inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Stefano E. Grazie NotaioFacile per avermi messo in contatto con il Notaio che mi ha spiegato tutto quello che avevo bisog ...
Mario M. È la prima volta che uso notaio facile e spero mi sia d'aiuto anche per risparmiare sulle spese dell'atto. Ri ...
Alberto A. Se ricorrete a un notaio, attenti alle tariffe e esigete la trasparenza. Attenzione, perché non sempre il pro ...
Rocco A. Spero che questo servizio aiuti altre persone che come mè erano alla ricerca del Notaio, Complimenti e buon l ...
Gerardo C. Mi pare un ottima iniziativa perchè migliora la trasparenza per le persone. Grazie ...
Giacomo S. Sono Giacomo e dopo aver deciso di fare il grande passo con la mia ragazza, abbiamo prima deciso di andare a c ...
Daniele M. Le spese per il lavoro del notaio variano sempre, per questo abbiamo chiesto un preventivo per l'onorario del ...
Piero O. Comprare la casa stava diventando un impresa difficilissima, tra la banca che ci ha messo 3 mesi per concederm ...
Alice C. Notaio per cambio sede legale srl in altro comune ...
Nunzia G. Non avevo idea di quanto fosse la parcella del Notaio, grazie al sito ho ricevuto i preventivi ed ora so final ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Acquisto casa e bonus edilizi 2024

QUALE ATTO NOTARILE DEVI FARE?
Che tipo di atto notarile devi fare?
Preventivo notaio, trova il notaio online e contattalo direttamente

Qui Rispondono Solo i Notai
GRATIS E SENZA IMPEGNO

QUI RISPONDONO SOLO I NOTAI ! GRATIS E SENZA IMPEGNO

Comprare casa dal notaio e bonus edilizi per il 2024

Anche per l’anno 2024 il legislatore ha voluto favorire, dal punto di vista fiscale, il recupero di parte delle spese sostenute da chi realizza lavori in casa, attraverso una detrazione fiscale.

Quando si decide di comprare casa, infatti, può succedere che si sia scoraggiati dai costi da sostenere, relativi alle tasse e imposte da pagare, così come ai possibili lavori e interventi edilizi per adeguare gli impianti a prestazioni energetiche più elevate.

Il legislatore predispone bonus edilizi per risparmiare e consentire l’accesso al mercato immobiliare senza timori. Vediamo cos c’è da sapere sui bonus edilizi 2024.

SERVE LA CONSULENZA DEL NOTAIO?
richiedi il preventivo al notaio

Contatta il Notaio Gratis

Fai un PREVENTIVO

Scopri tutti i costi per stipulare l'atto

Chi può beneficiare dei Bonus edilizi 2024

Il primo aspetto da verificare attiene ai soggetti che sono legittimati e autorizzati a poter beneficiare delle detrazioni fiscali previste per il 2024, in particolare dell’Ecobonus, del Sismabonus e del bonus edilizio.

La legge naturalmente offre un quadro dettagliato, ricomprendendo il proprietario dell’immobile, il nudo proprietario, ma anche il titolare di un diritto reali di godimento su cosa altrui, come ad esempio, il diritto di usufrutto e di abitazione.

Rientrano, altresì, il comodatario e il locatario, così come i soci di cooperativa; non sono esclusi gli imprenditori commerciali, purchè non si tratti di immobili strumentali, così come i soggetti che producono redditi in forma associata (si pensi al caso delle società di persone).

Hanno, inoltre, diritto alla detrazione fiscale, purchè sostengano spese e fatture e i bonifici bancari o postali e siano a loro intestati, il familiare convivente del possessore o detentore dell’immobile oggetto dell’intervento (il coniuge, l’unito civilmente, i parenti entro il terzo grado e gli affini entro il secondo grado).

È opportuno precisare che deve trattarsi di abitazione in cui si esplica la convivenza e quindi a disposizione del familiare che vuole fruire della detrazione; non è necessario si tratti dell’abitazione principale).

Acquisto casa e bonus edilizi 2024

Passaggio di proprietà e subentro nella detrazione fiscale

Nel caso in cui vi sia un trasferimento immobiliare dal notaio, come l’acquisto di una casa, per il quale è possibile avvalersi della detrazione fiscale nelle quote annue di detrazione non ancora utilizzate al momento del passaggio di proprietà, subentrerà il compratore, ossia la parte acquirente che potrà usufruire della parte non ancora “consumata”.

Ciò non esclude che le parti possano convenire un accordo differente preferendo la conservazione della detrazione fiscale in capo al venditore. Tale accordo che deve risultare da atto pubblico o scrittura privata autenticata anche da un notaio, deve essere firmato da entrambe le parti, ma in assenza di accordo la detrazione fiscale residua spetterà all’acquirente, stante il passaggio di proprietà dell’immobile.

Detrazioni fiscali in caso di trasferimento immobiliare 2024

È importante sapere che il rogito notarile di acquisto casa dal notaio non rappresenta l’unica sede in cui è possibile accordarsi diversamente sul soggetto legittimato a beneficiare della detrazione fiscale.

Infatti la legge prevede anche la possibilità di accordarsi in modo diverso prevedendo la conservazione in capo al venditore della detrazione fiscale, mediante atto pubblico o scrittura autenticata dal notaio, anche in un momento successivo al rogito notarile, avente ad oggetto il trasferimento immobiliare, facendo emergere il dato che questa volontà esisteva già al momento del trasferimento.

Subentro bonus edilizi 2024: quando è possibile?

Il subentro nella detrazione fiscale per il 2024 è previsto per qualsiasi atto di trasferimento stipulato dal notaio sia a titolo oneroso, che gratuito, vale a dire sia in atti in cui è previsto un corrispettivo come la compravendita, sia nel caso in cui non vi sia alcuna prestazione da parte dell’acquirente, come la donazione. Tuttavia nel caso in cui l’acquirente diventi pieno proprietario dell’intero immobile, nonostante si trasferisca una sola quota, la residua detrazione si trasferisce all’acquirente.

Nel caso in cui si trasferisca solo una quota dell’immobile dal notaio, non è possibile subentrare nelle detrazioni fiscali, ma è necessario che ciò che venga trasferito sia l’intero. In caso di costituzione del diritto di usufrutto, sia a titolo oneroso o gratuito, le quote di detrazione non usufruite non si trasferiscono all’usufruttuario, ma rimangono al nudo proprietario.

Subentro bonus edilizi 2024: morte del beneficiario

Nel caso in cui venga a mancare, a causa del decesso, colui che aveva diritto alla detrazione fiscale per il 2024, la fruizione del beneficio fiscale si trasmette per intero all’erede che conserva la detenzione materiale e diretta del bene. Nel caso in cui quest’ultima sia ripartita tra più eredi, la detrazione fiscale 2024 sarà ripartita in parti uguali tra gli stessi.

La condizione della “detenzione materiale e diretta del bene” deve sussistere non solo per l’anno dell’accettazione dell’eredità, ma anche per ciascun anno per il quale il contribuente intenda fruire delle residue rate di detrazione. In caso di vendita o di donazione da parte dell’erede che ha la detenzione materiale e diretta del bene, le quote residue della detrazione non fruite da questi non si trasferiscono all’acquirente/donatario neanche nell’ipotesi in cui la vendita o la donazione siano effettuate nel medesimo anno di accettazione dell’eredità.

Preventivo notarile acquisto casa dal notaio

Nel caso in cui si voglia comprare una casa dal notaio per poi usufruire dei bonus edilizi in vigore nel 2024, tramite la piattaforma di NotaioFacile, è possibile richiedere un preventivo notarile, in via del tutto gratuita, per avere un’idea chiara delle imposte e delle tasse da sostenere per il trasferimento immobiliare. Nel caso in cui si tratti di una prima casa e al ricorrere di determinati presupposti e requisiti, è possibile usufruire del bonus prima casa e ciò determina un risparmio in relazione alle tasse e imposte previste per il trasferimento.

Avere un quadro chiaro sin dall’inizio, può essere particolarmente utile per pianificare in modo oculato il budget a disposizione: maggiori saranno le informazioni fornite al notaio, rispondendo alle domande offerte dal bonus, più aderente al proprio caso potrà essere il preventivo preparato direttamente dal notaio.

La piattaforma oltre ad offrire un servizio gratuito che non implica costi di iscrizione e registrazione al sito, consente di entrare in contatto diretto con il notaio, bypassando professionisti del settore come intermediari, dottori di studio o collaboratori.


Condividi questo articolo

Editore: Redazione Notaio Facile. Articolo pubblicato dall'editore e scritto personalmente da esperti in ambito notarile. Coperto da copyright ©

NF è l'unico Originale
Diffidate dalle imitazioni

NO Mediatori, NO Intermediari,
NO Dottori di chissà quale Studio

Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio