inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Chiara R. Volevo il preventivo di un notaio a Torino per acquistare una casa, grazie a questo sito ho risparmiato un bel ...
Giovanni R. Cercando informazioni per una cessione di quote ho trovato questo sito e subito dopo aver inviato la richiesta ...
Marzia N. Facile e intuitivo, davvero un sito ben fatto. ...
Rosario L. Grazie ho finalmente saputo quento mi costerà la Procura. ...
Giovanni La. Abito a Roma e per una compravendita negozio ho chiesto vari preventivi a notai della mia città. Il preventiv ...
Matteo O. Ho trovato un piccolo casolare che vorrei adibire ad agriturismo. Volevo consultare un notaio per l'atto di mu ...
Piero O. Comprare la casa stava diventando un impresa difficilissima, tra la banca che ci ha messo 3 mesi per concederm ...
Sabrina F Il Miglior modo per chi cerca il Notaio e vuole Risparmiare.
Non credevo fosse possibile trovare anche ...
Simone L. Devo trovare un notaio a Padova economico! Detto, fatto! ...
Enrico M. Come da oggetto. Sito molto utile e di semplice utilizzo. Complimenti. Enrico M. Inviato da iPad ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Notaio Marcianise (CE): consulenze e preventivi senza impegno


Lo studio del Notaio di Marcianise è ubicato in un’aerea pianeggiante della provincia di Caserta. Il Comune conta quasi quaranta mila abitanti ma a rivolgersi al Notaio di Marcianise potrebbero essere anche abitanti di altri Comuni limitrofi o di fuori. Nessuna norma impone alle parti di scegliere il notaio vicino, del proprio Comune o con studio nella località in cui si firmerà l’atto notarile.

Come si arriva al rogito: i passaggi della compravendita immobiliare

Va premesso che ogni compravendita immobiliare è a sé stante. Non c’è uno schema rigido da seguire in ordine logico e cronologico. Volendo fissare per punti i passaggi che portano al trasferimento di proprietà si possono individuare: scelta dell’immobile, proposta di acquisto, preliminare di vendita e contratto di rogito. Lo sviluppo e il susseguirsi di queste fasi però non segue un ordine rigido. Già ad esempio per la scelta dell’immobile, il futuro acquirente potrebbe rispondere ad un annuncio privato oppure rivolgersi all’intermediazione di un’agenzia immobiliare o, ancora, contattare direttamente la ditta edile per la valutazione di immobili in costruzione.

Notaio - Marcianise Le parti potrebbero altresì decidere liberamente di saltare il preliminare e andare direttamente al rogito, in modo da accelerare le tempistiche per atti urgenti. Se invece quello a cui si punta è una maggiore tutela al momento del pagamento del prezzo dell’immobile, si potrebbe considerare l’istituto del deposito del prezzo di vendita presso il notaio. Con questo ulteriore passaggio contestuale al rogito l’assegno viene affidato al notaio che lo deposita su un conto dedicato e lo trasferisce al venditore solo dopo l’avvenuta trascrizione dell’atto (divenuto con la pubblicità opponibile anche ai terzi).

Chi sceglie e chi paga il Notaio per l’Acquisto Prima Casa?

La scelta del Notaio è sempre libera, indipendentemente dal fatto che si tratti di una compravendita tra privati o che vi sia intermediazione di agenzia immobiliare. Un errore abbastanza comune è quello di pensare che il nominativo del notaio eventualmente suggerito dall’agente immobiliare sia vincolante per le parti. Nella realtà dei fatti, invece, questo ha una valenza di consiglio e niente di più.

Le spese notarili per il rogito sono normalmente a carico del futuro acquirente, a meno che le parti non decidano, per motivi personali, di accordarsi in modo diverso. Normalmente il pagamento dell’onorario del notaio avviene contestualmente al rogito anche per evitare insoluti per i quali potrebbe essere chiamato a rispondere anche il venditore. Quando si arriva alla firma dell’atto, la parte tenuta al pagamento saprà già quanto deve corrispondere, senza il rischio di sorprese o costi imprevisti. I notai rientrano tra le categorie di professionisti che dal 2017 sono tenuti a fornire il preventivo scritto obbligatoriamente. Peraltro nello specifico dell’ambito notarile tale prassi era già abbastanza consolidata anche prima dell’obbligo di legge. Se il notaio è tenuto a fornire il preventivo analitico, onere delle parti è saperlo leggere, eventualmente anche chiedendo chiarimenti al professionista stesso. Ciò implica non limitarsi a prendere visione dell’importo finale da pagare ma anche analizzare le singole voci che distinguono l’onorario del professionista da imposte e costi fissi. Quest’operazione è utile per comprendere meglio che cosa si sta pagando nonché ai fini della detrazione al 19% delle spese notarili. Nel rigo E7 del quadro E del Modello 730 si possono inserire le spese sostenute dal notaio per la stipula del mutuo o quelle anticipate dal notaio per conto del cliente. Restano escluse invece dalla possibilità di detrazione le spese notarili per la stipula del contratto di compravendita e quanto corrisponde all’onorario del notaio in senso stretto (ovvero al guadagno del professionista). Sono tutti dati che si possono facilmente ricavare dalla lettura del preventivo notarile analitico.

richiesta al notaio