inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Roberta T. Sto per comprare una seconda casa al mare e volevo sapere quanto mi costa come imposte ma in particolare i cos ...
Diego N. Cercando un Notaio economico a Roma ho scoperto l'esistenza di NotaioFacile. Devo dire che MI SONO TROVATO BEN ...
Rosario L. Grazie ho finalmente saputo quento mi costerà la Procura. ...
Chiara F. La presente per rigraziarvi, ho ottenuto disponibilità dal Notaio per un colloquio nel quale ho chiarito dive ...
Marco G. Cercavo il Notaio più economico e con NotaioFacile ho risparmiato un sacco rispettto al notaio di fiducia del ...
Sabrina F Il Miglior modo per chi cerca il Notaio e vuole Risparmiare.
Non credevo fosse possibile trovare anche ...
Francesco N. Io e il mio ragazzo vogliamo sposarci e metter su casa. Però non abbiamo grosse disponibilità economiche e c ...
Nicola T. Dato che mia moglie ha ereditato un terreno, stavo cercando su Google come trovare un notaio adatto a questo t ...
Luca C. Ho trovato davvero utile il vostro servizio, complimenti. ...
Alessio C. NotaioFacile.it mi ha sorpreso, è davvero facile! Consulenza di un notaio veloce e diretta. Mi rivolgerò sic ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Acquisto casa: deposito prezzo per possesso differito

Acquisto casa deposito prezzo per possesso differito

Acquisto prima casa dal notaio

Comprare una casa dal notaio, che sia la prima o la seconda, è una delle scelte più importanti nella vita di una persona in quanto comporta un importante investimento dal punto di vista economico. Talvolta è necessario ricorrere al mutuo ed altre volte, invece, si possono trovare delle forme contrattuali che consentono, in varie fasi, di diventare ugualmente proprietari del cosiddetto “mattone”, senza affidarsi ad istituti di credito per il prestito di somme di denaro. Indipendentemente dalla soluzione contrattuale scelta, anche grazie all’aiuto del notaio, è possibile stabilire che l’immissione nel possesso materiale dell’immobile, così come la consegna delle chiavi avvenga in una data successiva al rogito notarile di acquisto. Vediamo cosa c’è da sapere e come il compratore può tutelarsi con il deposito prezzo o con altre soluzioni alternative.

Cosa comporta il differimento dell’immissione del possesso

Quando si parla di possesso differito ossia di consegna posticipata di un immobile, non significa che si diventa proprietari della casa in un secondo momento, ma che semplicemente il possesso materiale, anche chiamato detenzione, viene trasferito in un secondo momento.

La proprietà dell’immobile, invece, si acquista per effetto del rogito notarile di compravendita.

Può accadere che per diverse ragioni, che adesso analizzeremo, il venditore chieda al compratore di entrare nel possesso materiale dell’immobile in un momento successivo al rogito notarile, anche dopo mesi e che ciò sia previsto nel contratto di compravendita.

L’immissione differita del possesso materiale rispetto al momento dell’atto di acquisto dal notaio, può derivare da molteplici esigenze del proprietario, come il completamento di alcuni lavori, la presenza di un inquilino il cui contratto è in scadenza o semplicemente la necessità di dover liberare l’immobile dai mobili presenti.

Tutele del compratore per possesso in data successiva

Una delle preoccupazioni di chi compra casa dal notaio ed entra in possesso dopo il rogito notarile, per le ragioni sopra esposte, è quella di non poter utilizzarla al momento pattuito nel contratto di compravendita.

Per evitare di entrare nel possesso della casa in una data ancora successiva rispetto a quella stabilita nel rogito notarile, è possibile prevedere delle tutele mediante l’inserimento di alcune clausole contrattuali.

Tutela del compratore: deposito somma di denaro dal notaio

Una delle tutele previste che il notaio può suggerire per il colui che compra casa ed entra nel possesso dopo il rogito notarile di acquisto, è quella di depositare una somma di denaro, costituente parte del prezzo, dal notaio presso il conto dedicato.

Per comprendere al meglio la questione, è possibile porre un esempio. Si pensi al caso in cui il prezzo pattuito sia pari a 100.000 euro: le parti potrebbero stabilire che parte del prezzo pari a 90.000 euro sia corrisposta immediatamente al momento del rogito e che la somma di 10.000 euro, invece, sia consegnata al venditore solo al momento della consegna dell’immobile e pertanto depositata temporaneamente presso il notaio.

Deposito prezzo presso il conto dedicato del notaio

Quando si sceglie, come forma di tutela, quella del deposito prezzo, le parti possono stabilire liberamente se debba essere depositata una somma di denaro pari all’intero prezzo o parte di essa, presso il conto dedicato del notaio.

Questa somma viene iscritta nel Registro somme e valori dal notaio e pertanto si può essere al sicuro da ogni problematica, in quanto il conto corrente del notaio è un conto separato dal quello personale, così come non si tratta di un conto che alla morte del notaio cade in successione.

Rappresenta una forma di tutela utilizzata nella prassi quando le parti decidono di “congelare” una somma di denaro che deve essere corrisposta in favore del venditore, al verificarsi di un determinato evento.

Quando il venditore riceve la somma di denaro dopo il deposito

È importante fissare e stabilire l’evento che determina lo svincolo della somma di denaro e precisarlo all’interno del contratto. Il notaio infatti provvederà ad indicare che una volta consegnate le chiavi da parte del venditore al compratore, la somma di denaro costituente il prezzo possa essere svincolata nelle mani del venditore, naturalmente sempre con i mezzi di pagamento pattuiti, nel rispetto della normativa antiriciclaggio.

Alternativa al deposito prezzo

Oltre al deposito prezzo è possibile considerare come alternativa anche l’inserimento di particolari clausole contrattuali che possano ugualmente tutelare il compratore.

Si potrebbe, ad esempio, inserire una clausola penale che stabilisca il pagamento di una somma di denaro per ogni giorno di ritardo della consegna. La clausola penale è una clausola rafforzativa del contratto viene inserita tutte le volte in cui si teme che la controparte non dia corretta esecuzione o che non adempia nei termini concordati.

La clausola penale altro non è che un patto accessorio inserito all’interno di un contratto che ha due scopi ben precisi: quello di rafforzare l’obbligo contrattuale di consegnare la casa nel termine stabilito nella compravendita e quello di determinare, in anticipo, quale sarà la somma di denaro da corrispondersi al compratore per non aver rispettato i termini del contratto.

Preventivo notarile acquisto casa

Nel caso in cui si abbia bisogno di un preventivo notarile per l’acquisto di una casa dal notaio, è possibile richiederlo gratuitamente dal notaio online, mediante la piattaforma di NotaioFacile, senza dover affrontare costi di registrazione o di iscrizione alla piattaforma.

Rispondendo alle domande proposte dal portale, sarà possibile per il notaio preparare un prospetto delle spese, comprese le tasse e le imposte legate al trasferimento immobiliare, adatto al proprio caso. Il servizio, oltre ad essere gratuito e a consentire un contatto diretto con il notaio, permette di scegliere la città più vicina, in modo da non dove effettuare lunghi spostamenti.

Condividi questo articolo

Autore: Notai Online articolo realizzato personalmente dall'autore e coperto da copyright ©
richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio