inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Enzo C. Preliminare.. Compromesso che fare? Registrarlo o andare direttamente all'atto. Ho fatto questa domanda nella ...
Nicola I. Un sito molto interessante e molto utile per chi come me deve affrontare delle spese molto significative ...
Fabio R. La parcella di un notaio si paga "volentieri" solo se il notaio ha fatto un buon lavoro. Così ho chiesto dei ...
Gianca B. Ho trovato il Notaio con un click.. SUPER! Solo una parola :) SUPER Non mi sembra utile aggiungere altro per ...
Arianna O. Io e degli ex colleghi ci stiamo mettendo in proprio costituendo una società di persone, nello specifico una ...
Paolo G. Complimenti... Grazie a voi ho trovato notai competenti, seri veloci nel fare risposte ed ho anche risparmiato ...
Giuseppe B. Ho richiesto un preventivo per notaio per procura generale. Ho avuto dei valori e dei nomi a cui rivolgermi. ...
Rosario L. Grazie ho finalmente saputo quento mi costerà la Procura. ...
Giacomo S. Sono Giacomo e dopo aver deciso di fare il grande passo con la mia ragazza, abbiamo prima deciso di andare a c ...
Kevin J. Tks for your service, I live in London and I bought a vacation home in Italy. Your Notary has been very seriou ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Cosa è un rogito notarile? I documenti per comprare casa

Cosa è un rogito notarile? I documenti per comprare casa

Se stiamo per comprare casa ci saremo sicuramente imbattuti nel termine “rogito notarile”: ma di cosa si tratta? E perché dobbiamo rivolgerci al Notaio?

Stiamo per acquistare casa e, tra le varie incombenze da prendere in considerazione, abbiamo trovato anche il rogito notarile. Una terminologia che forse non ci è abituale, che identifica uno dei documenti – anzi, potremmo dire il più importante dei documenti – che dobbiamo fare per poter comprare casa. Ma cosa è esattamente un rogito notarile? Perché è importante? E cosa contiene? Facciamo chiarezza su questo atto (e anche sul suo costo).

Rogito notarile: cosa è?

Il rogito notarile è un atto pubblico – cioè redatto da un pubblico ufficiale quale è appunto il Notaio – che determina il passaggio di proprietà di un bene immobile dal vecchio al nuovo proprietario. Si tratta di un documento molto importante, che deve essere redatto seguendo specifiche regole e deve anche essere debitamente registrato perché abbia effetto. Viene appunto redatto dal Notaio e viene letto in presenza di tutte le parti interessate (il venditore e l’acquirente o i venditori e gli acquirenti, in caso vi siano più soggetti coinvolti da una parte e/o dall’altra). Il Notaio si accerterà dell’identità dei convenuti e della loro reale volontà di vendere/acquistare l’immobile nei termini decisi e riportati nell’atto. Una volta data lettura al documento, questo viene sottoscritto da tutte le parti interessate e dal Notaio su ogni pagina, quindi il Notaio provvederà alla sua corretta registrazione.

Rogito notarile: cosa contiene?

Il rogito notarile contiene tutti gli estremi necessari a identificare acquirente (o acquirenti), venditore (o venditori), immobile oggetto di compravendita, accordi intercorsi per il passaggio di proprietà. In altre parole, vi saranno riportate le generalità delle persone che partecipano alla compravendita, quindi verranno indicati gli estremi catastali che consentono di identificare l’immobile oggetto dell’atto e gli accordi che le parti hanno preso. In calce al rogito notarile vengono riportate anche le schede catastali che identificano l’immobile: a questo proposito è bene ricordare che non è possibile rogitare su un immobile non correttamente accatastato. 

In altre parole, prima di procedere con il rogito il Notaio chiederà al venditore un’apposita dichiarazione riguardo la perfetta corrispondenza tra lo stato di fatto dell’immobile e le schede catastali. Non è possibile rogitare su un immobile in tutto o in parte abusivo o che presenti delle irregolarità: prima di procedere con la compravendita sarà dunque necessario regolarizzare eventuali situazioni di questo genere.

Rogito notarile: quanto costa?

Il costo di un rogito notarile comprenderà l’onorario del Notaio, quindi la sua consulenza, le verifiche che deve fare, la stesura dell’atto, il suo ruolo di garante di legalità, la sua conservazione e così via, ma non solo. Una delle voci più importanti in questo senso è quella riguardante tasse e imposte: questo perché, oltre all’imposta ipotecaria e all’imposta catastale, il Notaio provvederà anche a riscuotere (e a versare a nostro nome) anche l’imposta di registro che di norma è dovuta, tranne casi particolari, al momento di acquisto della casa. Questa imposta è pari al 2% del valore catastale dell’immobile (9% in caso di seconda casa) ed è dunque una cifra di un certo peso.

Rogito notarile: perché è importante?

Il rogito notarile è importante perché è appunto l’atto che sancisce a tutti gli effetti il passaggio di proprietà dell’abitazione, identificando senza ombra di dubbio coloro che hanno preso gli accordi, l’immobile oggetto degli accordi e gli accordi stessi. La sua registrazione determina il momento in cui la proprietà passa all’acquirente, che da quel momento ne sarà responsabile.

Inoltre, in caso sorgessero controversie riguardo l’immobile oggetto di compravendita, il rogito notarile potrà essere un punto importante da cui partire in quanto, essendo atto pubblico, ha carattere di pubblica fede fino a quando non ne sia comprovata la falsità.

Condividi questo articolo

Autore: Notai Online articolo realizzato personalmente dall'autore e coperto da copyright ©
richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio