inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Jessica E. Volevo vendere la mia casa a un privato e concludere tale compravendita senza intermediari per risparmiare. Pe ...
Giulia M. Volevo sapere quanto costa il notaio per spese di eredità e mi hanno risposto subito! Ho solo dovuto fornire ...
Ezio L. Grazie Notaio Facile!!! Consiglio a tutti di utilizzare questo servizio è un esempio di come anche in Italia ...
Alice C. Notaio per cambio sede legale srl in altro comune ...
Vinvenzo V. Ottima iniziativa! Ho ricevuto la risposta dal Notaio il giorno stesso e mi sono rivolto a lui per acquistare ...
Davide D.L. Mi chiedevo se esistono gia le tariffe notarili del 2015. in effetti ho visto che non ci sono piu le tariffe e ...
Fabiano O. Non pensavo che funzionasse davvero, spesso le cose gratuite sono prese in giro, sono rimasto piacevolmente so ...
Antonio A. Volevo avere conferma di alcune informazioni in merito all'onorario del notaio per la prima casa in acquisto. ...
Maria Chiara A. Stavo cercando su internet un Notaio che offrisse un servizio online e ho scoperto il vostro sito. Complimenti ...
Michele G. Domanda in ambito Notarile: Il Notaio mi ha risposto 2 ore dopo. Eccezionale! Vi ringrazio per la risposta ch ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Comprare casa con i soldi di una donazione

Comprare casa con i soldi di una donazione

Come comprare casa con il denaro proveniente da una donazione dal Notaio?

Quante volte capita di ricevere del denaro, magari da un genitore, e di volerlo impiegare per comprare casa, ebbene il nostro ordinamento offre diverse opzioni a chi vuole acquistare casa dal Notaio con i soldi che provengono da una donazione.

Tendenzialmente, è possibile sia ricevere prima la donazione del denaro e poi ci si reca presso lo studio notarile per comprare la casa con tutti o parte dei soldi ricevuti in donazione, ma è anche possibile che i soldi vengano donati stesso al momento della stipula della compravendita immobiliare, ad esempio, quando un genitore si fa carico del pagamento del prezzo della casa acquistata dal proprio figlio, facendo in modo che quest’ultimo non debba pagare.

I modi per acquistare casa con il denaro proveniente da una donazione

In buona sostanza per fare in modo che l’acquisto della casa avvenga con i soldi donati si può ricorrere alla donazione diretta o alla donazione indiretta.

Di norma, si ha donazione diretta quando un soggetto dona ad un altro un bene, in tal caso del denaro, e se la somma non è di modico valore bisogna stipulare un vero e proprio atto di donazione dal Notaio avente ad oggetto il denaro.

Ad esempio, può essere il caso dei genitori che decidono di donare al proprio figlio 200.000 euro di modo che quest’ultimo possa poi utilizzare la somma ricevuta dai genitori per pagare l’intero prezzo della compravendita della casa in cui vuole andare a vivere, in questo modo l’acquisto avverrà con i soldi della precedente donazione e al momento della compravendita sarà presente solo il figlio che acquista l’immobile.

Diversamente, si ha donazione indiretta quando si stipula il solo contratto di compravendita della casa dove il prezzo è pagato da un soggetto diverso dall’acquirente, come nel caso del genitore che compra la casa intestandola al figlio e pagandone l’intero prezzo, attraverso lo strumento del contratto a favore del terzo.

Donazione diretta di denaro per comprare casa

Per la donazione di denaro, se la cifra non è di modico valore occorre l’atto pubblico notarile e ciò comporta che l’intervento del Notaio è indispensabile per donare direttamente denaro, o altri titoli, ad un familiare, non essendo sufficiente la consegna dei soldi al beneficiario.

Non stipulare l’atto notarile alla presenza di due testimoni per la donazione di denaro comporta il rischio di annullamento dell’operazione, e di sottovalutare la solennità dell’atto e le conseguenze gravose per il donante che, nel momento della donazione, si sta spogliando di beni, senza nulla ricevere in cambio e arricchendo esclusivamente il beneficiario.

È bene precisare che in caso di donazione diretta di denaro bisognerà porre in essere due atti dal Notaio quello di donazione dei soldi, in cui partecipano, ad esempio, il genitore donante ed il figlio beneficiario, ed un secondo atto, in tal caso di compravendita in cui il figlio acquista la casa con i soldi ricevuti in donazione, senza che sia necessaria la presenza del genitore donante che si è ormai spogliato del denaro che è entrato nel patrimonio del beneficiario.

Le imposte da pagare sulla donazione di denaro

Quando si è di fronte ad una donazione, non di modico valore, oltre che effettuarla attraverso atto notarile, dal punto di vista fiscale è necessario verificare le disposizioni che riguardano l’imposta di donazione, che è determinata sulla base sia del valore della cosa donata che del grado di parentela.

Di norma le donazioni di denaro sono soggette all’imposta sulle successioni e donazioni, che ammonta al 4% dell’importo donato, ed esiste una franchigia di 1.000.000 di euro, per cui le donazioni inferiori a questo importo sono esenti dall’imposta, mentre quelle superiori devono essere tassate solo per l’importo eccedente il limite menzionato.

Donazione indiretta per avere la casa senza pagare dal Notaio

Si ha donazione indiretta tutte le volte in cui si raggiunge, dal punto di vista economico, lo stesso risultato della donazione normale, cioè l’impoverimento della parte donante e l’arricchimento della parte donataria.

In tal caso indirettamente sono, ad esempio, i genitori che stanno donando dei soldi al figlio, che sarebbe il donatario ed in un unico passaggio, nonché con un unico atto realizzano due risultati: il proprietario della casa riceve l’intero pagamento del prezzo ed il figlio, non dovrà pagare in quanto il genitore indirettamente ha donato dei soldi per l’acquisto della casa.

Questo comporta che al momento dell’acquisto della casa dal notaio dovrà essere presente, oltre al proprietario ed al figlio acquirente, anche il genitore che versa il denaro.

I vantaggi di comprare casa con una donazione indiretta

Con la donazione indiretta non c’è un passaggio diretto di denaro in favore, ad esempio, del figlio, poiché i genitori pagano al venditore il prezzo dell’appartamento che viene direttamente intestato al figlio.

Ecco perché in questi casi i genitori non effettuano delle donazioni di denaro al figlio ma pagano il prezzo al venditore o, come spesso accade, fanno un finanziamento al figlio rinunciando alla restituzione della somma prestata.

Di talché pare evidente l’arricchimento e dunque il vantaggio economico che ha chi beneficia della donazione indiretta, che nell’esempio fatto è il figlio con uno strumento che è diverso dalla donazione, sia perché è a forma libera, sia perché non è obbligatoria la presenza dei due testimoni, ma sul punto è sempre importante avvalersi della consulenza del Notaio.

Inoltre la donazione indiretta non limita la libertà di vendere l’immobile acquisito, non essendoci restrizioni o obblighi di restituire le somme ricevute come donazione, non essendo pervenuta la casa per donazione, ma venendo la stessa acquistata con denaro donato.

Condividi questo articolo

Autore: Notai Online articolo realizzato personalmente dall'autore e coperto da copyright ©
richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio