inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Gualtiero D. Ho costituito la mia SAS con il notaio trovato su NotaioFacile, persona squisita e molto disponibile. Bel serv ...
Giada R. Una consulenza notarile online mi sembrava molto strana ed in più gratuita… In effetti inviando la richiest ...
Antonio A. Volevo avere conferma di alcune informazioni in merito all'onorario del notaio per la prima casa in acquisto. ...
Marco G. Cercavo il Notaio più economico e con NotaioFacile ho risparmiato un sacco rispettto al notaio di fiducia del ...
Paola C. Porgo i miei complimenti per un servizio on-line eccellente, ringrazio anticipatamente Paola C. ...
Felice T. Posso dire che grazie a voi ho risparmiato.. Ho scelto un vostro notaio ma per poco non cedevo ai pressanti co ...
Francesco P. Buonasera, il mio commento al buon fine…..!? Se i Notai mi risponderanno direi più che ottimo, il servizio. ...
Loris D. Davvero facile la compilazione e chiare le spiegazioni, Complimenti per il servizio. ...
Tommaso R. Trovare il Notaio su Internet: possibile e comodo E’ il primo approccio, non sapevo che esistesse un serviz ...
Alessia I. Sono responsabile della getione burocratica delle pratice per una coperativa. Stavamo cercando un nuovo notaio ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Acquisto seconda casa in montagna: Notaio e rogito

Acquisto seconda casa in montagna: Notaio e rogito

L’acquisto di una seconda casa in montagna è un sogno di molti: un posto dove passare delle belle vacanze in mezzo alla natura.
Ma cosa dobbiamo aspettarci come costo del Notaio e rogito?

Una vallata verde per le vacanze estive, piste da sci imbiancate per quelle invernali, placide passeggiate con pic-nic o, per i più sportivi, il fascino delle arrampicate e l’orgoglio di raggiungere le vette più alte… la montagna è per molti un vero e proprio luogo dell’anima, tanto che da sempre l’estate si divide tra le due fazioni opposte degli amanti del mare e di chi non può fare a meno dei monti.
Ecco perché per molti l’acquisto di una seconda casa in montagna è un sogno che, se si riesce ad avverare, è un vero cambio di vita: meglio però far bene i propri conti per non trovarsi in difficoltà economiche che potrebbero rovinarci il godimento di questo bene a lungo desiderato.

Acquisto seconda casa in montagna: cosa cambia rispetto all’abitazione principale

I costi delle case variano naturalmente a seconda della località, della tipologia, delle condizioni in cui si trovano e via dicendo: da questo punto di vista dunque l’esborso che ci troveremo a dover affrontare sarà molto diverso a seconda delle nostre necessità e della zona scelta.
Sarà bene tenere conto non solo del costo di acquisto, ma anche di una serie di altre spese che ci troveremo a dover affrontare: informiamoci dunque sulle tasse locali per le seconde case (che in certi Comuni possono anche essere molto onerose), teniamo conto delle utenze, di eventuali sistemi di controllo remoto (in particolare per accendere il riscaldamento prima del nostro arrivo nei mesi invernali), se abbiamo necessità di qualcuno che si rechi presso l’abitazione per fare pulizie periodiche o opere di ordinaria manutenzione.
Tenere conto di queste spese e farne un elenco dettagliato ci aiuterà a capire quanto ci costerà all’anno la nostra casa in montagna e comprendere se la cifra sia o meno sostenibile per le nostre finanze.

Una volta deciso che sì, i nostri introiti ce lo consentono, potremo iniziare a cercare la casa che fa al caso nostro: ricordiamoci che, rispetto all’abitazione principale, per le seconde case non sono previste dalla legge agevolazioni fiscali.
Questo significa che l’acquisto della seconda casa in montagna prevede una tassazione piena, di cui sarà bene tenere conto.
Attualmente – ma ricordiamoci sempre di verificare con il nostro Notaio di fiducia in quanto le cose possono cambiare – la legge prevede per le seconde case un’Imposta di Registro pari al 9% del valore catastale dell’immobile rivalutato del 5% o un’Iva pari al 10% del valore commerciale dell’immobile (la cifra che ho pagato al venditore).
 

Ricordiamo che l’Imposta di Registro viene pagata in caso di acquisto da privato o da impresa dopo i cinque anni dai lavori di costruzione/ristrutturazione della casa, mentre l’Iva (che sostituisce l’Imposta di Registro) è dovuta in caso di acquisto da impresa entro i cinque anni dai suddetti lavori.

A questa cifra, senza dubbio la più importante, va poi aggiunta una serie di tasse e imposte di entità minore.
Vi sono quindi l’onorario del Notaio (per cui sarà bene contattare per tempo uno studio notarile e chiedere consulenza su come muoversi al meglio e preventivo) e i costi di un eventuale mutuo (che, lo ricordiamo, richiede anche un atto notarile a parte).

Acquisto seconda casa in montagna: il rogito

L’atto di rogito per l’acquisto della seconda casa in montagna ricalca in tutto e per tutto quello per la compravendita di un qualsiasi immobile.
Conterrà dunque le generalità della parte venditrice e dell’acquirente, il Notaio che si occupa di tale atto, gli estremi dell’abitazione oggetto di compravendita, gli accordi intercorsi tra le parti, le schede catastali dell’abitazione e tutte quelle informazioni necessarie a identificare senza ombra di dubbio tutti i tratti salienti del contratto che stiamo sottoscrivendo.
Il Notaio provvederà dunque a registrare tale atto, così da sancire l’effettivo passaggio di proprietà dell’abitazione.
Tasse e imposte (eccetto l’eventuale Iva che deve essere versata all’impresa) vengono versate al Notaio, che provvederà a sua volta a consegnarle all’Erario.

In caso di mutuo, sarà necessario sottoscrivere un ulteriore atto che avrà come protagonisti questa volta un rappresentante delegato dell’Istituto di Credito e le persone che stipulano il mutuo (che possono corrispondere in tutto o solo in parte agli acquirenti dell’abitazione).
Anche in questo caso l’atto conterrà tutti gli accordi presi con la banca sia per l’erogazione della cifra sia per la sua restituzione.

Le informazioni riportate in questo articolo sono a carattere generico e non possono essere considerate documenti ufficiali, così come non possono in alcun modo sostituire il parere di un professionista. Per gli stessi motivi Easy Web Service Srl non risponde in alcun modo della correttezza di quanto riportato, così come dell’aggiornamento dei contenuti, in quanto argomenti suscettibili di modifiche nel tempo. EWS invita pertanto gli utenti a consultare direttamente un notaio per avere informazioni aggiornate, certe e conformi al proprio caso specifico.

richiesta preventivo notaio online
richiesta al notaio