inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Arianna O. Io e degli ex colleghi ci stiamo mettendo in proprio costituendo una società di persone, nello specifico una ...
Milano G. Ho scoperto questo servizio circa 10 minuti fa e penso che grazie al web un'altro muro è caduto. ...
Manica D. Ero alla ricerca di uno studio notarile a Milano. Ho inviato la richiesta e poco dopo mi hanno chiamato due No ...
Matteo O. Ho trovato un piccolo casolare che vorrei adibire ad agriturismo. Volevo consultare un notaio per l'atto di mu ...
Gianca B. Ho trovato il Notaio con un click.. SUPER! Solo una parola :) SUPER Non mi sembra utile aggiungere altro per ...
Salvatore B. Preventivo Notaio; il servizio è di utilizzo veramente semplice ed intuitivo. Salve, ho appena richiesto un ...
Cecilia M. Consulenza Notarile in tempi rapidi, gratuita ed altamente professionale. Utile iniziativa, che permette la c ...
Mario M. È la prima volta che uso notaio facile e spero mi sia d'aiuto anche per risparmiare sulle spese dell'atto. Ri ...
Tsjana D. Complimenti per vostro sito e una idea gieniale buon lavoro e aspeto la vostra risposta e vostro preventivo ma ...
Marco E. Volevo capire il costo di un notaio a Milano: sono davvero elevati! Per fortuna ho potuto confrontare diversi ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Come tutelare il patrimonio di un anziano dal notaio

Come tutelare il patrimonio di un anziano dal notaio

Tutela persona anziana dal notaio

Nelle famiglie numerose può accadere che ci sia solo un figlio, ad esempio, che si prenda cura del genitore anziano e che gli altri siano completamente disinteressati nella cura della persona cara.

Tuttavia tutte le somme di denaro che vengono spese da un solo figlio non possono rappresentare una ragione per intentare una causa nei confronti degli altri figli in quanto rappresenta semplicemente un adempimento di un dover morale.

Non sempre si è capaci di assistere quotidianamente un proprio caro e quindi si ricercano spesso delle tutele offerte dalla legge per garantire gli ultimi anni di vita al proprio genitore in totale serenità. In caso di menomazioni psichiche, non essendo in grado di occuparsi dei propri interessi, la persona fragile potrebbe essere oggetto di estorsioni e raggiri per appropriarsi del patrimonio. Vediamo come è possibile procedere.

Come proteggere le persone fragili e anziane dal notaio

Spesso ci si preoccupa per i propri cari, in particolare per i propri genitori anziani che, con l’avanzare dell’età possono essere impossibilitati nel provvedere ai propri interessi, per un’infermità o per una menomazione che sia fisica o psichica.

Può accadere che le persone possano approfittare della debolezza e dello stato di fragilità aggredendo anche in modo indiretto il patrimonio o spingendo la persona anziana a compiere determinati atti in loro favore o in favore di altre persone.

Ciò potrebbe esporre la persona anziana a dei rischi anche relativi al patrimonio e in virtù delle condizioni in cui si trova potrebbe non accorgersi di ciò gli viene proposto.

Il legislatore nel corso del tempo ha maturato l’esigenza di tutelare tale categoria prevedendo delle apposite misure protettive come ad esempio l’amministrazione di sostegno che, al ricorrere di determinati presupposti e requisiti, può essere prevista dal giudice tutelare che provvederà a nominare la persona più idonea a prendersi cura della persona fragile.

Alternative all’amministrazione di sostegno

L’amministrazione di sostegno non rappresenta l’unica misura a protezione delle persone fragili e più anziane, ma si presenta come la più flessibile, come adesso vedremo. Altre soluzioni, più drastiche, sono rappresentate dall’interdizione e dall’inabilitazione: l’amministrazione di sostegno infatti viene cucita su misura sulla persona fragile, analizzando nel dettaglio quali siano gli atti che possono riguardare il suo patrimonio.

Interdizione: differenza con amministratore di sostegno

Nell’interdizione, la nomina del cosiddetto tutore prevede che tutti gli atti siano compiuti da quest’ultimo, autorizzato dal giudice tutelare, su ricorso di volontaria giurisdizione effettuato dal notaio, in rappresentanza dell’interdetto.

In tal caso per il compimento di qualsiasi atto è necessario che dinanzi al notaio non si presenti l’interdetto, che non è tenuto a firmare l’atto pubblico notarile, bensì il rappresentante legale, nominato dal tutore. Quindi l’eventuale tutela del patrimonio della persona anziana, sarà curata dal solo rappresentante e l’interdetto non potrà mai intervenire nel rogito notarile ad esprimere la sua volontà.

Inabilitazione: differenza con amministratore di sostegno

Altra misura a tutela delle persone fragili è la dichiarazione, da parte del giudice dell’inabilitazione della persona, su ricorso di volontaria giurisdizione curato, presentato dal notaio.

In questo caso l’inabilitato parteciperà agli atti pubblici notarili insieme al curatore, persona nominata per la cura degli interessi della persona dichiarata inabilitata: ciò vuol dire che entrambe le persone firmeranno il rogito notarile.

Tutela urgente patrimonio anziano dal notaio

Nel caso in cui vi siano ragioni d’urgenza relative alla tutela del patrimonio dell’anziano, il giudice tutelare può assumere i provvedimenti necessari per la cura della persona e per la conservazione e l’amministrazione del patrimonio.

In tal caso viene nominato e autorizzato un amministratore di sostegno provvisorio per il compimento di determinati atti. Si pensi al caso in cui ci sia la necessità di vendere un immobile dal notaio per avere della liquidità per prendersi cura della persona fragile per delle cure mediche: in questo caso la nomina di un amministratore provvisorio può essere particolarmente utile e può agevolare e velocizzare le operazioni.

Quali atti può compiere il beneficiario di amministrazione di sostegno

L’amministratore di sostegno non è una figura che compare in tutti gli atti pubblici notarili, in quanto nel decreto di nomina viene specificato quali sono gli atti che la persona fragile può compiere da solo, quelli che deve compiere necessariamente con l’assistenza dell’amministratore di sostegno e quelli in cui, dinanzi al notaio, comparirà solo l’amministrazione di sostegno in rappresentanza legale della persona fragile.

Donazione e amministrazione di sostegno per anziano

Particolarmente dibattuta è la possibilità di donare senza alcuna assistenza.

La donazione è un contratto che prevede l’impoverimento della parte donante e l’arricchimento della parte donataria e proprio per questo nel caso in cui la persona fragile ricopra la parte del donante, sarebbe necessaria una cautela maggiore.

Tuttavia dopo numerose sentenze anche la Cassazione ha affermato che è necessario analizzare caso per caso e che la regola di carattere generale prevede che il beneficiario di amministrazione di sostegno è una persona capace, che può effettuare questo tipo di atto, salvo quanto disposto dal decreto di nomina.

Preventivo gratis amministratore di sostegno anziano

Per poter comprendere quale sia la misura più adatta per il proprio caro, è opportuno rivolgersi a un notaio per una consulenza notarile, in modo da analizzare il singolo caso concreto e trovare la soluzione più adatta.

Grazie a questa piattaforma è possibile entrare in contatto diretto con il notaio e avere un preventivo gratis, senza nessun tipo di costo di iscrizione, solo compilando i campi richiesti dal portale. La comodità risiede anche nella possibilità di scegliere la città in cui si intende eventualmente stipulare, non configurandosi alcun tipo di impegno.

Condividi questo articolo

Autore: Notai Online articolo realizzato personalmente dall'autore e coperto da copyright ©
richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio