inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Michele G. Domanda in ambito Notarile: Il Notaio mi ha risposto 2 ore dopo. Eccezionale! Vi ringrazio per la risposta ch ...
Flavio D. Ottimo sito, davvevo Facile e ogni pormessa è stata mantenuta. Buon Lavoro ...
Vittorio G. Comprare casa e rivolgersi al notaio. Io ho ottenuto il preventivo analitico e la consulenza notarile.
...
Marco E. Volevo capire il costo di un notaio a Milano: sono davvero elevati! Per fortuna ho potuto confrontare diversi ...
Alessandra V. Purtroppo mia nonna è morta da poco. Mia mamma ha 5 fratelli e non vanno tutti d'accordo. Cercavo un notaio p ...
Andrea S. Avevamo il dubbio che l'agente immobiliare ci abbia proposto un cambio di notaio per suoi vantaggi economici. ...
Giulio V. Cerco un notaio per la donazione di un immobile a mia nipote che si sposa. Lei non lo sa e vorrei farle una so ...
Marco G. Cercavo il Notaio più economico e con NotaioFacile ho risparmiato un sacco rispettto al notaio di fiducia del ...
Nicoletta C. Non sapendo a chi rivolgermi grazie a voi ho fissato un appuntamento con il Notaio per avere una consulenza gr ...
Milano G. Ho scoperto questo servizio circa 10 minuti fa e penso che grazie al web un'altro muro è caduto. ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Comprare casa: Leasing, rent to buy o mutuo?

Comprare casa dal notaio con Leasing, rent to buy o mutuo

L’acquisto di una casa dal notaio: una scelta di vita importante

L’acquisto di una casa è una delle scelte più importanti e delicate nella vita di una persona. Scegliere le modalità con cui poter usufruire di vantaggi fiscali, ma al tempo stesso poter compiere un’attività in piena sicurezza e garanzia senza essere esposti a rischi pregiudizievoli, è di fondamentale importanza.

Affidarsi ad un notaio per comprendere quale sia la soluzione migliore per le proprie esigenze risulta essere la scelta più saggia in quanto essendo un professionista del settore, può analizzare ogni aspetto economico e fiscale e offrire un ventaglio di opzioni percorribili.

Come acquistare casa con atto notarile

Spesso non si ha la disponibilità immediata di somme di denaro per poter acquistare immediatamente una casa e per questo si ricorre ad istituti di credito come le Banche o a tipologie di contratti come il rent to buy che concedono un lasso di tempo per poter decidere se acquistare o meno un immobile, offrendo però l’immediato godimento del bene. Facciamo chiarezza sulle possibili soluzioni che un notaio potrebbe offrire.

Il leasing abitativo: nuova modalità per ottenere una casa

Pe poter acquistare un immobile ad uso abitativo, al di là del classico contratto di compravendita è possibile ricorrere ad altri contratti su consiglio anche del notaio al fine di soddisfare al meglio le proprie esigenze.

Tra questi rientra il contratto di leasing abitativo. Di tratta di un’operazione che ha dei caratteri finanziari.

Lo schema di questo contratto, che può sembrare di difficile inquadramento, si presenta come segue: una persona che intende acquistare il godimento di bene (utilizzatore) grazie ad un contributo economico fornito da un soggetto abilitato al credito, come una Banca (concedente), che con le proprie risorse finanziarie consente all’utilizzatore di ottenere il godimento del bene. L’ intervento del concedente è di fondamentale importanza, in quanto senza di esso l’utilizzatore non avrebbe mai potuto ottenere l’immobile.  Il soggetto che gode del bene è tenuto ad un pagamento periodico definito canone che è composto da una doppia componente:

  • In parte dal costo del bene

  • In parte dagli interessi che deve al soggetto finanziatore, ossia la banca, per aver anticipato i soldi.

I soggetti che sono parte del contratto di leasing

Da come sopra esposto si evince che questo rapporto può essere definito trilaterale in quanto tre sono i soggetti:

  • Il concedente (l’istituto abilitato al credito) che si occupa di fornire il godimento del bene all’utilizzatore
  • L’utilizzatore (il concedente), ossia colui che intende acquistare casa
  • Il proprietario dell’immobile venditore (fornitore)

Si sostanzia in un rapporto trilaterale e in un collegamento negoziale, l'utilizzatore finale sceglie l'abitazione, ne definisce le condizioni di acquisto con il proprietario/venditore e lo segnala alla società di leasing. Quest' ultima stipula con l'utilizzatore un contratto, appunto di Leasing, con il quale impegna ad acquistare l'immobile e a metterlo a disposizione per un dato periodo di tempo e dietro corresponsione di determinato canone allo stesso utilizzatore il quale a sua volta si riserva di esercitare, al termine del periodo concordato, l’opzione di acquisto definitivo pagando un prezzo che è notevolmente inferiore rispetto al valore del bene, in quanto la residua parte è compresa nei detti canoni.

La società di leasing in esecuzione di questo accordo acquista poi l’immobile dal proprietario venditore. I soggetti quindi sono 3: utilizzatore, proprietario, o anche fornitore, e società di leasing, mentre i contratti tra essi collegati sono certamente due: contratto di leasing tra società di leasing ed utilizzatore

Quali sono gli immobili oggetto del contratto di leasing?

L’immobile oggetto di leasing può trattarsi di un fabbricato ad uso abitativo già finito nella sua costruzione per il quale sia già stata presentata la segnalazione certificata di agibilità presso il Comune in cui si trova, o anche un immobile che sarà ad uso abitativo in corso di costruzione su un determinato terreno. Sono ricompresi nella categoria degli immobili per i quali è possibile stipulare un contratto di leasing anche i fabbricati abitativi da ristrutturare.

Qual è il vantaggio del leasing abitativo?

A differenza dell’ordinario contratto di mutuo ipotecario che consente di avere delle risorse immediate per poter ottenere denaro e comprare casa, il leasing immobiliare abitativo presenta degli incentivi fiscali sia sull’acquisto che sulla costruzione da adibire ad abitazione principale. L’obiettivo principale è quello di agevolare i giovani nell’acquisto della prima casa attraverso un’operazione finanziaria.

I vantaggi fiscali del leasing abitativo

Possono usufruire di determinate agevolazioni fiscali coloro che hanno un reddito complessivo lordo non superiore a 55 mila euro che non siano titolari di altre abitazioni. È stata estesa anche a questa figura la detraibilità ai fini Irpef, prevista già per il mutuo, di una percentuale del 19% dei canoni di locazione e degli oneri accessori nonché del prezzo finale di riscatto, detraibilità consentita a chi acquista l’abitazione principale.

Esistono soluzioni simili?

Operazioni simili al leasing abitativo possono essere la stipula di mutuo ipotecario o di un contratto di rent to buy. in queste soluzioni alternative il soggetto che intende acquistare l’immobile decide di pagare in modo periodico a fronte di un acquisto che non si verifica subito in alcuni casi ma con il passare del tempo. Analizziamo ora le differenze.

Le differenze tra il leasing abitativo e il rent to buy

Per quanto riguarda il rent to buy colui che intende acquistare casa ha immediatamente la disponibilità materiale e il godimento dell’immobile. Periodicamente paga un canone. La somma che viene solitamente corrisposta mensilmente come canone comprende anche una cifra che costituirà un anticipo sul prezzo quando, scaduti massimo 10 anni, dovrà decidere se acquistare o meno l’immobile avendone ricevuto solo il godimento. In questo caso il bene potrà essere acquistato esercitando il cosiddetto diritto di acquisto, anche chiamato diritto di opzione all’interno del contratto.

Ciò che è importante sottolineare è che non si tratta di un obbligo, ma di un diritto che ha colui che riceve la casa in godimento. Tale forma contrattuale è nata dalla riluttanza degli istituti di credito di erogare dei mutui.

Le differenze tra il leasing abitativo e il mutuo

Nel contratto di mutuo ipotecario, invece, il soggetto che intende acquistare l’immobile diventa immediatamente proprietario, anche se l’immobile è posto a garanzia della restituzione della somma prestata. La banca stabilirà in quante rate e a quale tasso di interesse dovrà essere restituita la somma prestata per l’acquisto dell’immobile da adibire ad abitazione.

Condividi questo articolo

Autore: Notai Online articolo realizzato personalmente dall'autore e coperto da copyright ©
richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio