inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Alice C. Notaio per cambio sede legale srl in altro comune ...
Federico De. Ho inviato una richiesta di preventivo al notaio per modifica di una società. Ho avuto diverse valutazioni. D ...
Alessio C. NotaioFacile.it mi ha sorpreso, è davvero facile! Consulenza di un notaio veloce e diretta. Mi rivolgerò sic ...
Stefania G. Ottimo sito, a volte noi contribuenti ci troviamo di fronte ad infiniti dubbi soprattutto quando l'argomento t ...
Alessia I. Sono responsabile della getione burocratica delle pratice per una coperativa. Stavamo cercando un nuovo notaio ...
Antonio L. Allora fonziona davvero!, scusate ma non pensavo che un servizio gratuito potesse esssere davvero operativo ed ...
Francesca Di. Volevo aiutare mio figlio con una procura e navigando in internet ho trovato il sito di NotaioFacile. Mi hanno ...
Giuseppe B. Ho richiesto un preventivo per notaio per procura generale. Ho avuto dei valori e dei nomi a cui rivolgermi. ...
Kevin J. Tks for your service, I live in London and I bought a vacation home in Italy. Your Notary has been very seriou ...
Paolo M. Ho contattato il Notaio con NotaioFacile e devo proprio dire che è stato davvero Facile! Bravi. Un gran bel s ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Covid 19: comprare o vendere casa dal Notaio al tempo del Coronavirus

Covid 19: comprare o vendere casa dal Notaio al tempo del Coronavirus

L’emergenza legata al diffondersi del Covid 19 pone, oltre che evidenti problemi dal punto di vista della salute pubblica – che è e rimane il primo obiettivo da perseguire -, anche una serie di punti di punti di domanda riguardo molti ambiti sia della vita privata sia di quella professionale. Uno di questi interrogativi è quello riguardante le compravendite immobiliari: si può comprare o vendere casa dal Notaio anche ai tempi del Coronavirus? E cosa succede nel caso in cui vi siano delle scadenze improrogabili? Una serie di domande di non poco conto, anche perché il non rispetto delle scadenze – quantomeno in situazione di normalità – potrebbe comportare delle conseguenze economiche da non sottovalutare. Tenteremo qui di dare alcune indicazioni di massima riguardo lo stato dell’arte, ma con un’avvertenza da tenere sempre ben a mente: la complessità della materia così come la fluidità delle normative che vengono via via emanate rende ancor più indispensabile (cosa che già è in situazione di normalità) la consulenza specializzata di un Notaio, che è preparato per guidarvi al meglio anche in mari tempestosi come quelli che stiamo attraversando. Dunque se il no al fai da te dovrebbe essere sempre una buona norma da tenere a mente, ancora di più dovrebbe esserlo in questo momento. Dunque rivolgetevi con fiducia al Notaio e seguite le sue indicazioni: gli studi notarili anche in questo periodo sono infatti aperti per consulenza, preferibilmente a distanza, e per prendersi carico delle questioni urgenti e non rinviabili. Dunque, prima cosa: nessuna paura.

Coronavirus e compravendite immobiliari dal Notaio: è tutto bloccato?

Un’indicazione che risulta chiaramente da tutte le disposizioni sia del Governo sia degli Enti locali emanate in queste ultime settimane di emergenza legata al Covid 19 è che tutto ciò che non è assolutamente urgente ed indispensabile deve essere rinviato. Se dunque non vi sono scadenze impellenti l’indicazione è quella di rimandare ogni azione a quando l’emergenza sarà rientrata: questo vale per tutto e naturalmente anche per le compravendite immobiliari non ancora avviate o i cui termini non abbiano una scadenza nel breve periodo. In ogni caso, se stavate predisponendo accordi per acquistare o vendere casa, rivolgetevi al Notaio che vi saprà dare tutte le indicazioni necessarie a procedere per il meglio anche in una situazione così difficile.

Il problema nasce naturalmente quando invece le scadenze erano previste proprio in queste settimane: possono essere scadenze legate al preliminare di vendita, ad esempio, oppure legate all’Imposta di Registro per coloro che devono vendere la vecchia casa entro un anno dall’acquisto della nuova per non perdere le agevolazioni. In questi casi l’urgenza viene proprio da un vincolo contrattuale oppure da una scadenza di legge che ha una data prestabilita: in assenza, allo stato attuale, di un provvedimento normativo specifico per queste e per altre questioni dello stesso genere, si può comunque ricorrere a tre strade, a seconda della situazione in cui si trova.

La prima strada, soprattutto quando si ha a che fare con accordi tra privati (ad esempio il preliminare di vendita in cui viene riportata una specifica data) è quella di accordarsi per un rinvio consensuale mettendo in campo buona volontà e buon senso da entrambe le parti: si tratta di un accordo, che può potenzialmente avvenire anche con mezzi informali, in cui si decide un rinvio che potrebbe anche essere sine die, cioè senza un data fissata, in attesa che la situazione di emergenza legata al Covid 19 si sblocchi. Risulta comunque evidente come l’intervento di un Notaio nella definizione di questi nuovi accordi e sul modo migliore per formalizzarli sia particolarmente indicato.

La seconda strada, prevista comunque dalla legge, è quella di sostenere l’inadempienza dei termini per “impossibilità sopravvenuta”: la gravità della situazione e le disposizioni di legge sempre più stingenti che si sono susseguite nel corso dei giorni possono infatti essere un motivo legittimo per dichiarare l’impossibilità di procedere come previsto, al di là dalla volontà personale.

Anche qui, e non ci stancheremo mai di ripeterlo, il consiglio è quello di non ricorrere al fai da te: rivolgetevi a un professionista – contattabile comodamente anche online – che saprà guidarvi al meglio e considerare il vostro caso specifico.

Terza strada, quella di procedere comunque con la stipula dell’atto: le normative in materia di emergenza legata al Coronavirus danno infatti la possibilità di procedere per i casi indifferibili e urgenti, motivo per cui gli studi notarili sono aperti e anzi hanno preso una serie di provvedimenti specifici proprio per facilitare le operazioni in momenti così delicati.

Comprare e vendere casa dal Notaio ai tempi del Coronavirus: riassumendo

Per chi si sta chiedendo se è possibile comprare e vendere casa dal Notaio anche nell’emergenza Coronavirus, la cosa migliore è quella di rivolgersi direttamente al Notaio, che rimane disponibile sia per consulenze, preferibilmente a distanza, sia per i casi indifferibili e urgenti.

Se l’indicazione normativa generale è quella di rinviare tutto ciò che è rinviabile, non vi è però al momento una specifica indicazione di rinvio dei termini legati alle compravendite immobiliari (ad esempio termini inseriti nei preliminari di vendita o legati all’Imposta di Registro sulla prima casa). È dunque possibile, a seconda dei casi, sia prendere nuovi accordi, sia sostenere l’impossibilità sopravvenuta come previsto dal Codice Civile, sia procedere in quanto come detto sopra caso indifferibile urgente. 

Quale strada sia meglio prendere, o se vi siano altre strade percorribili, è una valutazione che dovrebbe essere fatta dal Notaio: l’invito è dunque quello di contattarlo per avere tutte le indicazioni del caso e di affidarsi alla sua consulenza e competenza. 

Ricordiamo infine che nuove disposizioni normative, vista l’eccezionalità della situazione, possono intervenire in qualsiasi momento.

Condividi questo articolo

Autore: Notai Online articolo realizzato personalmente dall'autore e coperto da copyright ©
richiesta preventivo notaio online
richiesta al notaio