inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Maria Gabriaella B. Molto comodo direi. Per ora ho fatto solo la richiesta e mi sono trovata bene. Grazie. ...
Aldo B. NOTAIO FACILE SIA UNA VALIDA INIZIATIVA PENSO CHE NOTAIO FACILE SIA UNA VALIDA INIZIATIVA CHE PERMETTE AGLI U ...
Matteo V. Cercavo online un notaio per la compravendita e grazie a questo sito ho potuto scegliere tra diversi notai a N ...
Marta B. Grazie a al vostro servizio ho fissato un incontro con il Notaio e ho capito che nel mio caso conveniva effett ...
Tommaso F. Cercavo il Notaio che costa meno in assoluto e senza capire che in effetti risparmiare 100 euro non cambia la ...
Rosalba D. Ma quanto costano questi Notai! Sto comprando la mia prima casa e dopo la proposta "accettata" l'agente immobi ...
Cecilia M. Consulenza Notarile in tempi rapidi, gratuita ed altamente professionale. Utile iniziativa, che permette la c ...
Chiara R. Volevo il preventivo di un notaio a Torino per acquistare una casa, grazie a questo sito ho risparmiato un bel ...
Andrea G. L’iniziativa mi sembra interessante per chi, come me, non ha frequenti contatti con la categoria dei notai. ...
Gianca B. Ho trovato il Notaio con un click.. SUPER! Solo una parola :) SUPER Non mi sembra utile aggiungere altro per ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Testamento o donazione: caratteristiche e differenze

testamento o donazione caratteristiche e differenze

Come lasciare il proprio patrimonio

Un quesito molto frequente che vien posto al notaio è se sia preferibile lasciare il proprio patrimonio con un testamento oppure procedere mediante delle donazioni da effettuare in vita in favore delle persone care.

La pianificazione del proprio patrimonio è un aspetto molto delicato nella vita di una persona e richiede un’attenta analisi anche dal punto fiscale, sussistendo delle differenze anche in relazione al grado di parentela. Alla donazione si applicano le norme fiscali in vigore al momento in cui viene sottoscritto il relativo atto pubblico; alla successione, invece, quelle vigenti al momento della morte del disponente.

Rivolgersi al notaio esponendo le proprie perplessità ed illustrando la situazione patrimoniale può essere di grande aiuto al fine di trovare la soluzione più consona alle proprie esigenze.

Donazione dal notaio

Spesso si preferisce distribuire il proprio patrimonio quando si è ancora in vita, non aspettando il momento dell’apertura della successione e in questo modo si procede mediante dei contratti di donazione dal notaio.

La donazione può avere ad oggetto delle somme di denaro, così come dei beni mobili e immobili e rappresenta la soluzione più utilizzata da coloro che preferiscono “riordinare” il proprio patrimonio senza attendere la propria morte.

Come si fa la donazione

Molte persone credono che l’atto di donazione sia un atto unilaterale ossia che preveda solo la manifestazione di volontà di colui che dona, ma in realtà si tratta di un vero e proprio contratto che, anche se non è previsto un corrispettivo, richiede il consenso di colui che riceve la donazione, il cosiddetto donatario.

Inoltre la legge prescrive una precisa forma per la donazione che è l’atto pubblico dal notaio e la presenza di due testimoni, che devono avere i requisiti di legge previsti dalla legge notarile.

Quanto costa la donazione

L’imposta sulle donazioni è commisurata al valore dell’oggetto della donazione. Che cosa vuol dire questo? Significa che se, ad esempio, la casa ha un valore molto elevato, la somma da pagare sarà più alta. Ma quali sono i limiti per evitare di pagare l’imposta sulla donazione?

I limiti per il pagamento dell’imposta sulla donazione sono dettati anche dal grado di parentela che sussiste tra donante e donatario: esistono varie fasce ed aliquote ridotte che variano tra il 4% e il 6%, fino ad arrivare a un massimo dell’8 %.

Testamento dal notaio e divisione del patrimonio

Il testamento è la strada a cui tutti ricorrono quando non sono intenzionati a distribuire il proprio patrimonio in vita; molte persone, infatti, preferiscono che fino al momento della propria morte sia tutto di propria titolarità e solo al momento dell’apertura della successione il patrimonio possa essere diviso.

Per la divisione del patrimonio mediante testamento esistono diversi tipi di soluzione: c’è chi sceglie di nominare eredi i propri cari assegnando in via diretta i beni, chi preferisci lasciare degli ordini mediante i quali dividere i beni e chi affida la divisione, invece, ad un esecutore testamentario.

A seconda della soluzione adottata i costi possono essere diversi: ad esempio se si assegnano tutti i beni in via diretta con il testamento, non sarà necessario un atto di divisione dal notaio al momento della morte del testatore proprio perchè la divisione è stata effettuata dal testatore all’interno del testamento.

Come si fa il testamento

Le diverse forme di testamento sono tra loro autonome, nel senso che ciascuna di esse ha una propria regolamentazione. Sono forme tra loro equivalenti e ciò vuol dire che hanno tutte il medesimo valore, non esistendo una forma testamentaria più importante di un’altra.

Il testamento pubblico si fa dal notaio ed è necessaria la presenza di due testimoni aventi i requisiti previsti dalla legge notarile, mentre il testamento olografo, che deve essere scritto di pugno dal testatore, deve essere datato e sottoscritto; quest’ultimo lo si può scrivere autonomamente e si può scegliere se consegnarlo o meno al notaio.

Inoltre un’altra tipologia di testamento è quella segreta: in tal caso è possibile che sia materialmente scritto dal testatore o da un terzo e può essere consegnato al notaio sia aperto che già sigillato. Altri tipi di testamento sono quello internazionale, meno diffuso e lo speciale, a cui poter ricorrere solo in determinate e specifiche circostanze previste dalla legge.

Quanto costa il testamento

Spesso al notaio viene chiesto il costo del testamento. Tuttavia è giusto sapere che anche se si lascia un testamento, al momento dell’apertura della successione, ossia alla morte del titolare del patrimonio, dovranno ugualmente affrontarsi delle spese come l’imposta di successione, la pubblicazione del testamento e le spese di accettazione dell’eredità e di divisione qualora la divisione non sia effettuata in maniera analitica con il testamento.

Preventivo notarile donazione e testamento

Nel caso in cui si necessiti di un preventivo notarile sia per una donazione o per un testamento è possibile tramite la piattaforma di Notaiofacile richiederlo gratuitamente senza dover sostenere alcun costo né di registrazione, né di iscrizione alla piattaforma.

Si tratta di un servizio online con cui è possibile entrare direttamente in contatto con un notaio, senza avere a che fare con mediatori come collaboratori o dottori di studio. In casi complessi come la pianificazione del proprio patrimonio, mediante donazione o testamento, è possibile anche richiedere una consulenza al fine di esporre le proprie problematiche e comprendere anche la modalità più adatta per lasciare i beni mobili, immobili in favore dei propri cari.

Il colloquio può essere molto utile per comprendere le reali differenze tra la donazione e il testamento soprattutto per coloro che per la prima volta si accingono ad una riflessione relativa alla distribuzione dei propri beni.

Condividi questo articolo

Autore: Redazione NF questo articolo è stato realizzato con cura e attenzione da un essere umano ed è coperto dal diritto d'autore.
richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio