inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Daniele M. Le spese per il lavoro del notaio variano sempre, per questo abbiamo chiesto un preventivo per l'onorario del ...
Alessandro D. Ho chiesto ai miei colleghi e amici se conoscevano un notaio economico a Torino che si occupa di compravendita ...
Chiara F. La presente per rigraziarvi, ho ottenuto disponibilità dal Notaio per un colloquio nel quale ho chiarito dive ...
Stefano I. Ho bisogno un notaio che mi segua per la costituzione di una nuova società, ma volevo ridurre le spese di sta ...
Paola C. Porgo i miei complimenti per un servizio on-line eccellente, ringrazio anticipatamente Paola C. ...
Flavio D. Ottimo sito, davvevo Facile e ogni pormessa è stata mantenuta. Buon Lavoro ...
Micole G. Inizialmente ero scettico nella ricerca di un Notaio Online. Mi sono dovuto ricredere, davvero un'ottima inizi ...
Marzia N. Facile e intuitivo, davvero un sito ben fatto. ...
Valentina R. Mi sembra una buona idea dare un servizio on line, riduce e facilita i tempi, e spero anche i costi, grazie pe ...
Laura B. Sono Laura B. e cercavo un notaio per cambio sede legale SNC in altro comune. Ho chiesto consulenza a NotaioFa ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Acquisto casa con Mutuo: atti e costi del Notaio

Acquisto casa con Mutuo: atti e costi del Notaio

Acquisto casa con mutuo: cosa dobbiamo aspettarci in termini di costo del Notaio? E chi paga l’atto notarile? Ecco alcune indicazioni per far bene i propri conti

Acquisto casa e mutuo sono due azioni che spesso vanno a braccetto: è infatti molto comune dover ricorrere a un finanziamento per potersi permettere l’acquisto di un’abitazione. Si tratta senza dubbio di un investimento importante e che impegna spesso le famiglie per diversi anni, non di rado anche per decenni, condizionando le scelte e le possibilità per lunghi periodi di tempo: ecco perché è meglio senza dubbio farsi un’idea chiara dei costi che dovremo sostenere, così da non rischiare di dimenticarci dei pezzi importanti che – specie se sommati – potrebbero metterci in difficoltà se non ne avevamo tenuto debito conto.

Acquisto casa con mutuo: il rogito

Il primo atto da prendere in considerazione nell’acquisto casa con mutuo è naturalmente il rogito, cioè l’atto che formalmente sancisce il passaggio di proprietà della casa in questione dal vecchio al nuovo proprietario. Il rogito viene redatto da un Notaio, che provvederà a eseguire tutti gli accertamenti del caso, ad acquisire la documentazione necessaria, a redigere l’atto, a darne lettura in presenza delle parti interessate e quindi alla sua sottoscrizione, che coinvolgerà sia la parte venditrice sia la parte acquirente sia il Notaio stesso. Questi provvederà anche alla registrazione dell’atto (proprio da quel momento sarà effettivo il passaggio di proprietà) e alla riscossione di una serie di tasse e imposte. Proprio a questo proposito, ricordiamo che il Notaio provvederà a riscuotere: Imposta Ipotecaria, Imposta catastale e Imposta di Registro (quest’ultima, in percentuale variabile sul valore catastale a seconda che si tratti di prima o di seconda casa, è dovuta in caso si acquisti da privato o da impresa dopo cinque anni dai lavori di costruzione o ristrutturazione). In caso si acquisti da impresa entro i cinque anni dai lavori, al posto dell’Imposta di Registro sarà necessario pagare l’Iva, anche questa in percentuale variabile a seconda che si tratti di seconda casa o che si possa accedere alle agevolazioni prima casa.

L’Iva non viene versata al Notaio, a differenza delle altre imposte, ma all’impresa da cui stiamo acquistando e viene calcolata sul prezzo di acquisto.

A tasse e imposte dovremo naturalmente aggiungere il costo delle prestazioni del Notaio per l’atto di acquisto casa e del mutuo.

Acquisto casa con mutuo: l’atto per il finanziamento

Il secondo atto che dovremo tenere in debita considerazione è infatti quello del finanziamento: nell’acquisto casa con mutuo sono infatti richiesti due differenti atti notarili, che coinvolgono attori diversi. Se nell’atto di rogito sono infatti coinvolti venditore e acquirente, nell’atto di mutuo a intervenire ci sarà sempre l’acquirente, ma questa volta al posto del venditore sarà chiamato alla firma un rappresentante delegato dell’istituto di credito che ha deliberato il finanziamento.

L’atto, sempre redatto da un Notaio, conterrà tutte le informazioni necessarie a stabilire i contorni degli accordi presi con la banca, il che naturalmente costituisce una tutela per entrambe le parti. 

Insieme alle altre spese, ricordiamo dunque di chiedere un preventivo anche per l’atto di mutuo per l’acquisto della casa, così da poterlo inserire nel novero dei conti che dovremo saldare al momento della compravendita.

Chi paga gli atti nell’acquisto casa con mutuo

Nell’acquisto di casa con mutuo abbiamo dunque due diversi atti, il rogito e l’atto di mutuo, appunto, che ricadono sul compratore. Per quanto riguarda il rogito, ricordiamo che quella che sia il compratore a sostenere questa spesa è una convenzione e non un obbligo dettato dalla legge: nulla vieta dunque che le parti possano accordarsi in modo diverso.

Un appunto riguardo l’atto di mutuo: se vi trovate nelle condizioni non di aprire un nuovo mutuo, ma di spostare un mutuo in essere su una casa già acquistata da una banca all’altra potete avvalervi dello strumento della surroga. Le spese dell’atto di surroga del mutuo sono a carico della banca che decide di accollarsi il finanziamento.

Condividi questo articolo

Autore: Notai Online articolo realizzato personalmente dall'autore e coperto da copyright ©
richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio