inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Giovanni C. Buongiorno, se avrò risposta il sito è ECCEZIONALE siete stati veramente in "forti" Cordiali saluti ...
Nicola P. Il servizio da Voi offerto è molto facile ma soprattutto molto intuitivo ed efficace. ...
Giuseppe B. Ho richiesto un preventivo per notaio per procura generale. Ho avuto dei valori e dei nomi a cui rivolgermi. ...
Marta G. Dopo aver ricevuto in donazione un immobile a Milano ho voluto informarmi per bene sui miei diritti/doveri, ta ...
Arianna O. Io e degli ex colleghi ci stiamo mettendo in proprio costituendo una società di persone, nello specifico una ...
Davide M. Mi sono detto: voglio pagare poco il notaio, come faccio? Vado online! E grazie a questo sito sono riuscito a ...
Matteo O. Ho trovato un piccolo casolare che vorrei adibire ad agriturismo. Volevo consultare un notaio per l'atto di mu ...
Maria Gabriaella B. Molto comodo direi. Per ora ho fatto solo la richiesta e mi sono trovata bene. Grazie. ...
Federico De. Ho inviato una richiesta di preventivo al notaio per modifica di una società. Ho avuto diverse valutazioni. D ...
Gianca B. Ho trovato il Notaio con un click.. SUPER! Solo una parola :) SUPER Non mi sembra utile aggiungere altro per ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Notaio cosa fare per comprare casa senza sbagliare

notaio cosa fare per comprare casa senza sbagliare

Comprare una casa dal notaio

Comprare una prima casa è un passo delicato e importante nella vita di ciascuna persona. Spesso rappresenta il coronamento di un sogno ed anche il risultato di grandi sacrifici economici effettuati nel corso dell’intera vita.

Non è facile trovare l’occasione giusta che possa soddisfare le aspettative iniziali ed essendo un investimento importante è sempre opportuno affidarsi a professionisti del settore che sappiano guidare passo dopo passo l’acquisto sicuro e sereno di una casa, senza incorrere in spiacevoli sorprese in un momento successivo. Il notaio senza dubbio saprà guidare colui che compra nei vari controlli prima del rogito notarile, evitando di dover rinunciare al sogno di diventare proprietari del cosiddetto mattone.

Quanto si spende per comprare una casa

Prima di decidere se comprare casa è importante stabilire il budget a disposizione: è necessario fin dall’inizio avere chiara l’idea della somma da poter e voler pagare. A seconda del tipo di casa che si intende comprare sarà necessaria una determinata somma di denaro, sia per il pagamento del prezzo stabilito con il venditore, che per il pagamento delle imposte e delle tasse.

Infatti nel caso in cui si voglia acquistare un immobile di lusso non sarà possibile usufruire delle agevolazioni fiscali prima casa e le spese saranno decisamente più elevate.

Per tali ragioni è sempre opportuno stabilire un budget indipendentemente dal fatto che si voglia procedere in modo autonomo nella ricerca, o ci si voglia affidare ad un’agenzia immobiliare.

È meglio quindi fissare sin dall’inizio una spesa massima onde evitare di perdere tempo in sopralluoghi: può capitare talvolta che le cifre del mercato siano superiori alle possibilità reali di acquisto.

Controllare come è stata costruita

Un altro importante tassello, prima di comprare casa, è accertarsi come sia stata costruita.

Che cosa vuol dire? Significa che bisognerà controllare i titoli abilitativi che hanno autorizzato la costruzione e gli eventuali lavori effettuati in un momento successivo. La legge infatti non consente il trasferimento degli immobili abusivi, costruiti senza alcun permesso. Accertarsi che per ogni intervento strutturale vi sia stato un provvedimento del Comune oppure una comunicazione effettuata allo stesso, è opportuno per evitare di avere problemi dopo l’acquisto.

Verificare se ci sono ipoteche o pignoramenti

È altresì importante accertarsi che la casa non sia stata in precedenza pignorata e che non abbia ipoteche. Soprattutto se si voglia richiedere un mutuo ad una banca o a un istituto di credito è opportuno assicurarsi che la casa sia libera da queste problematiche in quanto la banca potrebbe non rilasciare in prestito la somma di denaro.

Si tratta di un pericolo che non si deve assolutamente correre perché potrebbe in futuro comportare non pochi problemi. È possibile verificare ciò, grazie alla consulenza del notaio che opererà una visura ipotecaria.

Fare un sopralluogo della casa

È sempre importante chiedere un sopralluogo per comprendere come è strutturata la casa o il locale commerciale che si intende comprare. Infatti il notaio, al momento del rogito notarile che ne decreterà il passaggio di proprietà, dovrà attestare la dichiarazione della parte venditrice avente ad oggetto la perfetta corrispondenza tra la planimetria, che raffigura l’immobile, e lo stato in cui quest’ultimo si trova.

Se il venditore comunica alla parte acquirente che nell’ultimo periodo vi siano stati dei lavori, tali da modificare l’assetto interno, come la disposizione delle stanze, sarà necessario rivolgersi preventivamente a un tecnico che depositerà al catasto in cui si trova l’immobile una planimetria aggiornata. Si tratta quindi di un adempimento che dovrà essere effettuato prima del rogito e che è fondamentale rispettare.

Informarsi sugli impianti

Informarsi sullo stato degli impianti è di importanza notevole in quanto potrebbe capitare che si trovino in uno stato tale da dover richiedere degli interventi successivi all’acquisto, tali da dover richiedere ulteriori costi da sostenere.

In passato era necessario che colui che il venditore garantisse il buono stato degli stessi. Oggigiorno l’allegazione del certificato che attesti che gli impianti sono a norma non è più obbligatoria. Tuttavia per la parte che compra l’immobile è sempre opportuno informarsi dello stato in cui si trovano potendo richiedere anche un eventuale sconto sul prezzo al venditore qualora non siano perfettamente in buono stato.

Spese condominiali

Si ritiene giusto anche verificare le spese condominiali. Spesso si pensa che si tratti un problema marginale. In realtà in alcuni condomini le spese condominiali sono molto elevate e possono incidere mensilmente sulla qualità della vita qualora si dovessero fare altri sacrifici economici. Inoltre, dal momento successivo al rogito notarile, si è responsabili per le eventuali spese condominiali relative all’anno in corso e a quello precedente non versate dal venditore.

In questo caso, è fondamentale farsi rilasciare dall’amministratore di condominio una dichiarazione scritta che il venditore sia in regola con le spese.

Concludere un compromesso

Quando si trova la casa giusta da comprare, può essere opportuna la conclusione di un compromesso o anche chiamato preliminare. Questo accordo può essere concluso con una scrittura privata o dal notaio per atto pubblico notarile che verrà registrato e trascritto.

Il preliminare ha la funzione di bloccare l’immobile qualora sia particolarmente richiesto in modo da dare un profilo di serietà dell’impegno assunto con il venditore. Con il compromesso non si verifica il trasferimento della casa, ma le parti si obbligano reciprocamente a stipulare in un secondo momento un contratto di vendita che decreterà il passaggio definitivo della proprietà. Nel compromesso è possibile anche concordare che una parte di prezzo venga pagata immediatamente, come acconto o caparra, e un’altra parte di prezzo invece venga pagata al momento del definitivo.

Condividi questo articolo

Autore: Notai Online articolo realizzato personalmente dall'autore e coperto da copyright ©
richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio