inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Silvio T. Buongiorno, io abito a Roma e grazie a NotaioFacile ho trovato uno Studio Notarile a Roma peraltro a meno di u ...
Laura B. Sono Laura B. e cercavo un notaio per cambio sede legale SNC in altro comune. Ho chiesto consulenza a NotaioFa ...
Renata M. Buonasera, scrivo questo commento perché mi sono trovata bene con il notaio che ho trovato grazie a voi. Dove ...
Daniele M. Le spese per il lavoro del notaio variano sempre, per questo abbiamo chiesto un preventivo per l'onorario del ...
Elisa N. Volevo il miglior notaio online e questo sito mi a dato la possibilità di trovarne molti! ...
Fabio R. La parcella di un notaio si paga "volentieri" solo se il notaio ha fatto un buon lavoro. Così ho chiesto dei ...
Piero O. Comprare la casa stava diventando un impresa difficilissima, tra la banca che ci ha messo 3 mesi per concederm ...
Marco E. Ho consultato questo sito per trovare il minor costo per il notaio, effettivamente c'è differenza tra i notai ...
Milano G. Ho scoperto questo servizio circa 10 minuti fa e penso che grazie al web un'altro muro è caduto. ...
Sandro N. Ho saputo che si può risparmiare sulla casa scegliendo di fare l'atto da gennaio con l'introduzione delle nuo ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Chi paga i lavori di facciata nel condominio

comprare casa in condominio lavori di facciata

Comprare casa in un condominio dal notaio

Quando si decide di comprare casa dal notaio, la prima scelta da fare attiene al tipo di abitazione: diverse possono essere le possibilità, come una casa indipendente, una villetta o anche, come accade nelle città, una casa in condominio.

Comprare casa in un condominio dal notaio rappresenta una decisione che deve tener conto anche di altri fattori, come le spese condominiali. Ma che cosa comprendono le spese condominiali? A carico di chi sono? Se si deliberano i lavori di facciata, su chi gravano le spese? Ecco cosa è necessario sapere.

Acquisto casa e spese condominiali

Quando si parla di spese condominiali si fa riferimento a quelle spese necessarie per il mantenimento delle parti in comune dell’edificio: tutti i condomini usufruiscono delle scale, dell’ingresso, dell’ascensore e proprio per questo tutti sono tenuti al pagamento delle spese delle parti comuni.

Sebbene ciascun condomino sia proprietario esclusivo del proprio appartamento, è comproprietario delle parti comuni dell’edificio e la comproprietà viene espressa in millesimi.

Quali sono le spese ordinarie condominiali

Quando si parla di spese ordinarie si intendono quelle che riguardano l’ordinaria manutenzione, gestione e funzionamento dei beni che sono in comune nel condominio; altro non sono che spese periodiche da dovere tenere in considerazione ogni anno ai fini del mantenimento del condominio. Per comprende al meglio che cosa è ricompreso basta citare che sono comprese le spese di assicurazione, le riparazioni di carattere generico, l’illuminazione degli spazi comuni e tante altre.

Un’altra categoria da considerare che secondo alcuni rientrerebbe nelle spese straordinarie è quella delle spese di notevole entità che sono quelle che fanno riferimento al valore dell’edificio o almeno alla metà del valore dello stesso. Questo parametro non ha alcun riferimento rispetto alla capacità reddituale e contributiva, nonché economica dei singoli condomini.

Quali sono le spese straordinarie condominiali

Per quanto riguarda le spese di carattere straordinario si fa riferimento a quelle che attengono alla ristrutturazione, nonché alla manutenzione dei beni che sono in comune. Nell’ambito di tale gruppo sono comprese le specie necessarie per assicurare la stabilità strutturale, il rifacimento degli impianti, così come della facciata esterna che, talvolta, può comportare notevoli discussioni tra i condomini essendo una cifra molto elevata da sostenere.

Chi paga le spese del condominio

Prima di rispondere alla domanda molto frequente che consiste nel sapere su chi gravano le spese condominiali, tra cui quelle della facciata, in caso di vendita di una casa facente parte di un condominio, occorre porre una differenza tra le spese ordinarie e straordinarie deliberate prima o dopo il rogito notarile di acquisto.

Nel caso in cui la delibera che abbia approvato le spese per alcuni lavori strutturali e quindi anche per il rifacimento della facciata, sia stata adottata prima di andare dal notaio per l’acquisto, le spese graveranno su chi era il proprietario al momento dell’assunzione della delibera condominiale. Caso diverso invece è per le spese ordinarie condominiali in quanto saranno a carico su chi era il proprietario al momento dell’esecuzione dei lavori.

Chi paga le spese dei lavori di facciata

Quando si decide di intraprendere dei lavori strutturali, come quelli relativi al rinnovo della facciata, occorre tenere ben presente non solo che saranno delle cifre abbastanza elevate da sostenere, ma che gravano sui condomini presenti al momento dell’assunzione della delibera.

Che cosa vuol dire questo? Significa che nel momento in cui il proprietario di un appartamento decida di vendere la propria casa dal notaio, ma abbia già partecipato alla delibera condominiale che ha deliberato l’inizio dei lavori per la facciata, le spese graveranno su quest’ultimo.

Quindi il compratore, non avendo partecipato a tale decisione non sarà tenuto a pagare tali spese, ma sarà lo stesso tenuto a pagare le spese condominiali ordinarie. Quindi le spese per i lavori straordinari come quelle per il rifacimento della facciata che sono state deliberate dal condomino, prima della data del rogito notarile di compravendita, ricadono sul venditore.

Come si pagano le spese condominiali della facciata

Le spese condominiali della facciata solitamente non sono irrisorie, ma spesso sono cifre molto elevate in quanto richiedono dei lavori non indifferenti.

Nel momento in cui vengono deliberate devono essere pagate nelle modalità previste nella delibera approvata dai condomini: nella maggior parte dei casi essendo una spesa molto elevata si definisce un pagamento suddiviso nel corso del tempo, mediante la previsione di rate.

È proprio per questo che quando si compra casa dal notaio, occorre informarsi sulle spese condominiali per evitare di essere inadempienti e rispettare quanto previsto nel regolamento del condominio e nelle singole delibere assembleari condominiali.

Come si dividono le spese condominiali per la facciata

Ogni condomino, proprietario di una singola unità immobiliare, è tenuto al pagamento delle spese condominiali in base ai suoi millesimi di proprietà. Quindi se detiene il 5% dei millesimi di proprietà totale, parteciperà in base a tale percentuale al pagamento delle spese condominiali. La regola generale è che tutti i condomini in misura proporzionale al valore dell’immobile di cui sono proprietari, partecipano al pagamento.

Cosa succede se non si pagano le spese della facciata

Il pagamento delle spese condominiali, indipendentemente dal tipo, è obbligatorio e pertanto non è possibile sottrarsi allo stesso in quanto si rischia di incorrere in conseguenze che possono assumere una diversa gravità, a seconda di quanto predisposto dal regolamento condominiale e quanto previsto dalla legge.

Solitamente si procede per fasi, inizialmente si effettua un semplice sollecito di pagamento e in caso di mancato pagamento delle spese entro un determinato periodo di tempo si agisce per vie legali allo scopo di recuperare le somme dovute.

Condividi questo articolo

Autore: Notai Online articolo realizzato personalmente dall'autore e coperto da copyright ©
richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio