inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Ezio L. Grazie Notaio Facile!!! Consiglio a tutti di utilizzare questo servizio è un esempio di come anche in Italia ...
Arianna O. Io e degli ex colleghi ci stiamo mettendo in proprio costituendo una società di persone, nello specifico una ...
Paola C. Porgo i miei complimenti per un servizio on-line eccellente, ringrazio anticipatamente Paola C. ...
Alice C. Notaio per cambio sede legale srl in altro comune ...
Marina F. Dovendo richiedere l'autentica di firma ho fatto la richiesta in Notaiofacile, effettivamente sono stata conta ...
Ilaria Di. Ho consultato questo sito per trovare il minor costo per il notaio, effettivamente c'è differenza tra i notai ...
Lorenzo F. Un notaio gratis non esiste! Ma NotaioFacile.it mi ha fornito una grande consulenza! ...
Andrea S. Avevamo il dubbio che l'agente immobiliare ci abbia proposto un cambio di notaio per suoi vantaggi economici. ...
Roberta S. Semplici passaggi per un servizio eccellente, da a noi privati la possibilità di risparmiare .complimenti. ...
Stefania G. Ottimo sito, a volte noi contribuenti ci troviamo di fronte ad infiniti dubbi soprattutto quando l'argomento t ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

L'atto notarile di compravendita di un immobile: il rogito

L'atto notarile di compravendita di un immobile: il rogito

L’atto notarile di compravendita di un immobile si chiama rogito ed è necessario per concludere il contratto tra venditore e compratore che porta al passaggio di proprietà della casa.

Se vi state chiedendo come si chiami l’atto notarile di compravendita di un immobile, la risposta è: rogito. È questo il punto di arrivo sia di tutti gli accordi intercorsi privatamente tra il compratore e il venditore, sia di tutti i controlli che il Notaio svolge per poter procedere appunto con il rogito sull’abitazione (ad esempio i controlli sulla regolarità castale o sull’eventuale sussistenza di diritti di terzi sull’immobile oggetto del contratto). 

La consegna della casa oggetto dell’atto notarile di compravendita avviene di norma contestualmente alla sottoscrizione dell’atto di vendita stesso, ma le parti possono anche accordarsi sia per una consegna anticipata (il venditore rimane comunque proprietario dell’immobile fino alla sottoscrizione dell’atto e quindi anche responsabile dello stesso nei termini di legge), sia per una consegna differita (in questo caso i patti contrattuali indicheranno anche un termine di consegna ed eventuali penali per ritardi nella stessa).

Poiché la conclusione ufficiale dell’iter non avviene con la sottoscrizione dell’atto notarile di compravendita, ma con la registrazione del contratto, l’acquirente può richiedere il deposito del prezzo al Notaio fino all’avvenuta trascrizione del contratto (Legge n.124/2017).

Atto notarile di compravendita: le leggi a tutela dei cittadini per il rogito

Anche se ad alcuni potrebbero sembrare solo delle formalità, in realtà la legge prevede una serie di meccanismi volti proprio a tutelare il cittadino quando sottoscrive un atto notarile di compravendita: nonostante il momento dell’acquisto di una casa possa portare con sé una comprensibile emozione, è dunque bene prestare attenzione a tutte le fasi del rogito e affrontare ogni passaggio con calma e concentrazione.

Il Notaio provvederà a leggere integralmente il contenuto dell’atto e a spiegarlo sia alle parti sia ad eventuali testimoni, accertandosi he i presenti abbiamo compreso il contenuto di quanto stanno sottoscrivendo e gli effetti giuridici dell’atto. 

L’atto notarile di compravendita viene poi firmato sia dalle parti (compratore, venditore, eventuali testimoni quando previsti dalla legge) sia dal Notaio stesso. Si tratta di un documento molto importante, in quanto ciò che viene attestato nell’atto notarile di compravendita fa piena prova a tutti gli effetti degli accordi intercorsi, anche davanti al giudice in caso di controversie. Perché il contenuto di un atto notarile possa essere contestato deve essere accertato il reato di falso in atto pubblico.

Atto notarile di compravendita: cosa avviene dopo la sua sottoscrizione

Se per quanto riguarda la nostra percezione le operazioni di acquisto della casa si concludono nel momento in cui sottoscriviamo l’atto notarile di compravendita, il Notaio è in realtà tenuto a svolgere un’altra importante serie di adempimenti che devono essere portati a termine in tempi brevi dal momento della firma.

L’atto notarile di compravendita (rogito) deve essere registrato presso l’Agenzia delle Entrate ed è necessario pagare le relative imposte (le cifre che il cliente avrà versato al Notaio stesso a tale scopo). Ancora, a garanzia della collettività, l’atto viene depositato nei Registri Pubblici e diviene così efficace nei confronti di tutti, rendendo così possibile conoscere sia la proprietà dell’immobile sia se su quest’ultimo gravano ipoteche o altri vincoli.

Condividi questo articolo

Autore: Redazione NF questo articolo è stato realizzato con cura e attenzione da un essere umano ed è coperto dal diritto d'autore.
richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio