inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Federica B. Prezzo notaio Perfetto Srl costituita e velocemente Buon Servizio. Ho risparmiato anche 300 euro rispetto al n ...
Fabio R. La parcella di un notaio si paga "volentieri" solo se il notaio ha fatto un buon lavoro. Così ho chiesto dei ...
Fabiano O. Non pensavo che funzionasse davvero, spesso le cose gratuite sono prese in giro, sono rimasto piacevolmente so ...
Giovanni R. Cercando informazioni per una cessione di quote ho trovato questo sito e subito dopo aver inviato la richiesta ...
Giorgia La. Avevo assolutamente bisogno di un notaio economico, un notaio che mi facesse spendere il meno possibile e sono ...
Simone L. Devo trovare un notaio a Padova economico! Detto, fatto! ...
Maria Gabriaella B. Molto comodo direi. Per ora ho fatto solo la richiesta e mi sono trovata bene. Grazie. ...
Daniele M. Le spese per il lavoro del notaio variano sempre, per questo abbiamo chiesto un preventivo per l'onorario del ...
Mauro M. Trovare un notaio economico a Milano non è cosa facile.. Tutto sommato sono riuscito nel mio intento e sono s ...
Antonio L. Allora fonziona davvero!, scusate ma non pensavo che un servizio gratuito potesse esssere davvero operativo ed ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Quanto dura la proposta di acquisto di una casa

Quanto dura la proposta di acquisto di una casa

Comprare casa dal notaio

Quando si intende comprare una casa è importante un’attenta riflessione prima di decidere se sia il caso di investire o meno i risparmi di una vita o di richiedere un mutuo a una banca o un istituto di credito.

Sin dal primo momento è consigliabile affidarsi al notaio in quanto, in qualità di esperto del settore, potrà aiutare a comprendere se una determinata casa possa soddisfare le aspettative in virtù delle sue caratteristiche: si pensi ad esempio al caso in cui l’immobile sia sottoposto a vincoli che rallenterebbero i lavori di ristrutturazione.

Nel momento in cui si trova la casa è possibile effettuare una proposta di acquisto al proprietario che potrà liberamente decidere se accettare o meno. Ma cosa contiene una proposta di acquisto e quanto può durare? Analizziamolo insieme.

Che cos’è la proposta di acquisto?

La proposta di acquisto viene effettuata da colui che intende comprare casa al proprietario e altro non è che la manifestazione di volontà di voler concludere il contratto di compravendita ad un determinato prezzo.

Se ci si rivolge ad un’agenzia immobiliare, nella maggiore parte dei casi questa fornirà un modulo prestampato che dovrà essere firmato: la firma di tale documento comporta degli impegni già vincolanti per colui che intende comprare, mentre per il venditore esiste una certa libertà nello scegliere se concludere o meno l’affare.

Ma che succede se il proprietario della casa decide di accettare? in questo caso una volta accettata la proposta di acquisto si converte automaticamente in un contratto preliminare.

Come si fa una proposta di acquisto

Oltre alla possibilità di affidarsi a un’agenzia immobiliare, colui che intende comprare una casa potrebbe decidere di procedere in modo del tutto autonomo nella ricerca della casa e in questo caso la proposta di acquisto, qualora ad esempio si trovi un annuncio conveniente, potrebbe avvenire anche in forma orale, con una semplice comunicazione al proprietario.

Tuttavia nella prassi la proposta di acquisto avviene in forma scritta il quanto il nero su bianco dà maggiori garanzie, soprattutto se su determinati aspetti si fatica a trovare un accordo condiviso.

Sebbene quindi non esistano delle norme che impongano una determinata forma, è sempre preferibile propendere per la forma scritta, assistiti anche da un notaio che guiderà nell’acquisto della casa in totale sicurezza.

Perché andare dal notaio per la proposta di acquisto

Come sopra anticipato il notaio potrebbe essere di aiuto sin dal momento delle trattative perché analizzerebbe l’immobile in ogni suo aspetto prima di decidere se ne valga la pena comprarlo.

Inoltre la proposta di acquisto curata da un notaio sarebbe cucita su misura, soddisfacendo ogni esigenza del compratore: solo un tecnico del settore come il notaio sarebbe in grado di adeguare alle norme di legge ogni richiesta specifica di colui che intende acquistare casa in quanto la firma di un modulo prestampato, uguale per qualsiasi tipo di compravendita, potrebbe non essere soddisfacente e non realizzare gli interessi di colui che compra.

Quanto dura la proposta di acquisto

Chi intende comprare casa ed effettuare una proposta di acquisto può stabilire a proprio piacimento per quanto tempo decidere di mantenere “ferma” la proposta, ossia per quanto tempo si è decisi a comprare quella casa senza avere alcun ripensamento.

In questi casi la proposta di acquisto prende il nome di proposta irrevocabile. Cosa comporta questa decisione? Decidere di effettuare una proposta irrevocabile di acquisto per due mesi significa che in quel lasso di tempo non sarà possibile tornare indietro sui propri passi revocando la proposta e quindi un’eventuale modifica sarebbe priva di effetto.

Se non viene specificato che la proposta sia irrevocabile, questa si intende semplice. Quali sono quindi le conseguenze in questo caso? Nel caso di proposta semplice se si decide di fare una proposta di acquisto, in qualsiasi momento si potrà comunicare al proprietario della casa che si intende comprare la propria volontà di revocare la proposta.

Accettazione della proposta di acquisto

Una volta individuata la casa ed effettuata la proposta di acquisto al proprietario, bisognerà attendere la risposta di quest’ultimo e nel caso in cui sia d’accordo con tutti punti esposti nella proposta ed intenda accettare la stessa, il proprietario dell’immobile potrà comunicare per iscritto la sua volontà con la firma della proposta contrattuale. È importante sapere però al contrario di quello che si pensa, che l’eventuale accettazione non determina immediatamente il rogito notarile di compravendita, ma ha la funzione solo di concludere il compromesso.

Che cos’è il compromesso

Il compromesso di vendita o anche detto contratto preliminare è un accordo tra due parti che decidono di concludere in un secondo momento, obbligandosi reciprocamente un contratto di compravendita per atto pubblico dal notaio. Si tratta di una forma molto usata nella prassi, indipendentemente dal fatto che sia preceduto o meno da una proposta di acquisto, in quanto ha funzione proprio di rendere più serio l’impegno di voler vendere e di voler comprare una determinata casa o immobile.

Questo può essere concluso sia per scrittura privata tra le parti, sia per atto pubblico notarile. In quest’ultimo caso dovrà essere registrato e trascritto nei registri immobiliari e pertanto richiederà dei costi più elevati. Non esistono degli obblighi particolari se non per il preliminare dell’immobile in corso di costruzione o da costruirsi per il quale è necessario l’atto pubblico notarile pena la nullità dell’atto.

Cosa contiene il compromesso

Il compromesso deve contenere degli elementi essenziali tra cui il prezzo concordato tra le parti, ma soprattutto il termine entro il quale dovrà concludersi il contratto definitivo di compravendita; può anche accadere che le parti decidano che parte del prezzo sia pagato al momento del preliminare come acconto o anche come caparra e in quel caso al momento del definitivo bisognerà tenere conto di quel versamento effettuato.

Condividi questo articolo

Autore: Redazione NF questo articolo è stato realizzato con cura e attenzione da un essere umano ed è coperto dal diritto d'autore.
richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio