inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Fabiano O. Non pensavo che funzionasse davvero, spesso le cose gratuite sono prese in giro, sono rimasto piacevolmente so ...
Nicoletta C. Non sapendo a chi rivolgermi grazie a voi ho fissato un appuntamento con il Notaio per avere una consulenza gr ...
Andrea S. Avevamo il dubbio che l'agente immobiliare ci abbia proposto un cambio di notaio per suoi vantaggi economici. ...
Riccardo F. Ho visto il sito e ho notato che i notai si occupano di moltissime attività. Dato che avrei bisogno della con ...
Elena V. Sono Elena e ho cercato un notaio per acquisto di immobile al grezzo. Questo sito mi ha permesso di trovare un ...
Aldo B. NOTAIO FACILE SIA UNA VALIDA INIZIATIVA PENSO CHE NOTAIO FACILE SIA UNA VALIDA INIZIATIVA CHE PERMETTE AGLI U ...
Stefano I. Ho bisogno un notaio che mi segua per la costituzione di una nuova società, ma volevo ridurre le spese di sta ...
Piarangelo T. Tac! Cercavo il Notaio e lo ho trovato dopo 2 ore.. Ottimo ...
Stefano E. Grazie NotaioFacile per avermi messo in contatto con il Notaio che mi ha spiegato tutto quello che avevo bisog ...
Valentina L. Sono arrivata sul sito NotaioFacile.it per caso, dato che stavo cercando i costi di un notaio a Perugia per ac ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Come tutelare la casa dal Fisco

come tutelare la casa dal Fisco

Comprare casa dal notaio

Quando si decide di comprare casa dal notaio si ha sempre timore di poter essere attaccati dai creditori e perdere l’abitazione che spesso è acquistata con tanti sacrifici economici, frutto di un percorso durato molti anni.

L’investimento immobiliare rappresenta da sempre uno dei principali obiettivi degli italiani

E difendere la casa dal Fisco e dai creditori deve essere un’azione preventiva e non successiva in quanto una volta sorto il debito potrebbe esservi l’azione revocatoria, ossia un’azione che renderebbe inefficace qualsiasi atto dispositivo (come una vendita o una donazione) nei confronti dei creditori.

Tutelare il patrimonio della famiglia

Tutelare il patrimonio dal Fisco, così come da qualsiasi altro creditore, può rappresentare una scelta prudente da parte di coloro che lavorano in settori che sono potenzialmente a rischio. Anche avere una semplice azienda che comincia a non avere più risultati brillanti, può rappresentare un pericolo.

È proprio per questo che la cosiddetta pianificazione patrimoniale e la ricerca di strumenti che possano essere d’aiuto nel condurre anche una vita familiare più serena, può costituire un’azione preventiva da tenere in considerazione, prima che sia troppo tardi e siano avviati procedimenti giudiziari.

Notaio per consulenza patrimoniale

Per avere un preventivo notarile online gratuito è possibile rivolgersi a questo portale, senza dover assumere alcun obbligo, né dover pagare un’iscrizione o una registrazione.

NotaioFacile consente di entrare in contatto direttamente con un notaio, che predisporrà il preventivo appositamente per la richiesta effettuata, in base a tutte le informazioni fornite compilando in breve tempo il form offerto dalla pagina.

Scegliere quale sia la soluzione più adatta non è un’operazione che può essere compiuta senza l’aiuto di un professionista: affidarsi al notaio fin dall’inizio è la scelta più opportuna per evitare in un momento successivo di dover spendere ulteriori soldi, per rimediare a delle scelte sbagliate effettuate frettolosamente e senza alcuna indicazione tecnica di un esperto del settore.

Come proteggere i beni dal Fisco

Fortunatamente la legge offre diverse opportunità per poter sentirsi al riparo da qualsiasi problematica. In particolari le soluzioni disponibili si suddividono in due categorie: atti che determinano la perdita della proprietà e atti che invece hanno il solo scopo di proteggere la casa, senza perderne la titolarità.

Prima casa: cosa può fare il fisco

Nel caso in cui si tratti di una prima casa la legge pone una particolare tutela in quanto questa non può essere oggetto di pignoramento.

La prima casa, infatti, non è pignorabile ma può essere oggetto di ipoteca se ricorrono i seguenti presupposti: il creditore deve essere l’Agenzia delle Entrate deve riguardare l’unico immobile di proprietà del debitore, che risiede in esso; inoltre, la casa non deve rientrare tra gli immobili inquadrati al catasto come immobili di lusso.

Fondo patrimoniale dal notaio

Per evitare che il Fisco possa rivalersi sulla casa comprata dal notaio, molte famiglie scelgono di costituire un fondo patrimoniale: si tratta di una soluzione molto diffusa che consente di vincolare la casa per far fronte ai soli bisogni della famiglia.

In questo caso i beni vincolati in fondo patrimoniale non potranno essere attaccati dal Fisco, né dai creditori e quindi è possibile adottare questa soluzione recandosi dal notaio, il quale provvederà a redigere l’atto pubblico notarile alla presenza di due testimoni.

Vincolo di destinazione dal notaio

Al pari del fondo patrimoniale, anche il vincolo di destinazione rappresenta una possibile chance per evitare che i creditori possano sottrarre la titolarità della casa. In questo caso però dal notaio andrà specificato il motivo che spinge ad adottare questa soluzione che, nel gergo tecnico giuridico, viene definito l’interesse meritevole di tutela.

È un atto che viene stipulato solitamente in presenza di figli disabili o al fine di proteggere la convivenza; diversi possono essere gli interessi e in virtù della somiglianza con il fondo patrimoniale, è sempre opportuno rivolgersi a un notaio per comprendere quale sia la soluzione più adatta alle proprie esigenze.

Intestare la casa a un familiare

Una soluzione che potrebbe essere adottata è l’intestazione della casa in favore di un familiare: ciò comporterebbe la perdita della titolarità della casa, ma la stessa rimarrebbe lo stesso di proprietà di un familiare.

Per comprendere al meglio l’utilità di questa soluzione è necessario fare un esempio. Si pensi al caso in cui un coniuge eserciti un’attività imprenditoriale esposta a un rischio molto elevato: in questo caso l’elevata pressione dei creditori e del Fisco potrebbe generare incertezza sulla stabilità economica familiare.

La soluzione potrebbe essere quella di trasferire gratuitamente, ossia donare, in favore di un figlio o dell’altro coniuge la casa familiare. In tal caso la donazione dovrà essere stipulata per atto pubblico dal notaio alla presenza di due testimoni, che abbiano i requisiti previsti dalla legge notarile.

Vantaggi del trasferimento della casa a un familiare

Trasferire con una donazione dal notaio la casa a un familiare può essere un atto vantaggioso dal punto di vista fiscale, in quanto per i parenti in linea retta vi sono delle agevolazioni e può rappresentare anche un atto di anticipata successione.

In questo caso la casa rimane in famiglia e colui che la dona può anche decidere di riservarsi il diritto di usufrutto per continuare a viverci. Si tratta di una soluzione molto utilizzata nella prassi, soprattutto quando i genitori vogliono pianificare il proprio patrimonio quando sono ancora in vita, senza attendere il testamento e la loro morte.

Condividi questo articolo

Autore: Notai Online articolo realizzato personalmente dall'autore e coperto da copyright ©
richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio