inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Alice C. Notaio per cambio sede legale srl in altro comune ...
Sabrina F Il Miglior modo per chi cerca il Notaio e vuole Risparmiare.
Non credevo fosse possibile trovare anche ...
Andrea A. Il notaio online è sicuramente una valida alternativa, ma lascia sempre qualche dubbio. Mi sono trovato bene ...
Sandro N. Ho saputo che si può risparmiare sulla casa scegliendo di fare l'atto da gennaio con l'introduzione delle nuo ...
Rosanna C. Attualmente per questa prima fase non ho nulla da ridire tutto molto facile semplice e comprensivo ottimo sito ...
Flavio D. Ottimo sito, davvevo Facile e ogni pormessa è stata mantenuta. Buon Lavoro ...
Piero O. Comprare la casa stava diventando un impresa difficilissima, tra la banca che ci ha messo 3 mesi per concederm ...
Pier Luigi S. Ciao, vi scrivo per farvi i complimenti, ero alla disperata ricerca di un notaio per risolvere una difficile q ...
Maria Chiara A. Stavo cercando su internet un Notaio che offrisse un servizio online e ho scoperto il vostro sito. Complimenti ...
Jessica E. Volevo vendere la mia casa a un privato e concludere tale compravendita senza intermediari per risparmiare. Pe ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Comprare casa con condono e vincolo paesaggistico

comprare-casa-con-condono-e-vincolo-paesaggistico

Comprare casa dal notaio

Quando si decide di comprare casa dal notaio è sempre opportuno affidarsi sin da subito ad una consulenza, ossia dalle prime battute delle trattative, per evitare che sorgano dei problemi successivamente e che la pratica di acquisto della casa possa richiedere più tempo per il suo perfezionamento. In particolare, sapere che la casa che si sta comprando, sia oggetto di condono o che vi sia un vincolo paesaggistico determina un’approfondita analisi che non può essere sottovalutata ai fini del rogito notarile di acquisto.

Sia il condono che il vincolo paesaggistico comportano delle documentazioni ulteriori, necessarie per il notaio in quanto dovranno essere menzionate nell’atto. Vediamo insieme che cosa c’è da sapere quando si compra un immobile con condono gravato da vincolo paesaggistico.

Che cos’è un vincolo paesaggistico

Quando si parla di vincolo su un bene, solitamente si fa riferimento a un limite che questo possa avere: i vincoli paesaggistici e naturali, infatti rappresentano limiti previsti dal legislatore che hanno lo scopo di tutelare determinate aree che siano composte da fabbricati o terreni di particolare prestigio storico, artistico e ambientale.

L’obiettivo di prevedere dei vincoli è proprio quello di proteggere delle zone da opere edilizie o altro tipo di opera dell’uomo che possa danneggiare o comunque provocare un’alterazione non positiva del territorio.

Con riferimento al vincolo ambientale, è necessario comprendere che impone la non modificabilità di alcune zone prevedendo una serie di limitazioni sulle facoltà di possessori, detentori o proprietari di questi beni.

Tipi di vincolo paesaggistico su una casa

Quando si parla di vincolo paesaggistico su una casa si deve innanzitutto porre la differenza tra vincolo relativo e vincolo assoluto. Mentre quest’ultimo comporta un’inedificabilità totale per diversi motivi, anche per l’elevato grado di tutela verso il bene destinatario, il vincolo relativo comporta un obbligo e il rispetto di particolari procedure che hanno proprio lo scopo di tutelare il valore del bene: in questo ambito rientrano quei vincoli per i quali, quando si compra casa, è necessario un determinato parere da parte dell’autorità competente.

Come scoprire il vincolo paesaggistico

Quando si compra una casa dal notaio è importante informarsi sulla presenza di vincoli paesaggistici sull’immobile soprattutto se la casa è oggetto di condono, come vedremo più in avanti.

Per capire se la casa o il terreno che si sta per comprare sia oggetto di vincolo paesaggistico ambientale è possibile verificare in autonomia, o mediante l’ausilio di un tecnico competente del settore, il cosiddetto PPR, ossia il Piano Paesaggistico Regionale. È consentito di richiedere a ciascun cittadino interessato il Certificato di sussistenza di vincolo all’ufficio competente della propria Provincia/regione.

Comprare casa con condono

Quando si parla di casa da comprare dal notaio con condono significa che precedentemente è stato realizzato un abuso edilizio. Il compimento dell’abuso va analizzato sotto molteplici punti di vista, in relazione anche al periodo in cui è stato commesso, basandosi sulle varie leggi di condono che si sono susseguite negli anni.

Un immobile totalmente abusivo, non soggetto ad alcuna concessione in sanatoria, è un fabbricato che non può essere trasferito, quindi, incommerciabile, mentre un immobile condonato o ancora con condono cosiddetto “aperto”, come vedremo a breve, può essere oggetto di trasferimento immobiliare dal notaio.

Comprare casa: tipi di condono

Quando si parla di condono, occorre porre la differenza principale se la procedura di condono si sia conclusa oppure se il condono sia ancora “aperto”. Che cosa vuol dire? Significa che mentre nel primo caso è stata seguita la procedura prevista dalla legge, al fine di ottenere un condono e l’amministrazione si è espressa nei termini rilasciando la concessione in sanatoria, nel secondo caso, nel condono cosiddetto “aperto”, sebbene tutto il procedimento sia stato rispettato, non è concluso con un provvedimento della pubblica amministrazione. In ogni caso sia se il condono sia stato concluso con parere positivo dell’autorità, sia nel caso in cui possa mancare, l’immobile è commerciabile, ma nell’atto dovranno essere menzionati tutti i bollettini aventi ad oggetto il pagamento delle oblazioni e degli oneri concessori.

Parere della Sovrintendenza per condono

Un’ importante differenza è se il condono sia ancora aperto o se il condono si è concluso con il cosiddetto silenzio-assenso e sussista il vincolo paesaggistico.

In entrambi i casi non basta fornire tutte le documentazioni al notaio relative alla domanda di condono, ai bollettini pagati a titolo di oneri concessori o a titolo di oblazione, ma occorre sollecitare anche un’autorità esterna, la Sovrintendenza.

Nel caso del condono ancora in corso, non concluso, basterà che sia stata semplicemente effettuata la richiesta di parere all’autorità competente (ossia alla Sovrintendenza), mentre nel caso del silenzio assenso è necessario che tale autorità si sia espressa in maniera favorevole al trasferimento.

Preventivo notarile per comprare casa

Nel caso in cui si abbia bisogno di un preventivo per comprare una casa del notaio o per qualsiasi atto da stipulare, è possibile richiedere gratuitamente con la piattaforma di NotaioFacile un preventivo selezionando non solo l’atto da stipulare, ma anche la zona in cui si preferisce entrare in contatto con il notaio.

Spesso non si hanno molti punti di riferimento ed appare complessa la ricerca di un notaio più vicino; grazie al servizio di NotaioFacile è possibile entrare in contatto diretto con un notaio senza alcun costo di registrazione o di iscrizione al sito, in pochi semplici passaggi, fornendo le informazioni necessarie per consentire al notaio di provvedere alla preparazione di un preventivo più aderente possibile al caso concreto.

Condividi questo articolo

Autore: Redazione NF questo articolo è stato realizzato con cura e attenzione da un essere umano ed è coperto dal diritto d'autore.
richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio