inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Francesca Di. Volevo aiutare mio figlio con una procura e navigando in internet ho trovato il sito di NotaioFacile. Mi hanno ...
Gualtiero D. Ho costituito la mia SAS con il notaio trovato su NotaioFacile, persona squisita e molto disponibile. Bel serv ...
Sandro N. Ho saputo che si può risparmiare sulla casa scegliendo di fare l'atto da gennaio con l'introduzione delle nuo ...
Stefania G. Ottimo sito, a volte noi contribuenti ci troviamo di fronte ad infiniti dubbi soprattutto quando l'argomento t ...
Valeria F. Non ci credo ancora!! Finalmente ho parlato di persona con un Notaio. Ero stufa di sentire spiegazioni dall'ag ...
Claudio E. Volevo ringraziarvi perché ho ricevuto finalmente! Un Preventivo Notarile Analitico, con tutte le voci dei co ...
Chiara R. Volevo il preventivo di un notaio a Torino per acquistare una casa, grazie a questo sito ho risparmiato un bel ...
Rosanna C. Attualmente per questa prima fase non ho nulla da ridire tutto molto facile semplice e comprensivo ottimo sito ...
Francesco R. Sono Francesco R. di Parma e avevo la necessità di sapere le tariffe dei notai di zona per confrontarle e sce ...
Manica D. Ero alla ricerca di uno studio notarile a Milano. Ho inviato la richiesta e poco dopo mi hanno chiamato due No ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Comprare un deposito con bonus prima casa

Comprare un deposito con bonus prima casa

Comprare prima casa e deposito dal notaio

Quando si è proprietari di una casa, spesso si ha l’esigenza di dover comprare un locale deposito per le proprie attrezzature oppure per accantonare vecchi ricordi di famiglia o di gioventù.

È proprio per questo che, molte famiglie, qualora abbiano la possibilità di risparmiare nel corso del tempo dopo l’acquisto prima casa dal notaio, decidono di fare un ulteriore investimento, comprando un locale deposito per atto pubblico dal notaio. La domanda più ricorrente è se esiste un modo per poter risparmiare in tale investimento immobiliare, avendo già dovuto affrontare delle spese in precedenza, proprio per l’acquisto della prima abitazione. Ecco cosa bisogna sapere e come è possibile risparmiare dal notaio.

Quanto si risparmia comprando la prima casa

Quando si pensa all’acquisto di una prima casa, la prima domanda che viene posta al notaio è quanto si può risparmiare in termini di tasse e imposte da dover versare allo Stato.

In primis occorre introdurre una distinzione tra l’acquisto da privato o da costruttore: se si compra da privato si può rilevare nell’imposta di registro che è pari al 2%, invece del 9%, mentre per l’acquisto da costruttore soggetto a Iva è solo pari al 4%.

Pertanto, in termini di risparmio, può essere conveniente riuscire ad usufruire di tali agevolazioni, in modo tale da effettuare un investimento immobiliare così importante, senza spendere più del necessario.

Come avere le agevolazioni fiscali

Per avere le agevolazioni fiscali, è indispensabile avere determinati requisiti, dai quali non è possibile discostarsi e che non sono derogabili. Pertanto l’immobile si deve trovare nel territorio del Comune in cui colui che compra ha la residenza: nel caso in cui la residenza sia diversa, questa deve essere trasferita in 18 mesi dal rogito notarile.

La dichiarazione di voler stabilire la residenza in un luogo diverso non deve essere sottovalutata in quanto deve essere resa, a pena di decadenza dalle agevolazioni fiscali, dall’acquirente nell’atto di acquisto dal notaio.

È necessario, inoltre, che l’acquirente non sia titolare esclusivo di altri diritti di proprietà, o altri diritti minori, come usufrutto, uso e abitazione di altra casa nel territorio del Comune in cui è situato l’immobile da comprare.

Inoltre il compratore non deve essere titolare neanche di una quota in comunione legale con il coniuge o in comproprietà del diritto di proprietà e degli altri diritti sopra menzionati, di altri beni sul territorio nazionale acquistati con le agevolazioni.

Locale deposito come pertinenza: che vuol dire?

Quando si parla di acquisto di un locale deposito dal notaio, spesso si parla di acquisto di una pertinenza. Ma che cosa significa? Che cosa sono le pertinenze?

Il termine “pertinenza”, utilizzato in ambito immobiliare, fa riferimento a un bene immobile che è collegato al cosiddetto bene principale, in quanto funzionale all’utilizzo del primo, esistendo un rapporto tra i due beni che li rende collegati proprio perché l’uno funzionale all’altro.

La legge è molto precisa nel delineare quali sono le categorie catastali che devono essere oggetto di agevolazioni fiscali: si tratta, infatti, delle categorie C/2, C/6 e C/7. Per scoprire la categoria catastale di un immobile, è necessario consultare la cosiddetta visura catastale. Questo documento presenta tutti gli elementi descrittivi dell’immobile, chiamati dati catastali: la categoria, infatti, si presenta come uno di questi dati a cui attingere per numerose ragioni, anche di carattere fiscale.

Locale deposito e risparmio nell’acquisto dal notaio

Le ragioni, che hanno condotto il legislatore a limitare l’applicazione delle agevolazioni fiscali bonus prima casa, sono legate all’esigenza di evitare che il beneficio si possa applicare nuovamente in caso di ulteriore acquisto di pertinenza classificata con la stessa categoria catastale di altra già acquistata usufruendo delle agevolazioni prima casa.

Pertanto anche se si decide di comprare più locali depositi contemporaneamente dal notaio, si potrà beneficiare una sola volta delle agevolazioni fiscali.

L’agevolazione fiscale quindi è ammessa per una sola volta per ciascuna categoria catastale: è stata proprio l’Agenzia delle Entrate a precisare che l’elencazione delle categorie catastali deve essere considerata tassativa e non derogabile.

È possibile comprare dopo un deposito usufruendo delle agevolazioni?

Spesso la prima casa e il locale deposito di pertinenza vengono comprati dal notaio contemporaneamente, nello stesso atto di vendita redatto dal notaio per atto pubblico notarile. Tuttavia esiste una falsa credenza, secondo la quale solo se si acquisti la prima casa, e contemporaneamente il deposito come pertinenza, si può beneficiare delle agevolazioni fiscali.

Tale credenza è frutto di cattiva informazione, in quanto è possibile comprare il locale deposito separatamente, in un momento successivo usufruendo ugualmente delle agevolazioni fiscali del bonus prima casa.

Preventivo notarile per acquisto pertinenza

Nel caso in cui si intenda comprare una casa e un locale deposito o anche separatamente questi due tipi di immobile, è possibile richiedere un preventivo notarile gratis, utilizzando questo portale: si tratta di un servizio totalmente gratuito che permette di entrare in contatto diretto con un notaio, fornendo tutte le informazioni dell’atto che si intende stipulare.

Non occorre registrarsi, né iscriversi e pagare nulla e si potrà risparmiare denaro e anche tempo stabilendo un contatto con il notaio della propria zona geografica, selezionando la città che si preferisce. In pochi semplici passaggi, sarà possibile avere le idee più chiare sui costi e le spese da sostenere sia se si acquista una casa, una pertinenza o per qualsiasi altro atto notarile si intende stipulare dal notaio.

Condividi questo articolo

Autore: Redazione NF questo articolo è stato realizzato con cura e attenzione da un essere umano ed è coperto dal diritto d'autore.
richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio