogitare su una casa non regolarmente accatastata o che presenti degli abusi edilizi. Il che significherebbe che, una volta che ci rivolgiamo al Notaio per comprare la nostra seconda casa in campagna in via ufficiale, non sarà possibile concludere l’acquisto prima che queste irregolarità siano sistemate (sempre che sia possibile farlo). 

Notaio per comprare la seconda casa in campagna

Ora che ci siamo accertati che l’acquisto della seconda casa in campagna tanto agognata non ci causerà problemi e ritardi, è arrivato il momento di procedere con il rogito vero e proprio, che sancirà l’effettivo passaggio di proprietà dell’immobile dal vecchio proprietario a noi. 

Il Notaio provvederà a eseguire le verifiche del caso – se non sono già state fatte come detto nel paragrafo precedente – che consistono ad esempio nell’accertamento che lo stato di fatto dell’abitazione corrisponda alla sua registrazione presso il catasto (come detto sopra) e che sull’immobile non vi siano ipoteche, gravami e diritti di terzi di cui non eravamo a conoscenza. Una volta che tutti questi aspetti siano stati adeguatamente verificati, il Notaio provvederà a stendere l’atto di rogito che comprende tutti gli elementi utili a definire il contratto: gli estremi catastali dell’abitazione, comprese le schede catastali, l’identità dei venditori e degli acquirenti, gli accordi economici e così via. Questo atto, che verrà letto e sottoscritto da tutte le parti coinvolte e dal Notaio, sarà quindi registrato a cura dello stesso. Ora abbiamo ufficialmente comprato la nostra seconda casa in campagna.

Quali tasse bisogna pagare per comprare la seconda casa in campagna?

Un’annotazione riguardo tasse e imposte: se per la prima casa sono previste specifiche agevolazioni fiscali, così non è per la seconda casa. Quindi, presumendo da comprare da privato, l’imposta di registro ammonterà al 9% del suo valore catastale (al posto del 2% previsto per la prima casa). Lo stesso dicasi se compriamo da una società (impresa costruttrice, tipicamente) che ha terminato i lavori di costruzione/ristrutturazione da più di cinque anni. Se invece stiamo comprando la nostra seconda casa in campagna da una società che ha terminato i lavori di costruzione/ristrutturazione da meno di cinque anni, allora invece dell’imposta di registro dovremo pagare l’Iva, in questo caso al 10% (al posto del 4% previsto per l’abitazione principale).

Si tratta come è intuibile di cifre che possono anche essere ingenti, a seconda del valore dell’abitazione, per cui dovremo ricordarci che all’onorario del Notaio e alle altre spese burocratiche di minore entità dovremo aggiungere anche questa cifra.

Comprare una casa in campagna per investimento immobiliare

Acquistare una casa in campagna dal Notaio può essere vantaggioso anche se abbiamo intenzione di investire nel mattone decidendo di metterlo a reddito ad esempio dandolo in locazione a terzi o scegliendo di farne una struttura ricettiva, in tal caso si avrà il vantaggio di ottenere un guadagno a lungo termine che consentirà di ammortizzare il costo di acquisto e di avere una rendita regolare rappresentata dal canone mensile o dal pagamento del soggiorno nella struttura.

Dove comprare casa in campagna?

Sono diverse le località del Bel Paese dove poter comprare case in campagna, ma tra quelle più rinomate per la posizione panoramica, per i tipici rustici o casali che caratterizzano tali zone e per le affascinanti colline vi sono Gualdo Tadino, vicino Assisi, mentre per chi vuole avviare una piccola attività ricettiva o semplicemente vivere in tranquillità, vi è Conegliano nelle Colline del Trevigiano ricco di rustici ristrutturati, San Lorenzo al Mare in Liguria è invece caratterizzato da immobili che si sviluppano su più livelli e godono di una vista sui borghi storici. Ma come dimenticare tra le zone più caratteristiche le Langhe e Franciacorta dove l’offerta di rustici in posizione panoramica è sempre costante, data la bellezza di queste località.

Perché scegliere di comprare una casa in campagna dal notaio è la scelta migliore?

Oltre alla motivazioni personali che possono spingere a trasferirci in campagna e a comprare casa in queste zone, vi sono altri elementi che contribuiscono alla scelta e cioè che si tratta di una delle opzioni abitative più efficienti dal punto di vista energetico, proprio perché tendenzialmente tali immobili sono in legno che, quale isolante naturale, consente all’abitazione di rimanere calda nei periodi invernali e fresca nei periodi estivi.

Altro elemento principale che spinge a comprare una casa in campagna è il risparmio su elettricità e gas predisponendo delle fonti rinnovabili di energia come un impianto fotovoltaico nelle aree verdi circostanti l’immobile, di modo da contribuire ad un abbassamento dei costi di vita.

Condividi questo articolo

Autore: Notai Online articolo realizzato personalmente dall'autore e coperto da copyright ©
richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio