inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Fabio R. La parcella di un notaio si paga "volentieri" solo se il notaio ha fatto un buon lavoro. Così ho chiesto dei ...
Marco E. Ho consultato questo sito per trovare il minor costo per il notaio, effettivamente c'è differenza tra i notai ...
Piarangelo T. Tac! Cercavo il Notaio e lo ho trovato dopo 2 ore.. Ottimo ...
Simone La. Dopo la morte di mio padre io e i miei fratelli ci siamo trovati in difficoltà a gestire tutte le pratiche pe ...
Marco G. Cercavo il Notaio più economico e con NotaioFacile ho risparmiato un sacco rispettto al notaio di fiducia del ...
Emma V. Il Notaio mi ha risposto poche ore dopo l'invio della richiesta, ho fissato un incontro e chiarito molti dubbi ...
Francesco R. Sono Francesco R. di Parma e avevo la necessità di sapere le tariffe dei notai di zona per confrontarle e sce ...
Martina F. Avevo bisogno di una informazione semplicissima: qual è il costo del notaio per due atti? NotaioFacile.it mi ...
Lorenzo C. Siamo 2 architetti e avevamo bisogno un notaio per rogito multiproprieta per dei nostri clienti che ci hanno c ...
Renata M. Buonasera, scrivo questo commento perché mi sono trovata bene con il notaio che ho trovato grazie a voi. Dove ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Scegliere il Notaio per una compravendita immobiliare

Scegliere il Notaio per una compravendita immobiliare

Di chi è il compito di scegliere il Notaio per la compravendita immobiliare? È necessario scegliere un Notaio nel territorio in cui si acquista l’immobile?

Scegliere il Notaio per una compravendita immobiliare, se non si dispone di un professionista di fiducia, è una questione delicata che richiede attenzione e un’accurata conoscenza del ruolo del Notaio nel processo di compravendita. 

Il Notaio è il pubblico ufficiale che, compiuti i controlli preliminari, stipula il rogito, come normalmente viene chiamato l’atto di compravendita con cui il bene passa di mano. Sarà ancora il Notaio ad occuparsi della registrazione e del deposito dell’atto, delle volture catastali e di versare per conto dell’acquirente le imposte dovute all’Erario.

Il Notaio viene assegnato ad una sede territoriale, per questo a volte si sente utilizzare l’espressione Notaio “in” seguìto dalla città o dal luogo in cui il Notaio ha la sua sede. I Notai, infatti,  sono distribuiti in distretti territoriali in modo da assicurare che i servizi di pubblico ufficiale siano equamente distribuiti all’interno del Paese.

La  collocazione territoriale del Notaio non implica tuttavia il fatto che possa occuparsi esclusivamente degli atti che avvengono all’interno del suo distretto. Nulla vieta, per esempio, comprando casa a Pavia di ricorrere a un Notaio di Milano.

E come facciamo quindi a scegliere il notaio per la compravendita immobiliare?

In primo luogo vediamo chi di solito ha la facoltà di sceglierlo. È consuetudine che a scegleirlo sia l’acquirente. È all’acquirente che toccano l’onorario del professionista, le imposte di registro, catastali ed ipotecarie legate all’acquisto, sarà il Notaio a versale per lui si è quindi soliti lasciare che la scelta tocchi a chi acquista. Ma non si tratta di un obbligo di legge. Inoltre per la natura del suo ufficio, definito super partes, il Notaio mantiene un atteggiamento di imparzialità e procede secondo la legge, quindi, in realtà, in nessun modo chi sceglie il Notaio avrà un trattamento di favore.

Compiti del Notaio sono verificare le volontà delle parti, compiere le verifiche preliminari, in particolare la destinazione urbanistica dell’immobile e la sua conformità catastale, stipulare il rogito, e ,se richiesto, anche  il contratto preliminare. In caso di compravendita tra privati la stesura del contratto preliminare  presso il Notaio  è facoltativa, ma consigliata perché in quanto atto pubblico fa fede fino a querela di falso impegna entrambi i contraenti, e mette l’acquirente al sicuro dalle possibili rivalse di terzi. In caso di acquisto da un costruttore il preliminare deve essere stilato da un Notaio.

Il contratto preliminare precede Il rogito che segna il passaggio di proprietà del bene, il processo si completa con il deposito e la registrazione dell’atto, il versamento delle imposte e la voltura catastale.

Come abbiamo visto il Notaio accompagna le “parti” sino al temine del percorso. Come fare a sceglierlo, dunque?

I possibili parametri per scegliere il Notaio per una compravendita

Affidabilità, disponibilità, orari di apertura dello studio, raggiungibilità, esperienza e competenza sono alcuni dei criteri attraverso cui è possibile individuare il professionista adeguato alle nostre necessità.  

Spesso per questioni di praticità gli atti vengono stipulati vicino al luogo in cui si transa il bene o risiedono le due parti o anche solo una di esse, ma si tratta di criteri personali. 

Prima di affidarsi ad un Notaio è possibile naturalmente anche chiedere un preventivo per le prestazioni di cui si ha necessità. Il prezzo tuttavia, come nell’acquisto di ogni altro bene o servizio è solo una delle variabili possibili, inoltre è bene ricordarsi, anche in sede di preventivo, che nella parcella del Notaio saranno comprese le tasse da versare e le spese vive per registrazioni ed altri adempimenti legali.

Condividi questo articolo

Autore: Notai Online articolo realizzato personalmente dall'autore e coperto da copyright ©
richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio