inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Davide M. Mi sono detto: voglio pagare poco il notaio, come faccio? Vado online! E grazie a questo sito sono riuscito a ...
Felice T. Posso dire che grazie a voi ho risparmiato.. Ho scelto un vostro notaio ma per poco non cedevo ai pressanti co ...
Francesca Di. Volevo aiutare mio figlio con una procura e navigando in internet ho trovato il sito di NotaioFacile. Mi hanno ...
Fabiano O. Non pensavo che funzionasse davvero, spesso le cose gratuite sono prese in giro, sono rimasto piacevolmente so ...
Emma V. Il Notaio mi ha risposto poche ore dopo l'invio della richiesta, ho fissato un incontro e chiarito molti dubbi ...
Flavio D. Ottimo sito, davvevo Facile e ogni pormessa è stata mantenuta. Buon Lavoro ...
Concetta U. Come trovare il Notaio Low cost? ho provato su internet e ho visto alcuni studi della mia citta con scritto st ...
Simone G. L'ho già usato in precedenza, i due preventivi che mi sono arrivati sono stati molto esaustivi. La mia prima ...
Mario L. Utile e veloce, ogni promessa è stata mantentuta e addirittura superata, il Notaio mi ha risposto 4 ore dopo ...
Giovanni La. Abito a Roma e per una compravendita negozio ho chiesto vari preventivi a notai della mia città. Il preventiv ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Come tutelare i figli con il testamento dal Notaio

Come tutelare i figli con il testamento dal Notaio

Il testamento dal Notaio per i figli: perché farlo?

Il testamento è un atto mortis causa ovvero un atto unilaterale che produce i suoi effetti a partire dalla morte del suo autore, detto testatore. Spesso l’approccio al testamento non è corretto, si ha sempre un po’ di paura a pensare alla propria successione, tuttavia sbagliando in quanto è sempre opportuno per la tutela dei propri eredi disporre delle proprie sostanze, prima o dopo. Questo è corretto soprattutto quando si hanno molti averi, si dispone di molto denaro o beni immobili.

Con il testamento si manifesta la propria volontà disponendo dei propri beni a favore di determinate persone. Se da una parte è possibile farlo comodamente a casa propria su un foglio scritto di proprio pugno, è più opportuno farlo dal Notaio in quanto in questo modo si può determinare la propria successione essendo sicuri del rispetto delle normative di legge. Se si hanno dei figli, magari anche naturali nati da diverse relazioni, si può utilizzare questo strumento per tutelarli al meglio. Ciò può avvenire in diversi modi, per conoscere i quali è opportuno affidarsi al Notaio.

Tutela dei figli come legittimari

In primo luogo, occorre considerare che, oltre a prevedere una propria serie di disposizioni nel testamento, il testatore già trova una tutela nella legge stessa. È proprio il codice civile, infatti, che inquadra i figli nella categoria dei cosiddetti legittimari (insieme al coniuge), ovvero quei soggetti i quali devono necessariamente ricevere dalla successione del proprio padre una quota del suo patrimonio.

Nel testamento, un genitore non potrebbe comunque attribuire quella quota, detta quota di riserva, ad altri soggetti. In questo modo, i figli vengono già tutelati dalla legge. Ovviamente, qualora sia anche il genitore a volersi occupare di loro, può attribuire oltre a quella quota di riserva anche la restante parte della sua massa ereditaria. La legge tutela i figli nel senso che, qualora il genitore dovesse attribuirla ad altri soggetti, essi possono dopo l’apertura della successione rivolgersi al giudice per ottenere la loro quota di riserva.

Tutelare i figli istituendoli eredi dal Notaio

Il primo modo per potere tutelare i figli attraverso il proprio testamento è quello di istituirli eredi. L’istituzione di erede è un modo per far entrare i propri figli in possesso di tutto il proprio patrimonio, condividendolo eventualmente con un coniuge, con altri figli o con altri eredi.

In questo modo, all’apertura della successione si potrà avere accesso a tutti i conti bancari e a tutti gli altri beni immobili e mobili della persona defunta. Tuttavia, l’istituzione di erede determina anche il sub ingresso degli eredi in quelli che furono i debiti del defunto, per cui è un modo sia per tutelare i figli, sia per consentire loro di gestire i rapporti che facevano capo al genitore venuto a mancare. Se si vuole attribuire solo un vantaggio, si può con il Notaio trovare una soluzione alternativa come vedremo.

Quali spese affrontano i figli in caso di istituzione di erede?

La tutela per i figli risiede sia nell’attribuzione di una eredità ma anche nella consapevolezza che tutto ciò può comportare delle spese. In primo luogo, il pagamento dei debiti ereditari, in secondo luogo il pagamento delle spese fiscali connesse alla presentazione della dichiarazione di successione. In questo senso, si può usufruire anche di agevolazioni  fiscali in alcuni casi.

Testamento o donazione?

Spesso si pensa che per tutelare un figlio l’ideale sia intestargli i beni prima della propria successione, attraverso delle donazioni. Sicuramente anche quello può essere un metodo utile ma in ogni caso la donazione è solo un anticipo della successione, che comunque va considerato incluso poi nella massa ereditaria al momento della morte del genitore.

Legato in sostituzione di legittima

Quando si vuole tutelare un figlio o più figli ma si vuole evitare di istituirli eredi, anche nell’ottica dei numerosi debiti presenti nel propri patrimonio, si può sfruttare con i consigli del Notaio una alternativa valida. Si tratta del legato in sostituzione di legittima. In questo modo, il genitore può lasciare nel testamento un bene determinato (di solito un’azienda o una casa di valore) al figlio, il quale accettandolo rifiuta ad entrare in possesso della sua legittima e della eredità.

In sostanza, il figlio otterrà solo quel bene e si riterrà tacitato in tutti i suoi diritti. Si tratta sicuramente di un modo per tutelare il figlio, in quanto ottiene qualcosa di valore senza diventare erede, con tutte le conseguenze in termini di spese e pagamento dei debiti. Tra le varie situazioni in cui può risultare utile questo strumento vi è il passaggio generazionale dell’azienda, attribuita tramite testamento.

Dividere già i beni nel testamento

Spesso quando si istituiscono eredi più figli, si possono creare loro dei problemi nel momento dell’apertura della successione in ordine alla divisione. Spesso la divisione ereditaria può rivelarsi complicata e a volte anche dispendiosa. Per questa ragione, si può sfruttare il testamento dal Notaio per dividere già in anticipo i beni ai figli. Ad esempio, si decide di istituire due figli eredi e già nel testamento si divide il proprio patrimonio tra loro, attribuendo una casa ad uno e una casa ad un altro, oppure altri beni. In questo modo, all’apertura della successione i figli trovano già i beni divisi e non devono procedere ad alcuna divisione ereditaria dal Notaio, con tutte le spese che ne derivano.

Tutelare i figli naturali dal Notaio

Non c’è più differenza tra figli naturali e figli nati nel matrimonio. Sono entrambi figli che hanno diritto a una quota di riserva prevista dalla legge. In questo senso, la tutela può avvenire nel testamento, istituendo sia figli nati nel matrimonio sia figli nati da altre relazioni o fuori dal matrimonio, tenendo sempre conto della quota della propria eredità alla quale hanno diritto. Si possono quindi utilizzare tutti gli strumenti sopra descritti.

richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
Le informazioni riportate in questo articolo sono a carattere generico e non possono essere considerate documenti ufficiali, così come non possono in alcun modo sostituire il parere di un professionista. Per gli stessi motivi Easy Web Service Srl non risponde in alcun modo della correttezza di quanto riportato, così come dell’aggiornamento dei contenuti, in quanto argomenti suscettibili di modifiche nel tempo. EWS invita pertanto gli utenti a consultare direttamente un notaio per avere informazioni aggiornate, certe e conformi al proprio caso specifico.
richiesta al notaio