inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Marco F. Ricerca del Notaio e del Preventivo NOTAIO FACILE La tempestività e la chiarezza del sito e dei preventivi ...
Gerry M. Ho appena richiesto informazioni,quindi non ho risposte per valutare l'operato di questo sito,ma se si svolger ...
Loris D. Davvero facile la compilazione e chiare le spiegazioni, Complimenti per il servizio. ...
Giovanni R. Cercando informazioni per una cessione di quote ho trovato questo sito e subito dopo aver inviato la richiesta ...
Emma V. Il Notaio mi ha risposto poche ore dopo l'invio della richiesta, ho fissato un incontro e chiarito molti dubbi ...
Paolo M. Ho contattato il Notaio con NotaioFacile e devo proprio dire che è stato davvero Facile! Bravi. Un gran bel s ...
Aldo B. NOTAIO FACILE SIA UNA VALIDA INIZIATIVA PENSO CHE NOTAIO FACILE SIA UNA VALIDA INIZIATIVA CHE PERMETTE AGLI U ...
Tommaso R. Trovare il Notaio su Internet: possibile e comodo E’ il primo approccio, non sapevo che esistesse un serviz ...
Marina F. Dovendo richiedere l'autentica di firma ho fatto la richiesta in Notaiofacile, effettivamente sono stata conta ...
Andrea S. Avevamo il dubbio che l'agente immobiliare ci abbia proposto un cambio di notaio per suoi vantaggi economici. ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Bonus prima casa 2020, il decreto liquidità congela i termini

Bonus prima casa 2020, il decreto liquidità congela i termini

Novità importanti per il bonus prima casa 2020, il decreto liquidità blocca dal 23 febbraio 2020 per 313 giorni i termini previsti per il riconoscimento dell’agevolazione. Torneranno a decorre dal 1° gennaio 2021.

Il decreto legge 8 aprile 2020 n. 23 “Misure urgenti in materia di accesso al credito e di adempimenti fiscali per le imprese, di poteri speciali nei settori strategici, nonché interventi in materia di salute e lavoro, di proroga di termini amministrativi e processuali” impatta anche su quanti hanno acquistato o hanno in animo di acquistare casa usufruendo delle agevolazioni prima casa.

L’art. 24 del decreto liquidità blocca infatti dal 23 febbraio al 31 dicembre 2020 la decorrenza dei termini previsti per conservare la riduzione dell’imposta del registro per l’acquisto di prima casa e ottenere il riconoscimento del credito d’imposta per il riacquisto della prima casa. Tali termini torneranno a decorrere dal 1° gennaio 2021. 

In sostanza si tratta di una “sospensione” di 313 giorni di tutti i termini previsti. Vediamo in dettaglio le fattispecie possibili.

Bonus prima casa 2020: il decreto liquidità congela i termini per il trasferimento di residenza

Quando si acquista un bene immobile come prima casa l’imposta di registro è al 2% del valore catastale dell’immobile anziché al 9%.
Naturalmente per accedere a questa agevolazione ci sono dei requisiti: uno di questi è che il trasferimento della residenza nell’abitazione acquistata come prima casa avvenga entro 18 mesi dal passaggio di proprietà sancito dal rogito.

Facciamo un esempio: ho acquistato un bene immobile con il bonus prima casa il 23 gennaio 2019, avrei dovuto essere residente in quell’abitazione entro il 23 luglio 2020, pena il decadimento del requisito.

Con la sospensione dei termini del decreto liquidità il tempo “smettere di scorrere” dal 23 febbraio” e ricomincia solo il 1° gennaio 2021.  In questo modo avrò tempo per trasferire la residenza nell’abitazione acquistata come prima casa fino al 1° luglio 2021.

Bonus prima casa 2020: il decreto liquidità congela i termini per il riconoscimento del credito di imposta per il riacquisto prima casa 

Nel caso in cui si veda una casa acquistata con le agevolazioni fiscali “prima casa” prima di 5 anni dal rogito, senza acquistarne una nuova da destinare ad abitazione principale, si perde il diritto all’agevolazione ricevuta, in questo caso si riceve una sanzione e si deve pagare l’imposta ordinaria.

Anche in questo caso il decreto liquidità sospende i termini.

Facciamo un esempio: ho acquistato con agevolazioni prima casa un bene il 23 marzo 2015 e l’ho venduto il 23 marzo del 2019, quindi 4 anni dopo l’acquisto. Avrei avuto tempo 12 mesi per acquistare una nuova casa come abitazione principale per non perdere il bonus prima casa. Avrei quindi dovuto concludere l’acquisto entro il 23 marzo 2020 (12 mesi). Ma poiché il decreto liquidità blocca i termini dal 23 febbraio al 31 dicembre 2020 ho tempo fino 1° febbraio 2021 (dal 23 marzo 2019 al 23 febbraio 2020 sono infatti trascorsi 11 mesi, interviene la sospensione fino al 31 dicembre 2020, poi i termini riprendono a scorrere e io ho ancora 1 mese di tempo per acquistare la casa senza perdere il riconoscimento del credito d’imposta).

Bonus prima casa 2020: il decreto liquidità sospende i termini per l’alienazione infrannuale

È possibile ricorre alle agevolazioni prima casa anche se ho già acquistato un immobile “prima casa” purché questa venga venduta entro un anno dal nuovo acquisto.
Anche in questo caso il decreto liquidità congela i termini. 
Facciamo un esempio. Ho acquistato come prima casa un nuovo immobile il 23 marzo 2019 pur avendone già uno acquistato precedentemente con le stesse agevolazioni. Avrei avuto tempo fino al 23 marzo 2020 per vendere il primo immobile. Grazie alla sospensione dei termini (dal 23 febbraio al 31 dicembre 2020) ho tempo fino al 1° febbraio 2021 per alienare la proprietà

Condividi questo articolo

Autore: Notai Online articolo realizzato personalmente dall'autore e coperto da copyright ©
richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio