inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Errico C. Grazie! Non sapevo dove sbattere la testa e questo servizio è stato davvero utile. ...
Marco G. Cercavo il Notaio più economico e con NotaioFacile ho risparmiato un sacco rispettto al notaio di fiducia del ...
Flavio D. Ottimo sito, davvevo Facile e ogni pormessa è stata mantenuta. Buon Lavoro ...
Lorenzo F. Un notaio gratis non esiste! Ma NotaioFacile.it mi ha fornito una grande consulenza! ...
Sara S. Volevo confrontare i preventivi di un notaio con quelli che ha fornito il mio notaio di zona. Ho inviato i det ...
Elena V. Sono Elena e ho cercato un notaio per acquisto di immobile al grezzo. Questo sito mi ha permesso di trovare un ...
Nunzia G. Non avevo idea di quanto fosse la parcella del Notaio, grazie al sito ho ricevuto i preventivi ed ora so final ...
Salvatore B. Preventivo Notaio; il servizio è di utilizzo veramente semplice ed intuitivo. Salve, ho appena richiesto un ...
Alessio C. NotaioFacile.it mi ha sorpreso, è davvero facile! Consulenza di un notaio veloce e diretta. Mi rivolgerò sic ...
Nicola P. Il servizio da Voi offerto è molto facile ma soprattutto molto intuitivo ed efficace. ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

10 cose da sapere sul rogito notarile

dieci cose da sapere sul rogito notarile

Rogito notarile: tutto ciò che c’è da sapere

Quando si vuole comprare casa ci sono una serie di atti e di formalità da compiere per fare in modo che si realizzi il trasferimento della proprietà dell’immobile dal soggetto che lo vende a colui che lo acquista, dovendo le parti rispettare una serie di obblighi, come il pagamento delle tasse e delle imposte a pena della nullità del contratto, ma anche la forma stabilita dalla legge affinché la compravendita sia valida e si realizzi quello che taluno definisce come il passaggio di proprietà del bene.

Dopo la proposta di acquisto, che il potenziale compratore rivolge al venditore mostrando il proprio interesse all’acquisto, le parti redigono un compromesso anche detto contratto preliminare di compravendita con cui si impegnano reciprocamente a stipulare il vero e proprio atto di compravendita, definito rogito notarile, in quanto viene redatto dal Notaio che ne attesta il valore legale oltre all’effettivo trasferimento della proprietà in capo al compratore.

Ma vediamo insieme quali sono le dieci cosa da sapere necessariamente sul rogito notarile.

1.Che cos’è il rogito notarile?

Il rogito notarile  consiste nell’atto redatto dal Notaio con cui si trasferisce la proprietà di un immobile da un soggetto ad un altro, ad esempio, una casa, un box, un negozio, un terreno, il più comune esempio di rogito notarile è quello di compravendita e cioè l’atto formale con cui un soggetto, detto venditore, trasferisce ad un altro soggetto, definito compratore, la proprietà di una casa.

2.Cosa è necessario fare prima del rogito dal Notaio

Prima di stipulare il rogito e realizzare il passaggio di proprietà del bene da una persona ad un’altra, il Notaio compie una serie di indagini, ad esempio, nel caso in cui si tratti di stipulare il rogito di compravendita di un appartamento, il professionista si accerta della conformità catastale ed urbanistica dell’immobile nonché della insussistenza di formalità pregiudizievoli iscritte sulla casa, come un’ipoteca.

Per fare tali indagini preliminari è opportuno richiedere una consulenza al Notaio, per avere un primo incontro col professionista ancor prima di stipulare il rogito, sia per presentare tutta la documentazione occorrente per i suddetti accertamenti, sia per trovare insieme al professionista la soluzione più adatta per agevolare l’utente nell’ottenere il risultato richiesto.

3.I tipi di rogito notarile

Quando si parla di rogito notarile si fa riferimento ad una vasta gamma di atti che possono essere stipulati dal notaio, i più comuni sono la compravendita di una casa o di un terreno, come può essere oggetto del rogito notarile la donazione della casa da parte del genitore a favore dei propri figli, oppure l’atto con cui un soggetto rinuncia all’eredità di un proprio caro, la costituzione di una società come ad esempio una società per accomandita semplice, o ancora un atto di divisione tra fratelli della comunione ereditaria lasciata dal padre, ma anche il contratto di mutuo con la Banca per finanziare l’acquisto della casa.

Tendenzialmente, le tipologie di rogito sono le più varie e se si ricerca un Notaio specializzato in un determinato campo è opportuno fare una ricerca nel menù a tendina del sito Notaio Facile indicando l’atto di interesse per chiedere una consulenza ed avere uno scambio iniziale con il professionista prima del compimento del rogito.

4.Contenuto del rogito dal Notaio

Il rogito notarile è il documento che viene scritto di norma su fogli protocollo, ai quali si allegano una serie di documenti in base al tipo di atto che viene redatto e che nell’insieme costituiranno un unico fascicolo di cui il Notaio darà lettura alle parti.

Il contenuto del rogito redatto dal Notaio varia a seconda del tipo di atto, ad esempio, se di compra un terreno bisogna indicare il prezzo della vendita, le modalità di pagamento, il ricorso all’agenzia immobiliare se presente, il certificato di destinazione urbanistica, e l’atto con cui il proprietario ha acquistato il terreno.

5.Documenti necessari per il rogito notarile

A seconda del tipo di rogito che si intende stipulare davanti al Notaio ci sono determinati documenti che devono essere presentati al professionista affinché possa redigere l’atto, ad esempio, nel caso di compravendita di una casa, oltre ai documenti identificativi delle parti ed ai documenti relativi al loro stato civile, serve la piantina catastale del bene, l’atto di provenienza e l’attestato di prestazione energetica oltre ai permessi edilizi, documentazione che spetta di norma al venditore procurare.

6.Chi interviene al rogito davanti al Notaio?

Le parti che devono intervenire presso lo studio notarile sono quelle interessate all’atto, le quali dopo la lettura da parte del Notaio devono sottoscrivere il contratto, ad esempio, quando il rogito riguarda la compravendita di una casa è necessario l’intervento del compratore e del venditore, nel caso invece in cui si tratti della donazione oltre al soggetto che effettua la donazione e a colui che la riceve, devono essere presenti per legge due testimoni.

7.Il costo del rogito notarile

Anche il costo del rogito varia a seconda del tipo di contratto che le parti intendono stipulare e quindi non ha un costo fisso, anche perché si compone di una serie di elementi, le imposte che ad esempio nel caso di compravendita di un appartamento sono inferiori se si acquista come prima casa, mentre sono più elevate quando si compra senza le agevolazioni fiscali. Alle imposte va aggiunto il costo del Notaio e quindi il suo onorario che può variare da professionista a professionista, anche in base alla complessità del rogito che si vuole stipulare, pertanto, per farsi un’idea delle spese del rogito è opportuno richiedere un preventivo gratuito al Notaio, potendo, oltre ad una valutazione economica, analizzare il servizio che offre il professionista per l’atto che si ha necessità di concludere.

8.Chi paga il rogito notarile?

Di norma a pagare il Notaio è il soggetto che lo sceglie e, quindi, quando si tratta di stipulare un rogito per comprare casa, le spese, comprensive di tasse, onorario del professionista, oneri di cancelleria e di segreteria, che sono proporzionali al valore dell’immobile oggetto del rogito notarile, è il compratore, ma è fatta salva la possibilità di accordarsi diversamente.

9.Quante copie del rogito vengono prodotte dal Notaio?

Il notaio provvede a conservare presso il suo studio notarile l’originale del rogito stipulato, mentre produrrà una serie di copie dell’atto a seconda di quante sono le parti che lo hanno sottoscritto, ad esempio, nel caso di compravendita di una casa verrà consegnata una copia al venditore ed una al compratore, mentre un’altra copia verrà depositata presso la Conservatoria dei Registri Immobiliari entro ventotto giorni dalla firma.

10.Cosa accade dopo il rogito notarile?

Una volta intervenuta la sottoscrizione del rogito notarile, questo ad esempio nel caso di compravendita di una casa, andrà registrato presso l’Agenzia delle Entrate e trascritto presso la Conservatoria dei Registri Immobiliari. È bene tenere a mente che il passaggio di proprietà avviene con la firma del rogito e nel caso in cui si acquisti una casa è in questi momento che avviene la consegna delle chiavi del nuovo immobile, ma è possibile che le parti all’interno dell’atto prevedano che ciò avvenga in una data differita.

Condividi questo articolo

Autore: Notai Online articolo realizzato personalmente dall'autore e coperto da copyright ©
richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio