inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Milano G. Ho scoperto questo servizio circa 10 minuti fa e penso che grazie al web un'altro muro è caduto. ...
Simone La. Dopo la morte di mio padre io e i miei fratelli ci siamo trovati in difficoltà a gestire tutte le pratiche pe ...
Stefania G. Ottimo sito, a volte noi contribuenti ci troviamo di fronte ad infiniti dubbi soprattutto quando l'argomento t ...
Gianca B. Ho trovato il Notaio con un click.. SUPER! Solo una parola :) SUPER Non mi sembra utile aggiungere altro per ...
Massimo V. Grazie per il servizio, davvero un ottima idea! ...
Elena V. Sono Elena e ho cercato un notaio per acquisto di immobile al grezzo. Questo sito mi ha permesso di trovare un ...
Paolo D. Grazie a voi ho trovato il Notaio che stavo cercando. Non ho molti soldi e non potevo spendere troppo ho chies ...
Andrea G. L’iniziativa mi sembra interessante per chi, come me, non ha frequenti contatti con la categoria dei notai. ...
Loris D. Davvero facile la compilazione e chiare le spiegazioni, Complimenti per il servizio. ...
Adriano G. Consulenza Notarile Professionale e Gratuita Ho utilizzato già il vostro sito ed ho ottenuto delle risposte ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Acquisto casa vacanze: le imposte da pagare per la seconda casa

Acquisto casa vacanze: le imposte da pagare per la seconda casa

Acquisto casa vacanze: quali sono i costi degli atti, delle imposte e di cosa dobbiamo tenere conto quando compriamo un appartamento per le nostre vacanze? Come cambiano le cose senza agevolazioni?

Per comprare la prima casa, è ormai noto, possiamo usufruire delle agevolazioni sulle imposte previste dalla legislazione vigente: sicuramente un grande aiuto per le famiglie che intendono comprare l’abitazione dove risiederanno, agevolando così proprio l’ottenimento della casa di proprietà, ancora molto diffusa sul territorio italiano. Le cose naturalmente cambiano per l’acquisto della casa vacanze: in questo caso non sono infatti previste delle agevolazioni, in quanto queste sono riservate appunto alla casa di residenza. Il che ha un’influenza non da poco per quanto riguarda le cifre che ci troveremo a pagare.

Acquisto casa vacanze: le imposte se compriamo da privato

La prima distinzione da fare è se l’acquisto della casa vacanze avviene da privato o da impresa: cambia infatti sia la tipologia sia l’importo delle imposte che saremo chiamati a versare. Partiamo dunque con il caso dell’acquisto di casa vacanze da un privato (o da impresa se sono passati più di cinque anni dai lavori di costruzione o ristrutturazione dell’abitazione): al Notaio, oltre al corrispettivo per il suo onorario (per il quale dovremo ovviamente chiedere un preventivo su misura, in quanto non esistono tariffe notarili fisse), dovremo in questo caso versare Imposta Catastale nella misura fissa di 50€, Imposta Ipotecaria sempre nella misura fissa di 50€ e Imposta di Registro del 9%. L’Imposta di Registro non viene calcolata per quanto riguarda le abitazioni sul prezzo di acquisto della casa, ma partendo dal suo valore catastale: per desumerlo, è necessario essere in possesso delle schede catastali dell’abitazione perché varia a seconda di diversi fattori che dipendono dai singoli Comuni.

Acquisto casa vacanze: le imposte se compriamo da impresa

Come abbiamo visto sopra, l’importo delle imposte da pagare varia a seconda che l’acquisto della casa vacanze avvenga da privato oppure da impresa. Per quanto riguarda dunque le imprese (soggetti IVA) le casistiche sono due: o non sono ancora passati cinque anni dai lavori di costruzione/ristrutturazione, oppure è passato un tempo superiore. Nel secondo caso (sono passati più di cinque anni) possiamo rifarci a quanto detto sopra per l’acquisto di casa vacanze da privati.

Se invece sono passati meno di cinque anni dovremo pagare: Imposta Ipotecaria nella misura fissa di 200€, Imposta Catastale sempre nella misura fissa di 200€ e in questo caso anche l’Imposta di Registro non sarà più calcolata in percentuale sul valore catastale, ma sarà anch’essa dovuta nella misura fissa di 200€. Queste imposte vanno versate al Notaio.

Attenzione però: a fronte di minori spese notarili, per quanto riguarda l’acquisto di una casa vacanze direttamente dall’impresa dovremo tenere conto dell’Iva, che per la seconda casa ammonta al 10% del prezzo di vendita dell’abitazione (22% se si tratta di un immobile di lusso). Questa somma viene versata all’impresa e non al Notaio: ricordiamoci di tenerne debito conto quando valutiamo il prezzo di acquisto dell’abitazione.

Acquisto casa vacanze: se non possiedo altri immobili può essere prima casa?

Una domanda che viene spesso posta è se, nel caso in cui non si possiedano altri immobili, l’acquisto di una casa vacanze può essere considerato come acquisto prima casa e avvalersi dunque delle agevolazioni previste per questa tipologia di compravendita.

La risposta è no, in quanto le agevolazioni sono previste solo per l’abitazione principale, quella in cui la famiglia vivrà effettivamente, trasferendovi la propria residenza: caratteristiche che per definizione l’acquisto di una casa vacanze non soddisfa.

Condividi questo articolo

Autore: Notai Online articolo realizzato personalmente dall'autore e coperto da copyright ©
richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio