inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Veronica B. Io e il mio marito stavamo cercando un notaio per la prima casa di nostro figlio, dato che, pur essendo ancora ...
Alessandra V. Purtroppo mia nonna è morta da poco. Mia mamma ha 5 fratelli e non vanno tutti d'accordo. Cercavo un notaio p ...
Federica B. Prezzo notaio Perfetto Srl costituita e velocemente Buon Servizio. Ho risparmiato anche 300 euro rispetto al n ...
Francesco R. Sono Francesco R. di Parma e avevo la necessità di sapere le tariffe dei notai di zona per confrontarle e sce ...
Marzia S. Buongiorno volevo ringraziare sono stata contattata velocemente e in modo molto professionale dai Notai. Grazi ...
Alberto A. Se ricorrete a un notaio, attenti alle tariffe e esigete la trasparenza. Attenzione, perché non sempre il pro ...
Chiara F. Eccezionale!!!!! puntualissimi e precisissimi; ringrazio con piacere. ...
Maria Gabriaella B. Molto comodo direi. Per ora ho fatto solo la richiesta e mi sono trovata bene. Grazie. ...
Andrea A. Il notaio online è sicuramente una valida alternativa, ma lascia sempre qualche dubbio. Mi sono trovato bene ...
Marco G. Cercavo il Notaio più economico e con NotaioFacile ho risparmiato un sacco rispettto al notaio di fiducia del ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Le imposte per l’acquisto della prima e della seconda casa

Le imposte per l’acquisto della prima e della seconda casa

Chi paga le imposte per l’acquisto della prima e della seconda casa e quando si versano? Vediamo insieme come calcolarle e quando devono essere pagate

Comprare casa è un traguardo: gli Italiani in particolare continuano a considerare la casa un bene rifugio ed al di là delle oscillazioni del mercato immobiliare pensano che sia un opportuno investimento, oltre che un bene di prima necessità.

Oltre al prezzo d’acquisto occorre sapere che chi compra un’abitazione ha l’onere di versare le imposte per l’acquisto della prima o seconda casa e di pagare le spese relative al Notaio che ha seguito la pratica fino al Rogito d’acquisto.

Le imposte per l’acquisto della prima e della seconda casa: come calcolarle

Vediamo quali sono le imposte per l’acquisto della prima e della seconda casa. In primo luogo occorre distinguere la “provenienza del bene”: se acquistiamo cioè da un privato o da un costruttore

In caso di acquisto da un privato le imposte per la prima casa sono: imposta di registro pari al 2% del valore catastale dell’immobile, imposta catastale e ipotecaria da corrispondere nella quota fissa di 50 euro ciascuna. Se stiamo invece acquistando una seconda casa le imposte catastali e ipotecarie rimangono uguali, ma l’imposta di registro sale al 9% del valore catastale.

Abbiamo citato il valore catastale e non il prezzo di vendita. Di cosa si tratta? Il valore catastale è un valore nominale che viene assegnato all’immobile su cui poi si calcola l’imposta di registro. Il valore catastale si ottiene moltiplicando la rendita catastale (che si trova sulle schede catastali), rivalutata del 5%, per un coefficiente che nel caso della prima casa è 110, nel caso della seconda 120.

In caso di acquisto da un costruttore entro 5 anni dalla costruzione o dalla ristrutturazione dell’immobile le imposte saranno: imposte di registro, ipotecaria e catastale nella misura fissa di 200 euro ciascuna, ma dovrà essere versata l’Iva. In caso di acquisto di prima casa l’IVA sarà al 4%, in caso di acquisto di seconda casa l’IVA salirà al 10%.

In questo articolo abbiamo citato spesso l’espressione “prima casa” il cui significato per quanto intuitivo merita alcune spiegazioni.  Perché un immobile si definisca prima casa e abbia diritto alle agevolazioni indicate occorre che rispetti alcuni requisiti: il suo proprietario non deve possedere altri immobili nel medesimo comune o nel territorio italiano acquistati con il beneficio prima casa, oppure deve impegnarsi ad alienarla entro un anno dall’acquisto del nuovo immobile, ed ancora il proprietario deve risiedere o lavora nel comune in cui acquista casa, oppure trasferirei la residenza entro 18 mesi dell’acquisto.

Le imposte per l’acquisto della prima e della seconda casa: quando si pagano

Ora che abbiamo compreso l’entità delle imposte per l’acquisto della prima e della seconda casa vediamo quando si versano le imposte.

Le imposte si versano contestualmente all’atto di acquisto, direttamente al Notaio che a sua volta procederò a versare all’erario per conto del cliente.

Quando si riceve la parcella del Notaio occorre sapere che la cifra indicata comprende diverse voci dall’onorario per i suoi servizi (verifiche preventive, stesura del compromesso, che è obbligatorio fare dal Notaio in caso di acquisto di abitazione in costruzione), alle imposte che come abbiamo visto il Notaio riceve dal cliente e versa a sua volta.

Condividi questo articolo

Autore: Notai Online articolo realizzato personalmente dall'autore e coperto da copyright ©
richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio