inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Lorenzo F. Un notaio gratis non esiste! Ma NotaioFacile.it mi ha fornito una grande consulenza! ...
Rosario L. Grazie ho finalmente saputo quento mi costerà la Procura. ...
Giovanni La. Abito a Roma e per una compravendita negozio ho chiesto vari preventivi a notai della mia città. Il preventiv ...
Marco E. Ho consultato questo sito per trovare il minor costo per il notaio, effettivamente c'è differenza tra i notai ...
Luca M. Non è facile trovare il notaio meno caro a Roma, ma questo sito mi ha aiutato. ...
Felice T. Posso dire che grazie a voi ho risparmiato.. Ho scelto un vostro notaio ma per poco non cedevo ai pressanti co ...
Tiziana V. Volevo capire quanto sono le tariffe notarili per il 2014 ma ho capito che le tariffe notarili non esistono pi ...
Giacomo S. Sono Giacomo e dopo aver deciso di fare il grande passo con la mia ragazza, abbiamo prima deciso di andare a c ...
Elena V. Sono Elena e ho cercato un notaio per acquisto di immobile al grezzo. Questo sito mi ha permesso di trovare un ...
Marta G. Dopo aver ricevuto in donazione un immobile a Milano ho voluto informarmi per bene sui miei diritti/doveri, ta ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

I documenti per la compravendita immobiliare

I documenti per la compravendita immobiliare

Quali sono i documenti della compravendita immobiliare da presentare al Notaio? Vediamo insieme come arrivare preparati al rogito notarile e con i documenti corretti

Quali sono i documenti per la compravendita immobiliare? Quale documentazione deve essere presentata per consentire la stipula del rogito? Vediamoli insieme, ma prima facciamo chiarezza sul rogito. Il rogito immobiliare notarile è l’ultimo atto del percorso di acquisizione o vendita di un bene immobile. È un atto pubblico e fa fede fino a querela di falso, che significa che è considerato veritiero e fa piena prova anche davanti al Giudice, fino a quando, attraverso un apposito procedimento (la querela di falso), non si prova che è falso.

Il rogito avviene alla presenza del Notaio, del compratore e dell’acquirente e in caso di necessità o richiesta espressa delle parti, di eventuali testimoni. Il Notaio spiega e legge integralmente l’atto e si accerta che i presenti ne abbiano compreso le implicazioni.

L’acquirente deve presentarsi all’appuntamento con documento di identità e codice fiscale, se è un cittadino extra Ue deve esibire un permesso di soggiorno in corso di validità. Inoltre occorre che certifichi il suo stato anagrafico e se vi siano convezioni patrimoniali o eventuali accordi di convivenza.

L’acquirente deve corredare l’atto con i medesimi documenti relativi all’identità personale e allo stato anagrafico.

Devono inoltre essere forniti: copia del preliminare di vendita, se è stato realizzato, copia dei pagamenti già effettuati e informazioni e dati relativi all’eventuale mediatore coinvolto, oltre che copia dei pagamenti a lui effettuati in ragione della mediazione.

Sono poi da consegnare i documenti relativi all’immobile ed alle pertinenze.

 Vediamone una lista non esaustiva: vanno consegnate le planimetrie catastali, i documenti relativi all’agibilità dell’immobile, i permessi edilizi, ivi compresa la documentazione relativa ad eventuali condoni, l’attesto di prestazione energetica. 

Inoltre se subentrammo come nuovi proprietari in un complesso condominiale è opportuno chiedere di allegare ai documenti per la compravendita il regolamento condominiale e verificare, anche tramite dichiarazione dell’amministratore di condominio, che le spese fino ad ora di pertinenza del vecchio proprietario siano state pagate, altrimenti il rischio è che dopo l’acquisto siano di nostra esclusiva competenza. È opportuno anche chiedere se vi siano liti in corso o spese straordinarie già deliberate.

Occorre poi verificare la presenza di altri due documenti per la compravendita: se il terreno di pertinenza dell’immobile supera i 5.000mq è necessario un certificato che ne individui la destinazione urbanistica, ed in caso di acquisto con accollo della restante parte di mutuo del vecchio proprietario, occorre copia dell’ultimo pagamento effettuato.

Come abbiamo detto non si tratta di una lista esaustiva, ma possiamo immaginare che già così i documenti per la compravendita immobiliare vi sembrano davvero molti.

Niente paura. Abbiamo visto che la compravendita immobiliare è un atto pubblico e che deve essere redatta da un Notaio. Sarà il professionista ad assisterci e verificare passo passo che le documentazioni arrivi e sia completa e ad essere, grazie alla sua funzione super partes, il garante della correttezza dell’operazione.

I documenti della compravendita: il rogito è l’ultimo atto?

Si, ma per completare l’iter della compravendita mancano ancora tre documenti che però sono successivi e di cui si occupa direttamente il Notaio: la registrazione presso l’Agenzia delle Entrate e il pagamento delle relative tasse da parte del Notaio per conto del clienti; il deposito dell’atto nei pubblici registri immobiliari, che consente a chiunque di verificare la piena titolarità della proprietà dell’immobile; la voltura catastale di cui si occuperà sempre il Notaio per conto dell’acquirente.

Una lunga lista, da spuntare con attenzione, ma che ci consentirà di diventare i felici proprietari dell’abitazione dei nostri sogni.

Le informazioni riportate in questo articolo sono a carattere generico e non possono essere considerate documenti ufficiali, così come non possono in alcun modo sostituire il parere di un professionista. Per gli stessi motivi Easy Web Service Srl non risponde in alcun modo della correttezza di quanto riportato, così come dell’aggiornamento dei contenuti, in quanto argomenti suscettibili di modifiche nel tempo. EWS invita pertanto gli utenti a consultare direttamente un notaio per avere informazioni aggiornate, certe e conformi al proprio caso specifico.

richiesta preventivo notaio online
richiesta al notaio