inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Laura B. Sono Laura B. e cercavo un notaio per cambio sede legale SNC in altro comune. Ho chiesto consulenza a NotaioFa ...
Giovanni C. Buongiorno, se avrò risposta il sito è ECCEZIONALE siete stati veramente in "forti" Cordiali saluti ...
Marco E. Volevo capire il costo di un notaio a Milano: sono davvero elevati! Per fortuna ho potuto confrontare diversi ...
Arianna O. Io e degli ex colleghi ci stiamo mettendo in proprio costituendo una società di persone, nello specifico una ...
Francesco R. Sono Francesco R. di Parma e avevo la necessità di sapere le tariffe dei notai di zona per confrontarle e sce ...
Claudio E. Volevo ringraziarvi perché ho ricevuto finalmente! Un Preventivo Notarile Analitico, con tutte le voci dei co ...
Alessandro D. Ho chiesto ai miei colleghi e amici se conoscevano un notaio economico a Torino che si occupa di compravendita ...
Enrico M. Come da oggetto. Sito molto utile e di semplice utilizzo. Complimenti. Enrico M. Inviato da iPad ...
Flavio D. Ottimo sito, davvevo Facile e ogni pormessa è stata mantenuta. Buon Lavoro ...
Girolamo G. Egregio Signori, Il vostro servizio è estremamente utile alla gente comune che di questi tempi è alle prese ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Comprare una casa all’asta: è possibile risparmiare oltre il 30% del valore

Comprare una casa all’asta: è possibile risparmiare oltre il 30% del valore

Lo scorso anno sono stati 23.904 gli immobili andati all’asta, il 25 % in più dell’anno precedente. Secondo i dati dal Centro Studi Sogeea due case su tre costano meno di 100mila euro

Comprare una casa all’asta può rivelarsi davvero un affare: il costo d’acquisto può scendere anche del 30% rispetto al valore effettivo dell’immobile, secondo i dati diffusi dal Centro Studi Sogeea, e le soluzioni abitative a disposizione possono rivelarsi convenienti.

Naturalmente non è tutto oro quel che luccica e prima di partecipare ad un’asta giudiziaria sarebbe opportuno aver bene in mente quali sono i passaggi necessari.

In primo luogo occorre chiarire che esistono due tipi di aste: le aste di dismissione di beni del patrimonio pubblico e le aste giudiziarie in cui si vendono i beni di persone fisiche o giuridiche che non possono far fronte ai debiti e i cui beni vengono, appunto, espropriati e venduti in modo che il ricavato possa soddisfare i creditori.

All’asta giudiziaria possono partecipare persone fisiche e giuridiche, ma non il debitore.

Ma se desideriamo comprare una casa all’asta quali sono i passi necessari? 

Per prima cosa occorre individuare il luogo in cui vogliamo acquistare casa e verificare sul sito del tribunale di competenza se vi sono immobili all’asta. Per esempio: desidero acquistare una casa all’asta in provincia di Lecco? Devo cercare sul sito del tribunale di Lecco eventuali immobili all’asta. È inoltre possibile ricorre al portale delle vendite pubbliche sul sito del Ministero della Giustizia.

Una volta individuato l’immobile di interesse è opportuno leggere con attenzione l’avviso di vendita (o avviso d’asta): un documento pubblico redatto dal cancelliere, dal Notaio o dal professionista delegato, che contiene l’indicazione del bene posto in vendita; la data, l’ora e il luogo dell’asta; il prezzo base;  la misura del rilancio minimo; il termine di presentazione delle offerte; le modalità di vendita; il sito internet sul quale è pubblicata la relazione di stima.

Per decidere se l’immobile individuato corrisponde alle nostre esigenze è indispensabile consultare la perizia relativa. La perizia contiene i dati descrittivi dell’immobile: l’identificazione catastale; la planimetria; le condizioni di fatto, lo stato di manutenzione, la descrizione dettagliata di eventuali problematiche inerenti il bene (ad esempio opere abusive), loro sanabilità e relativi costi; vincoli, servitù, esistenza di debiti verso il condominio e loro entità. Nella perizia viene inoltre indicata la condizione del bene: è libero? Occupato? Affittato? Dati non irrilevanti quando si decide un acquisto importante.

Individuato l’immobile e verificata la sua coincidenza con le nostre esigenze è venuto il momento di partecipare all’asta. Come fare?

Per prima cosa occorrerà presentare, nel luogo e nei giorni indicati nell’avviso di vendita, un’offerta in busta chiusa e senza segni di riconoscimento, contenente l’indicazione del prezzo offerto e una cauzione pari al 10% di quest’ultimo, unitamente a copia dei documenti richiesti dal bando di vendita che dovrà essere indicato e che normalmente sono la carta di identità ed il codice fiscale.

Il giorno dell’asta, cioè dell’apertura delle buste, dovremo essere fisicamente presenti, in caso di impedimento è possibile ricorre ad una procura notarile. Se ci saranno più offerte valide, la più alta sarà la base d’asta e si procederà al rilancio secondo quanto indicato nel bando di vendita.

È possibile comprare una casa all’asta accendendo un muto ipotecario o è necessario  disporre dell’intera cifra?

Se compriamo una casa all’asta, in caso di aggiudicazione la cifra per l’acquisto, detratta la cauzione, deve essere disponibile entro il termine previsto dal bando di vendita, solitamente 60 giorni. È possibile accedere ad un mutuo ipotecario, in questo caso la stipula del contratto di mutuo e l’iscrizione dell’ipoteca di primo grado a favore dell’istituto di credito mutuante avverranno contestualmente all’emissione del decreto di trasferimento.  

Comprare una casa all’asta non sembra particolarmente complicato, tuttavia è sempre opportuno farsi assistere da professionisti esperti che possano aiutarci a superare eventuali ostacoli e valutare sin dall’inizio le spese reali da affrontare.

Condividi questo articolo

Autore: Notai Online articolo realizzato personalmente dall'autore e coperto da copyright ©
richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio