inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Francesca Di. Volevo aiutare mio figlio con una procura e navigando in internet ho trovato il sito di NotaioFacile. Mi hanno ...
Salvatore B. Preventivo Notaio; il servizio è di utilizzo veramente semplice ed intuitivo. Salve, ho appena richiesto un ...
Tiziana V. Volevo capire quanto sono le tariffe notarili per il 2014 ma ho capito che le tariffe notarili non esistono pi ...
Gerardo C. Mi pare un ottima iniziativa perchè migliora la trasparenza per le persone. Grazie ...
Micole G. Inizialmente ero scettico nella ricerca di un Notaio Online. Mi sono dovuto ricredere, davvero un'ottima inizi ...
Vito s. Lo trovo molto efficiente e semplice per la ricerca e aiuto sui quesiti da sottoporre. Ottimo,grazie. ...
Gualtiero D. Ho costituito la mia SAS con il notaio trovato su NotaioFacile, persona squisita e molto disponibile. Bel serv ...
Manica D. Ero alla ricerca di uno studio notarile a Milano. Ho inviato la richiesta e poco dopo mi hanno chiamato due No ...
Valeria F. Non ci credo ancora!! Finalmente ho parlato di persona con un Notaio. Ero stufa di sentire spiegazioni dall'ag ...
Maria Gabriaella B. Molto comodo direi. Per ora ho fatto solo la richiesta e mi sono trovata bene. Grazie. ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Perdita delle agevolazioni prima casa: un errore da non fare

La mia ricerca della casa da acquistare

perdita delle agevolazioni prima casa: un errore da non fareQualche anno fa ho deciso di acquistare una casa. Dopo aver trovato finalmente un lavoro che mi consentisse di avere un contratto a tempo indeterminato, cominciai a pensare che il momento di investire in un progetto così importante a lungo termine, fosse arrivato. Forte di questo impellente desiderio, cominciai la ricerca della casa in cui avrei voluto vivere tutta la mia vita. Non è stato facile contemperare l'esigenza di voler una bella casa e la necessità di risparmiare il più possibile. Ciò nonostante, dopo un'estenuante ricerca riuscii a trovare qualcosa che potesse soddisfare le mie esigenze. Conobbi un'amabile signora (la venditrice) che riuscì a condurmi al giorno dell'acquisto con estrema serenità.

La ricerca del notaio per acquistare casa

L'unico mio problema iniziale fu quello di trovare un notaio per avere un preventivo e quindi comprendere quali sarebbero stati i costi da affrontare. Non ero mai stata da un notaio e per questo decisi di affidarmi a quello che oggi può essere definito il metodo più semplice e rapido nella ricerca di qualsiasi cosa: il web.

Notaio facile, il portale web che mi ha aiutato a trovare un notaio

Grazie ad un sito web chiamato notaio facile ho avuto la possibilità di domandare un preventivo. Quando sono stata contattata da un notaio, avevo già tutte le documentazioni della casa in mio possesso in quanto per fortuna la parte venditrice mi aveva già fornito di ciò. Queste sarebbero servite anche per il preventivo in modo da avere una visione più chiara e completa dei costi da sostenere in sede di rogito notarile.

L'acquisto della mia prima casa dal notaio e le agevolazioni fiscali

Dopo pochi mesi dall'inizio delle mie ricerche ero finalmente proprietaria di una casa tutta mia. Non essendo intestataria di alcun immobile, né avendone mai acquistato uno prima d'ora, riuscii anche a risparmiare ed ottenere le agevolazioni fiscali prima casa. Tali agevolazioni le ho ottenute avendo tutti i requisiti richiesti dalla legge, ero inoltre già residente nel Comune in cui era situata la casa e non avrei dovuto cambiare residenza.

L'utilizzo della mia casa acquistata

Purtroppo o per fortuna la vita spesso prende delle strade imprevedibili ed in uno dei momenti più floridi, dal punto di vista lavorativo, conobbi un ragazzo proprio nel mio stesso ufficio. Dopo qualche mese cominciammo una relazione e dopo due anni pensavamo già di condividere i nostri spazi e di andare a convivere. Anche lui aveva acquistato casa, proprio nello stesso periodo in cui l'acquistai io. Essendo entrambi intestatari di una casa dovevamo decidere dove iniziare la convivenza. Dopo qualche battibecco la sua casa era senza dubbio più conveniente in quanto più vicina al posto di lavoro di entrambi, più spaziosa, più luminosa e soprattutto lontano dal caos del centro citta. Decidemmo cosi di iniziare la nostra convivenza a casa sua.

Aspettare o vendere la prima casa acquistata dal notaio

Per i primi mesi di convivenza, presi dall'entusiasmo di una nuova vita insieme, avevo praticamente abbandonato la casa che avevo acquistato con grandi e tanti sacrifici. Tuttavia, le spese di gestione e di manutenzione non erano irrilevanti. Quindi, era necessario che prendessi una decisione. Ero molto combattuta: da un lato avrei preferito mantenere la titolarità della casa che tanto avevo desiderato, dall'altro, invece, ormai la mia vita non era più in quella casa, non ci vivevo da un po' e le spese cominciavano ad essere notevoli. Non sapevo se aspettare ancora un po’ o provare a venderla.

La scelta di vendere la mia prima casa acquistata e la decadenza dai benefici fiscali

Nonostante i tentennamenti iniziali alla fine decisi di vendere casa per liberarmi non solo di tutte le spese, ma anche di una casa che non utilizzavo più in alcun modo: era praticamente abbandonata. I problemi, tuttavia, non tardarono ad arrivare. Quando acquistai casa ero stata edotta di tutte le ipotesi in cui le agevolazioni fiscali sarebbero venute meno.

Siccome avevo usufruito delle agevolazioni prima casa ed avendo venduto la stessa, prima dei 5 anni decorrenti dall'atto di acquisto, sarei decaduta dai benefici fiscali. In pratica, non sussistevano più i requisiti per continuare a beneficiare delle agevolazioni: ciò accadeva perché vendevo l'immobile prima del decorrere dei cinque anni dall'acquisto. Nel mio caso, quindi, avrei dovuto pagare allo Stato quanto avevo inizialmente risparmiato con l'acquisto della mia prima casa.

Aspettare cinque anni prima di vendere

Col senno di poi mi rendo conto che, nonostante le spese, avrei potuto aspettare un po' prima di prendere decisioni affrettate e azzardate. La vendita della casa in realtà rappresentava anche un gesto simbolico nella mia vita, significava più che altro iniziare ufficialmente una vita di coppia con il mio compagno. Avere due case nello stesso Comune era veramente eccessivo. In pratica, vendendo una casa acquistata con le agevolazioni fiscali prima casa, prima dei 5 anni dal rogito notarile e non comprando un’altra casa con gli stessi requisiti prima casa, ho perso le agevolazioni e ho dovuto versare le imposte non versate all’epoca del primo rogito, gli interessi e una sanzione del 30% delle imposte stesse.

Avrei potuto vendere la prima casa ed acquistarne un'altra

Ciò che in seguito compresi è che per non decadere dai benefici fiscali la vendita della prima casa che avevo acquistato era possibile entro 5 anni, ma avrei dovuto acquistarne un’altra con gli stessi requisiti entro un anno. Ovviamente nel mio caso non aveva alcun senso. Il mio obiettivo era solo quello di non avere più una casa intestata a me.

Condividi questo articolo

richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio