inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Francesca Di. Volevo aiutare mio figlio con una procura e navigando in internet ho trovato il sito di NotaioFacile. Mi hanno ...
Simone G. L'ho già usato in precedenza, i due preventivi che mi sono arrivati sono stati molto esaustivi. La mia prima ...
Giada R. Una consulenza notarile online mi sembrava molto strana ed in più gratuita… In effetti inviando la richiest ...
Fabiano O. Non pensavo che funzionasse davvero, spesso le cose gratuite sono prese in giro, sono rimasto piacevolmente so ...
Adriano G. Consulenza Notarile Professionale e Gratuita Ho utilizzato già il vostro sito ed ho ottenuto delle risposte ...
Federica S. Cerco un notaio economico online ed ecco che imbatto nel sito NotaioFacile.it. Ho letto di cosa si trattava e ...
Emma V. Il Notaio mi ha risposto poche ore dopo l'invio della richiesta, ho fissato un incontro e chiarito molti dubbi ...
Roberta T. Sto per comprare una seconda casa al mare e volevo sapere quanto mi costa come imposte ma in particolare i cos ...
Marta G. Dopo aver ricevuto in donazione un immobile a Milano ho voluto informarmi per bene sui miei diritti/doveri, ta ...
Vittorio G. Comprare casa e rivolgersi al notaio. Io ho ottenuto il preventivo analitico e la consulenza notarile.
...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Legge 104: Comprare casa con agevolazioni

Legge 104 comprare casa con agevolazioni dal notaio

Cos’è il plafond casa

In questo 2022, come per gli anni passati, è stata rinnovata la convezione tra la Cassa Depositi e Prestiti e l’Associazione Bancaria Italiana che consente l’applicazione del plafond casa alle famiglie in cui è presente un membro affetto da disabilità o portatore di handicap tali da poter godere delle agevolazioni concesse dalla Legge 104 del 1992, potendo così comprare casa, oltre che con le agevolazioni prima casa, anche con la possibilità di ottenere un mutuo ad un tasso agevolato.

C’è da dire che i vantaggi non finiscono qui, infatti, tra le misure contenute nel sopracitato plafond è riconosciuto a chi ne ha i requisiti, non solo agevolazioni rivolte all’ottenimento di un mutuo per l’acquisto di una prima casa, ma anche la possibilità di accendere un mutuo relativo alla sola ristrutturazione o all'efficientamento energetico di un immobile.

A chi è rivolta la disciplina agevolativa del plafond casa?

Per poter usufruire del plafond casa e dei benefici ad esso conseguenti è necessario avere il riconoscimento dello stato di portatore di handicap o di disabilità che spetta alle persone affette da grave minorazione di natura fisica, motoria e sensoriale stabilizzata, che ne impedisce una vita autonoma e la corretta deambulazione, nonché ai familiari di tali soggetti, e precisamente il coniuge, parenti o affini entro il secondo grado se il familiare è affetto da grave disabilità ed i parenti e affini entro il terzo grado della persona disabile che deve avere 65 anni compiuti o una patologia invalidante.

Comprare casa con agevolazioni 104

Per un soggetto disabile o portatore di handicap che detiene i requisiti della Legge 104 e, quindi, può avvantaggiarsi delle agevolazioni da esso discendenti, comprare casa non differisce da ciò che avviene per tutti, pertanto, dopo aver individuato l’immobile da adibire a propria prima casa è necessario recarsi dal notaio per sottoscrivere un atto di compravendita con il venditore. Nel caso in cui il soggetto disabile non abbia la possibilità di deambulazione tale da potersi presentare allo studio notarile è ipotizzabile che l’atto di compravendita venga concluso presso la sua abitazione attuale oppure, qualora ciò non fosse possibile, l’atto potrà essere concluso da un suo rappresentante a cui avrà debitamente rilasciato una valida procura speciale notarile, affinché lo rappresenti nell’atto di acquisto.

Sarà, inoltre, necessario procurare al professionista una serie di documenti per procedere alla stipula, quali i permessi edilizi in virtù del quale è stato costruito l’immobile, l’attestato di prestazione energetica dal quale emerga la classe energetica di appartenenza della casa, e l’atto con cui l’attuale proprietario ha comprato la casa, tutti documenti che dovrebbero essere già in possesso del venditore e che dovranno essere consegnati prima della stipula per consentire al notaio i dovuti accertamenti.

Agevolazioni prima casa con Legge 104

Chi detiene i requisiti per potersi avvalere delle agevolazioni 104 può, altresì, beneficiare delle classiche agevolazioni sull’acquisto prima casa, che consistono essenzialmente nella riduzione dell’importo sia dell’imposta di registro che di quelle ipotecarie e catastali, nonché dell’IVA, non essendo tali sgravi fiscali incompatibili tra loro, potendo, quindi, pagare, nel caso in cui si stia comprando da un privato, un’imposta di registro pari al 2% del valore dell’immobile e non del 9%, come avviene nel caso in cui si stia acquistando una seconda casa, e l’imposta ipotecarie e quella catastale pari a 50 euro ciascuna, mentre se si sta acquistando da un’impresa costruttrice l’IVA non sarà pari al 10% ma al 4%, in virtù dell’aliquota agevolata, e le imposte di registro, ipotecaria e catastale pari ad euro 200 ciascuna.

C’è da aggiungere che, a prescindere sia dalla Legge 104 che dalle agevolazioni prima casa, se chi sta comprando casa è un soggetto che ha un’età inferiore ai 35 anni può godere di ulteriori agevolazioni che mette a sua disposizione il nostro ordinamento e che è cumulabile con gli altri sgravi fiscali.

Mutuo agevolato importo e durata

Le persone che hanno diritto alle agevolazioni della Legge 104 e che intendono sottoscrivere un contratto di mutuo per l’acquisto prima casa di un immobile che rientra nella classe energetica A, B o C, potrà ottenere una somma concessa a titolo di finanziamento pari a 250.000 euro, e tale importo può arrivare ad un massimo di 350.000 euro, se contemporaneamente all’acquisto dell’immobile si decide di procedere anche alla sua ristrutturazione di modo da aumentare la classe energetica dello stesso.

La durata del mutuo agevolato concesso dal plafond casa con la Legge 104, non differisce da quello generalmente concesso, potendo essere di 20 o 30 anni, per l’acquisto di un immobile appartenente alle classi energetiche elencate nella convenzione.

Come richiedere il mutuo con la Legge 104

Se si ha diritto alle agevolazioni accordate con la Legge 104 e si vuole richiedere un mutuo con tasso agevolato ai sensi del plafond 2022 bisognerà scegliere una delle banche convenzionate ed insieme alla documentazione utile per la richiesta del finanziamento si dovrà poi presentare anche il modulo apposito detto di richiesta di mutuo ipotecario a banche su provvista cassa depositi e prestiti SpA, allegandovi lo stato di famiglia e la certificazione che attesta la disabilità di un membro della famiglia che ha diritto alle agevolazioni della Legge 104.

Sospensione rate del mutuo prima casa con legge 104

Dalla Legge di Bilancio 2022 discende la possibilità di richiedere una sospensione dal pagamento delle rate del mutuo prima casa già stipulato, e a tale agevolazione hanno diritto anche i soggetti con una sopraggiunta invalidità compresa tra 80-100%, e per richiedere la sopracitata sospensione bisogna compilare il modulo Consap da consegnare alla banca con cui si è stipulato il mutuo prima casa; una volta ottenuta la sospensione della rata questa potrà durare per un tempo massimo di 18 mesi, per poi riprendere l’ordinaria corresponsione del mutuo secondo quanto previsto nello stipulato accordo.

Condividi questo articolo

Autore: Notai Online articolo realizzato personalmente dall'autore e coperto da copyright ©
richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio