Che Tipo di Atto Devi Fare?

Sardegna Sicilia Calabria Basilicata Puglia Campania Molise Lazio Abruzzo Umbria Marche Toscana Liguria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Piemonte Lombardia Valle d'Aosta
Regione
Provincia
Tipologia
Selezionare la provincia nella quale intendi fare l'atto.


NotaioFacile.it il Portale N.1 per Contattare il Notaio

invia ora la tua richiesta gratuita al notaio il modo piu facile e veloce per trovare il notaio il notaio risponde gratis i notai rispondono entro 48 ore notaio gratis e senza registrazione sito numero uno per preventivo notaio il notaio che risponde economico sito specializzato in ambito notarile contatta il notaio gratis
commenti notaio

Procura e atto del Notaio



Documenti per procura e Notaio

L’ordinamento civile italiano definisce la procura come un atto giuridico rivolto a terzi in cui il soggetto rappresentato conferisce al soggetto rappresentante il potere di compiere atti giuridici in suo nome e nel suo interesse. Gli effetti degli atti giuridici portati a termine dal rappresentante ricadranno direttamente sul rappresentato, esattamente come se li avesse portati a termine lui stesso. I modi in cui può essere conferita procura a un’altra persona sono diversi: può anche essere infatti un semplice atto orale o essere confermata da quelli che vengono definiti comportamenti concludenti. Questi sono una forma di manifestazione tacita della volontà della persona stessa, che con i suoi stessi atti dimostra di “approvare” e accettare quanto viene fatto.

Si ricorre dunque alla procura quando il rappresentato per qualsiasi motivo non ha la possibilità di intervenire direttamente in caso di atti giuridici, conferendo dunque al rappresentante il compito di farlo a suo nome. Come detto sopra, la procura di norma non prevede specifiche formalità da compiere, ad eccezione ad esempio della procura per vendere o acquistare un immobile che richiede invece una scrittura privata autenticata o un atto pubblico redatto dal Notaio.

Esistono due tipi di procura e sono la procura speciale, in cui il rappresentante riceve dal rappresentato la procura per l’esecuzione di uno o più affari specifici, e la procura generale, in cui invece il rappresentante riceve dal rappresentato la procura per svolgere tutti i suoi affari. In ogni caso, possono essere previsti dei limiti ai poteri del rappresentante, vincolandoli sono a un determinato tipo di decisioni da prendere. È questo un punto molto importante e da tenere in considerazione, così da mantenere comunque un certo controllo sugli atti che ci riguardano, almeno per quanto riguarda le operazioni più importanti.

Notaio per la procura a vendere immobili

A patto di essere ben strutturato e delimitato, quello della procura è non solo uno strumento utile e spesso indispensabile (ad esempio quando una persona non può essere fisicamente presente alla sottoscrizione dell’atto: pensiamo ad esempio a un italiano che abiti all’estero in un Paese lontano e che non possa presenziare, ma anche al caso degli atti di una società), ma anche sicuro. Questo perché vi sono comunque diversi strumenti a disposizione del rappresentato per rimediare all’eventuale esercizio illecito dei poteri affidati al rappresentante, così come al mancato esercizio degli stessi. Se la procura generale è molto vasta e conferisce poteri illimitati al rappresentante, quella speciale lascia al rappresentato un maggior controllo ed è dunque di norma preferibile, anche se naturalmente l’opportunità di ricorrere all’una rispetto all’altra è da valutarsi caso per caso. La procura può essere affidata a qualsiasi persona che abbia capacità giuridica di agire, indipendentemente dal rapporto esistente con questa persona.

Procura a vendere o acquistare immobili dal Notaio


Sappiamo che la compravendita di immobili richiede uno specifico atto notarile che deve essere sottoscritto dalle parti interessate. Un caso di procura particolare è dunque proprio quello che riguarda la procura speciale a vendere/acquistare. Abbiamo visto che la procura speciale si ha quando si delega una persona a compiere uno specifico atto a nostro nome: in questo caso il rappresentante dovrà dunque prestare consenso a nome del rappresentato alla vendita o all’acquisto dell’immobile oggetto dell’atto.
Perché sia possibile vendere un immobile appartenente ad altri, il rappresentante deve essere munito di una procura speciale che sia stata rilasciata attraverso un atto pubblico o una scrittura privata autenticata, questa procura speciale è necessaria quando si vende appunto un bene appartenente ad altri nella sua totalità, ma anche se si vende un immobile che sia in parte di altri (il caso più comune è quello di una casa in comunione dei beni) oppure se ci si appresta a vendere un bene sul quale si ha un diritto reale o personale di godimento.

Intervento in atto di persone fisiche
check Carta d’identità o patente  
check Tesserino del codice fiscale  
     
Intervento in atto di enti e società
check documento d’identità del legale rappresentante  
check certificato camerale  
check statuto vigente  
check libro verbali con delibera firmata Per enti con consiglio di amministrazione
check copia autentica della procura Per intervento di procuratore
     
Documenti inerenti l’oggetto della procura a vendere/acquistare immobili
check Rogito o sentenza Titolo di acquisto
check Dichiarazione di successione Se l’acquisto è avvenuto per
successione
check Certificato catastale e planimetria con confini Se si tratta di unità immobiliare
check Certificato catastale e planimetria con confini Se si tratta di terreno

L'elenco dei documenti riportato è generico. Sarà cura del Notaio richiedere la tipologia di documentzione necessaria e specifica a seconda delle casistiche.
Ti sembra complicato: chiedi informazioni direttamente al Notaio