Che Tipo di Atto Devi Fare?

Sardegna Sicilia Calabria Basilicata Puglia Campania Molise Lazio Abruzzo Umbria Marche Toscana Liguria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Piemonte Lombardia Valle d'Aosta
Regione
Provincia
Tipologia
Selezionare la provincia nella quale intendi fare l'atto.


NotaioFacile.it il Portale N.1 per Contattare il Notaio

Consulenza Notaio: Invia ora la tua richiesta gratuita Notaiofacile.it: il modo più semplice e veloce per trovare il tuo notaio Gratis e senza impegno la tua consulenza notarile Trova il tuo Notaio, riceverai risposta in massimo 48 ore Anche se non sei registrato trova e contatta il tuo notaio Primo portale per la ricerca e il contatto con il tuo notaio Oltre 500 notai rispondono agli utenti di Notaio Facile Trova Notaio: Specializzato in ambito notarile con oltre 2500 richieste giornaliere Il modo migliore per contattare il notaio online
commenti notaio

Notaio per la donazione della casa: un’opportunità, ma va fatta bene

Notaio per la donazione della casa: un’opportunità, ma va fatta bene

Uno dei motivi per cui spesso ci si rivolge al notaio è per la donazione di immobili, tipicamente da parte dei genitori verso uno o più figli

In Italia (potremmo dire per fortuna!) quella della casa di proprietà è un’attitudine ancora molto presente nella popolazione, con il risultato che diverse famiglie possono contare su un bene proprio che, come tale, può essere passato ai figli perché lo utilizzino o lo rivendano.
Uno dei motivi per cui spesso le famiglie si rivolgono al notaio è per la donazione di uno di questi beni, così che possano iniziare a goderne da subito, magari come prima casa.
Se quello che tutti sanno è che è necessario rivolgersi al notaio per la donazione e per gli atti a essa collegati (proprio come avviene per le classiche compravendite immobiliari), ciò che molti ignorano è che, nel caso si voglia procedere a una donazione, il notaio andrebbe contattato per tempo e non solo al momento di concludere le pratiche.
Grazie alla consulenza del notaio sulla donazione potremmo infatti evitare di cadere in una serie di errori che, per quanto in tutto e per tutto legali, potrebbero trasformare un’opportunità in un incubo.
Potremmo infatti dire che quello delle donazioni è un campo molto delicato, in cui la consulenza notarile si fa più importante che mai: insomma, sarebbe bene non cercare di fare di testa nostra, ma rivolgerci a un esperto.

Perché è importante la consulenza di un notaio per la donazione

Per dirla in modo molto semplice, la donazione è un atto di liberalità da parte di un individuo verso un altro individuo.
Con questo contratto il donante “regala” qualcosa (ad esempio appunto una casa, ma potrebbe anche essere del denaro o altro) a qualcuno, con la possibilità di utilizzarla da subito o, ad esempio, solo a seguito della morte del donante, tramite la clausola di usufrutto a vita.
In altre parole: la casa è già proprietà di chi gode della donazione, ma il donante ne può disporre come vuole fino a quando è in vita.
Questi sono solo due degli esempi riguardanti la donazione, ma se ne potrebbero fare altri mille.
Ed è proprio questo il primo motivo per cui sarebbe bene consultare un notaio per la donazione e per decidere bene vincoli e condizioni sia per il donante sia per chi beneficia della donazione stessa.
Così che non sorgano problemi e non vi siano soprese inaspettate una volta firmato il contratto.
Quindi, punto primo: rivolgersi al notaio per definire la donazione in tutte le sue parti in modo che protegga entrambe le parti e che non sorgano problemi e incomprensioni.
Ma non solo: la donazione è, come si diceva, un metodo molto comodo e poco dispendioso per il passaggio dei beni, ma nasconde anche delle insidie di cui tenere debito conto.
Innanzitutto perché il donante può, per così dire, “ripensarci” per 20 anni, in secondo luogo perché in Italia non è possibile disporre come si desidera della totalità dei propri beni.
La donazione di una casa, visto anche l’alto valore economico, può facilmente ledere la cosiddetta “legittima”: questo significa che eventuali eredi potrebbero impugnare la donazione e chiedere che venga loro riconosciuta la parte di eredità che questo atto è andato a ledere.
Che ripercussioni possono avere questi due aspetti? La prima è che potrebbe essere difficile rimettere sul mercato un bene oggetto di donazione, la seconda è che più di un istituto di credito potrebbe storcere il naso ad esempio di fronte a una richiesta di mutuo per ristrutturazione, in quanto il bene che dovrebbe andare a garanzia di tale mutuo è esso stesso di proprietà potremmo dire “incerta”, in quanto appunto suscettibile di diverse rivendicazioni.
Problemi insormontabili? No, i modi si possono trovare, ma questo è il secondo motivo per cui è bene rivolgersi alla consulenza di un notaio per la donazione, così da prendere in considerazione tutte le casistiche specifiche e le relative soluzioni.

Le informazioni riportate in questo articolo sono a carattere generico e non possono essere considerate documenti ufficiali, così come non possono in alcun modo sostituire il parere di un professionista. Per gli stessi motivi Easy Web Service Srl non risponde in alcun modo della correttezza di quanto riportato, così come dell’aggiornamento dei contenuti, in quanto argomenti suscettibili di modifiche nel tempo. EWS invita pertanto gli utenti a consultare direttamente un notaio per avere informazioni aggiornate, certe e conformi al proprio caso specifico.

Chiedi informazioni e preventivi direttamente al Notaio online