inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Nicola I. Un sito molto interessante e molto utile per chi come me deve affrontare delle spese molto significative ...
Tiziana V. Volevo capire quanto sono le tariffe notarili per il 2014 ma ho capito che le tariffe notarili non esistono pi ...
Arianna O. Io e degli ex colleghi ci stiamo mettendo in proprio costituendo una società di persone, nello specifico una ...
Francesco N. Io e il mio ragazzo vogliamo sposarci e metter su casa. Però non abbiamo grosse disponibilità economiche e c ...
Massimo V. Grazie per il servizio, davvero un ottima idea! ...
Francesca Di. Volevo aiutare mio figlio con una procura e navigando in internet ho trovato il sito di NotaioFacile. Mi hanno ...
Michele G. Domanda in ambito Notarile: Il Notaio mi ha risposto 2 ore dopo. Eccezionale! Vi ringrazio per la risposta ch ...
Pier Luigi S. Ciao, vi scrivo per farvi i complimenti, ero alla disperata ricerca di un notaio per risolvere una difficile q ...
Renato C. Se la risposta arriva celermente il servizio è ottimo, grazie ...
Aldo B. NOTAIO FACILE SIA UNA VALIDA INIZIATIVA PENSO CHE NOTAIO FACILE SIA UNA VALIDA INIZIATIVA CHE PERMETTE AGLI U ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Si può rinunciare solo a una parte all’eredità?

QUALE ATTO NOTARILE DEVI FARE?
Che tipo di atto notarile devi fare?
Preventivo notaio, trova il notaio online e contattalo direttamente

Qui Rispondono Solo i Notai
GRATIS E SENZA IMPEGNO

QUI RISPONDONO SOLO I NOTAI ! GRATIS E SENZA IMPEGNO

Rinuncia all’eredità

Rinunciare o accettare un’eredità non è mai una scelta semplice, in virtù del fatto che spesso vi sono situazioni familiari e patrimoniali complesse, che necessitano di un’attenta riflessione e richiedono la dovuta analisi.

Sia l’atto di rinuncia, che di accettazione è disciplinato dalla legge, in particolare dal codice civile, che offre una normativa dettagliata in termini di modalità, termini ed effetti che ne derivano. Vediamo cosa c’è da sapere sulla rinuncia all’eredità ed in particolare sulla possibilità eventuale di rinunciare parzialmente alla stessa.

Come si rinuncia all’eredità

Le modalità di rinuncia all’eredità sono espressamente disciplinate dal codice civile, che prescrive una modalità espressa. Che cosa vuol dire questo? Significa che, a differenza dell’accettazione dell’eredità in cui è possibile per il notaio ricevere anche l’accettazione tacita mediante l’accoglimento di atti che lasciano intendere una volontà di accettare, per la rinuncia non è possibile.

La rinunzia all’eredità è un atto solenne, poiché il legislatore all’art. 519 c.c., stabilisce che essa debba essere fatta a mezzo di dichiarazione ricevuta da un notaio o dal cancelliere del Tribunale del circondario del luogo ove si è aperta la successione e inserita nel registro delle successioni.

SERVE LA CONSULENZA DEL NOTAIO?
richiedi il preventivo al notaio

Contatta il Notaio Gratis

Fai un PREVENTIVO

Scopri tutti i costi per stipulare l'atto

Rinuncia a una parte dell’eredità: è possibile?

Molte persone, quando muore una persona cara e sono chiamate in un testamento in qualità di eredi, si chiedono se sia possibile rinunciare parzialmente all’eredità. Questo quesito può capitare quando nella quota prevista o accordata dai condividenti vi siano beni a cui sono interessati ed altri invece che preferirebbero non avere.

Pertanto la domanda è molto frequente, soprattutto quando la quota di eredità è composta, ad esempio, da un immobile nuovo e un altro in stato di rovina che richiederebbe denaro per lavori di ristrutturazione o altre attenzioni economiche. La risposta purtroppo è negativa e riguarda non solo la rinuncia all’eredità, ma anche l’accettazione: il legislatore ha, infatti, previsto per entrambi i casi la nullità.

Perché non è possibile rinunciare parzialmente all’eredità?

Il problema relativo all’impossibilità di rinunciare parzialmente all’eredità dal notaio o nelle altre modalità previste, deriva dal dettato normativo del codice civile: è proprio la legge, infatti, che sancisce, in maniera netta, la nullità della rinuncia parziale dell’eredità.

La persona che subentra nel patrimonio del defunto, in qualità di erede, subentra nel complesso dei rapporti giuridici, nella misura di una quota o nell’intero patrimonio. Pertanto non è possibile rinunciare solo a una parte dell’eredità ed accettarne un’altra, ossia accettare un immobile a titolo di erede e rifiutarne un altro.

Ciò significa che non è ammessa la coesistenza di una rinuncia all’eredità per una parte del patrimonio e, al tempo stesso, un’accettazione per un’altra parte: in altre parole non si possono preferire determinati beni a composizione della propria quota ereditaria e rifiutare altri.

si puo rinunciare solo a una parte all eredita

Si può rinunciare solo ai debiti ereditari?

Un altro punto che attiene alla rinuncia parziale dell’eredità è legato ai debiti ereditari.

Infatti quando si diventa eredi con l’accettazione dell’eredità, che sia tacita o espressa, si è tenuti per legge al pagamento dei debiti ereditari. I debiti ereditari, a differenza dei beni, ossia del cosiddetto patrimonio attivo, non necessitano di un atto specifico di divisione dal notaio.

Questi si dividono in maniera automatica al momento dell’apertura della successione in proporzione alla quota ereditaria di cui si è titolari. Ad esempio, se si viene chiamati all’eredità per una quota di ½ e si accetta la stessa, si risponderà dei debiti ereditari per la medesima quota, in proporzione quindi a quanto ricevuto. Da ciò si evince che la rinuncia solo ai debiti ereditari non è ammissibile.

Soluzione intermedia per debiti ereditari

Una volta assodato che non è possibile rinunciare all’eredità in modo parziale e nemmeno solo ai debiti ereditari, una soluzione intermedia potrebbe essere quella di accettare l’eredità, ma con beneficio di inventario. Che cosa significa? Vuol dire che, in questo caso, vi sarà una separazione tra i debiti il patrimonio del defunto e il patrimonio personale; dei debiti ereditari non si risponderà con il proprio patrimonio, ma solo nei limiti del valore del patrimonio ereditario.

Si tratta di una soluzione che può essere assunta tutte le volte in cui si sia spaventati dall’ammontare dei debiti, ma si ritiene sempre opportuna una consulenza notarile prima di intraprendere una scelta di tale tipo.

Effetti rinuncia dell’eredità

Una volta rinunciato all’eredità ci si chiede quali possano essere gli effetti di tale atto nei confronti degli altri eredi, sul presupposto che non sia possibile farlo parzialmente. L’art. 521, 1° comma, del codice Civile afferma il principio della retroattività della rinunzia di eredità. Si afferma, quindi, che chi rinunzia all’eredità è considerato come se non vi fosse mai stato chiamato.

Ma la retroattività non opera sempre nella stessa maniera: infatti, gli effetti per gli altri eredi dipendono da come sia regolata la successione: se dalla legge o dal testamento, oppure se si tratti di successione legittima o di successione necessaria.

Preventivo rinuncia all’eredità dal notaio

Una volta intrapresa la scelta più giusta, adatta alle proprie esigenze, relativa alla gestione dell’eredità cui si è chiamati, tramite la piattaforma di NotaioFacile è possibile richiedere un preventivo gratuito, sia per l’accettazione dell’eredità, che per la rinuncia, così come per qualsiasi altro atto da stipulare dal notaio.

Fornendo le informazioni necessarie e rispondendo al form offerto dalla piattaforma, si potrà in pochi semplici passaggi avere in breve tempo una risposta direttamente da un notaio, in modo da comprendere in maniera concreta quali sono le tasse e le imposte da dover pagare.


Condividi questo articolo

Editore: Redazione Notaio Facile. Articolo pubblicato dall'editore e scritto personalmente da esperti in ambito notarile. Coperto da copyright ©

NF è l'unico Originale
Diffidate dalle imitazioni

NO Mediatori, NO Intermediari,
NO Dottori di chissà quale Studio

Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio