Quali documenti servono per comprare un terreno?

QUALE ATTO NOTARILE DEVI FARE?
Che tipo di atto notarile devi fare?
Preventivo notaio, trova il notaio online e contattalo direttamente

Qui Rispondono Solo i Notai
GRATIS E SENZA IMPEGNO

QUI RISPONDONO SOLO I NOTAI ! GRATIS E SENZA IMPEGNO

I documenti necessari per comprare un terreno dal Notaio

Quando decidiamo di acquistare un terreno, sia esso agricolo o edificabile, ci sono una serie di documenti che devono essere presentati e quindi recuperati prima che si proceda alla stipula dell’atto di compravendita davanti al Notaio.

In alcuni casi si tratta di documentazione imprescindibile, senza la quale l’atto non può essere concluso, come nel caso del Certificato di destinazione urbanistica se il terreno non rientra nelle ipotesi per cui la legge ne esclude l’allegazione in atto, ma non è il solo documento necessario.

È infatti importante verificare che vi siano tutti i documenti e che non esistano problemi legati alla proprietà del terreno prima di procedere con il rogito notarile.

Conoscere l’identità del venditore

È necessario identificare il soggetto che si sta liberando della proprietà del bene, quindi bisogna presentare allo studio notarile un documento di identità per il riconoscimento del venditore, come la sua carta di identità o il suo passaporto.

Oltretutto è necessario, ai fini della stipula del contratto, che siano procurati al Notaio anche i documenti di identità di chi acquista.

Qualora poi dovessero essere presenti in atto dei rappresentati, come ad esempio un procuratore speciale, oltre a dover procurare anche i documenti di quest’ultimo si è obbligati a consegnare al Notaio la procura speciale rilasciata dal rappresentato ( che può essere tanto il soggetto che compra il terreno quanto quello che se ne libera o entrambi, ed in tal caso serviranno due procure differenti) che viene allegata all’atto di acquisto per legittimare l’intervento in atto del rappresentante procuratore.

SERVE LA CONSULENZA DEL NOTAIO?
richiedi il preventivo al notaio

Contatta il Notaio Gratis

Fai un PREVENTIVO

Scopri tutti i costi per stipulare l'atto

Titolo di proprietà del terreno

Quando si vuole comprare un terreno dal Notaio è necessario che il soggetto che vende il bene produca tutta la documentazione dalla quale si evinca che è il legittimo proprietario del bene, quindi deve procurare allo studio notarile l’atto con cui ha acquistato il bene che può essere un atto di compravendita o un atto di donazione.

Qualora l’attuale proprietario abbia ricevuto il terreno per successione è necessario procurare la dichiarazione di successione e l’atto di accettazione espressa dell’eredità di cui il terreno faceva parte, in mancanza di intervenuta accettazione si può anche procedere all’accettazione tacita dell’eredità con la stipula del contratto di compravendita del bene.

documenti necessari per comprare terreno

Certificato di destinazione urbanistica: in quali atti va necessariamente allegato?

Per perfezionare il rogito di acquisto del terreno è necessario un documento in particolare e cioè il certificato di destinazione urbanistica, anche detto CDU, il quale deve essere obbligatoriamente allegato all’atto di acquisto a pena di nullità dello stesso.

Di norma tale documento è redatto dall’ufficio comunale in cui si trova il terreno, e certifica la destinazione urbanistica dello stesso terreno in base al piano regolatore locale o regionale, quindi ad esempio dal certificato risulterà che il terreno ha destinazione agricola o edificabile, determinando qual è la categoria di appartenenza.

Non sempre è richiesta l’allegazione del CDU, ad esempio nel caso in cui il terreno che si sta comprando ha un’estensione inferiore ai 5000 mq ed è pertinenza di un fabbricato identificato al Catasto Fabbricati.

La mappa catastale del terreno

È altresì necessario esibire allo studio notarile la planimetria del terreno o anche detta mappa catastale, la quale può essere reperita mediante una visura catastale e la quale è in grado di fornire una descrizione dettagliata delle dimensioni, della forma e della posizione del terreno, oltre ai suoi confini i quali devono essere obbligatoriamente indicati in atto a pena di nullità del trasferimento immobiliare.

Di norma, quando si compra un terreno dal Notaio è necessario in atto identificare l’oggetto del contratto e quindi, in questo caso il terreno, di modo che il contratto si determinato ed il rogito sia valido.

Verificare se il terreno che si vuole comprare è stato percorso dal fuoco

Quando il rogito ha ad oggetto un terreno ci si rivolge al Notaio anche per verificare se tale bene immobile è stato percorso dal fuoco, perché in caso di esito positivo alla suddetta verifica occorre rispettare quanto stabilito dall’art. 10 della Legge 353 del 2000 ed i vincoli di destinazione in esso contenuti.

Tendenzialmente se si accerta che il terreno oggetto di acquisto è stato oggetto di un incendio, in atto andrà indicata la data in cui tale evento ha colpito e danneggiato il bene, affinché venga chiaramente indicato che per quindici anni dalla data in cui è avvenuto l’incendio il terreno non possa modificare la sua destinazione d’uso rispetto a quella che aveva prima di essere percorso dal fuoco, e per comprendere quale fosse la destinazione di uso del terreno è sufficiente far riferimento a quanto previsto del certificato di destinazione urbanistica.

Oltre al divieto di mutare la destinazione di uso vi sono altri divieti quali quello di costruzione, di rimboschimento, di caccia e di pascolo, a cui si aggiungono i limiti imposti dalla singola legge regionale del luogo in cui il terreno è ubicato.

Visura ipotecaria per verificare l’assenza di ipoteche

Decidere di comprare un terreno è un investimento importante, per questo motivo è necessario preliminarmente verificare che non vi siano gravami pregiudizievoli come un’ipoteca o un pignoramento.

Al fine di accertarsi che sul terreno oggetto di compravendita non esistano tali gravami è necessario effettuare una visura ipotecaria aggiornata al giorno della compravendita per verificare che l’immobile è privo di iscrizioni che possono pregiudicarne l’acquisto.

Mediante la visura ipotecaria, si può essere certi se ad esempio il proprietario attuale del terreno ha iscritto un’ipoteca a garanzia di un mutuo concesso dalla Banca per poterlo acquistare, nel caso in cui esistesse una simile formalità sul terreno il Notaio prospetterà all’acquirente i dovuti accorgimenti e le necessarie tutele a garanzia dell’acquisto, affinché la compravendita avvenga in tutta sicurezza.

Condividi questo articolo

Condividi questo articolo

Autore: Notai Online articolo realizzato personalmente dall'autore e coperto da copyright ©
Potrebbe interessarti:

Dal 2012 i N.1 specializzati nella Consulenza Notarile e Preventivo Notaio

NF è l'unico Originale
Diffidate dalle imitazioni

NO Mediatori, NO Intermediari,
NO Dottori di chissà quale Studio

richiesta al notaio