inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Valentina L. Sono arrivata sul sito NotaioFacile.it per caso, dato che stavo cercando i costi di un notaio a Perugia per ac ...
Chiara F. Eccezionale!!!!! puntualissimi e precisissimi; ringrazio con piacere. ...
Pier Luigi S. Ciao, vi scrivo per farvi i complimenti, ero alla disperata ricerca di un notaio per risolvere una difficile q ...
Davide D.L. Mi chiedevo se esistono gia le tariffe notarili del 2015. in effetti ho visto che non ci sono piu le tariffe e ...
Valentina R. Mi sembra una buona idea dare un servizio on line, riduce e facilita i tempi, e spero anche i costi, grazie pe ...
Nicola T. Dato che mia moglie ha ereditato un terreno, stavo cercando su Google come trovare un notaio adatto a questo t ...
Marzia N. Facile e intuitivo, davvero un sito ben fatto. ...
Francesco P. Buonasera, il mio commento al buon fine…..!? Se i Notai mi risponderanno direi più che ottimo, il servizio. ...
Tiziana V. Volevo capire quanto sono le tariffe notarili per il 2014 ma ho capito che le tariffe notarili non esistono pi ...
Matteo V. Cercavo online un notaio per la compravendita e grazie a questo sito ho potuto scegliere tra diversi notai a N ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Acquistare una casa ereditata o donata al venditore

Acquistare una casa ereditata o donata al venditore

È possibile acquistare una casa ereditata o donata al venditore? Quali sono le cose a cui porre attenzione ed i controlli che devono essere richiesti. Il ruolo centrale del Notaio

Acquistare una casa ereditata o donata dalla persona che l’ha messa sul mercato è possibile, ma è necessario che l’acquirente faccia particolare attenzione perché i beni oggetto di eredità o di donazione possono avere destini controversi nel corso del tempo. Il ruolo del Notaio, sempre indispensabile in caso di compravendita, è ancora più rilevante nel caso l’acquisto riguardi un bene immobile ereditato o donato. Questa è una delle ragioni per cui, benchè non sia obbligatorio in caso di compravendita tra privati, è opportuno coinvolgere il Notaio sin dal contratto preliminare. Il professionista esperto sarà infatti in grado sin dal primo contatto di individuare le soluzioni ottimali per garantire entrambe le parti.

Acquistare una casa ereditata o donata: i documenti necessari

Acquistare una casa ereditata o donata è più frequente di quanto si creda. In Italia il patrimonio immobiliare familiare è consistente, solo il 25 % delle famiglie abita una casa non di proprietà, per cui non è affatto insolito che ci si trovi in condizione di acquistare un’abitazione frutto di un’eredità.

in questa circostanza è essenziale che la casa sia inclusa nell’atto di successione, il documento in cui vengono indicati i beni del defunto e a chi sono assegnati in eredità. L’atto di successione ci “garantisce” che il venditore ha la disponibilità della proprietà dell’abitazione che intende venderci.

Ma non è sufficiente. Quando si acquista una casa ereditata occorre che durante il rogito si proceda, se non è già stato fatto, alla “trascrizione di tacita eredità”. L’eredità infatti va accettata, non si è automaticamente “eredi” in quanto si può rifiutare di accogliere un’eredità, se per esempio accanto ai crediti vi è una consistente quota di debiti. L’accettazione può essere fatta per iscritto o tacitamente. Ma nel momento in cui un bene oggetto di questa eredità è alienato deve essere per forza trascritta. La trascrizione di eredità è a carico del venditore, non rientra tra le spese che deve sostenere l’acquirente, che invece come è noto paga il Notaio per il rogito e per l’eventuale contratto preliminare.

Un’altra attenzione che è richiesta a chi desidera acquistare una casa ereditata è sincerarsi che gli eredi siano concordi nella vendita, se sono più di uno.

Acquistare una casa donata richiede ancora maggior attenzione. La donazione infatti può essere impugnata entro 20 anni dalla sua istituzione. Quindi se la donazione risale a più di vent’anni non ci sono difficoltà, chi desidera acquistare l’immobile donato può farlo serenamente senza temere impugnazioni di sorta. Se invece la donazione è più recente è necessario che gli altri potenziali eredi del donatore o gli eredi veri e propri, se il donatore è trapassato, sottoscrivano un atto di rinuncia nel quale si impegnano a non rivendicare l’immobile neanche nel caso in cui decidessero di impugnare la donazione.

Inoltre è previsto che il venditore stipuli una polizza assicurativa che garantisca di rimborsare gli eredi nel caso ritenessero lesa la loro quota legittima.

Anche l’ atto di rinuncia, così come la sottoscrizione della polizza sono a carico del venditore, contrariamente alle altre spese d’acquisto (onorario del Notaio ed imposte) che nella compravendita sono in capo all’acquirente.

Condividi questo articolo

Autore: Redazione NF questo articolo è stato realizzato con cura e attenzione da un essere umano ed è coperto dal diritto d'autore.
richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio