inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Paolo. V. Davvero veloce, avevo urgenza di Trovare il Notaio per una separazione dei beni, dopo aver ricevuto il prevent ...
Francesco R. Sono Francesco R. di Parma e avevo la necessità di sapere le tariffe dei notai di zona per confrontarle e sce ...
Daniele M. Le spese per il lavoro del notaio variano sempre, per questo abbiamo chiesto un preventivo per l'onorario del ...
Loris D. Davvero facile la compilazione e chiare le spiegazioni, Complimenti per il servizio. ...
Stefano I. Ho bisogno un notaio che mi segua per la costituzione di una nuova società, ma volevo ridurre le spese di sta ...
Martina F. Avevo bisogno di una informazione semplicissima: qual è il costo del notaio per due atti? NotaioFacile.it mi ...
Francesca Di. Volevo aiutare mio figlio con una procura e navigando in internet ho trovato il sito di NotaioFacile. Mi hanno ...
Ezio L. Grazie Notaio Facile!!! Consiglio a tutti di utilizzare questo servizio è un esempio di come anche in Italia ...
Roberta S. Semplici passaggi per un servizio eccellente, da a noi privati la possibilità di risparmiare .complimenti. ...
Maria Chiara A. Stavo cercando su internet un Notaio che offrisse un servizio online e ho scoperto il vostro sito. Complimenti ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Come liberarsi della seconda casa dal notaio

liberarsi della seconda casa dal notaio

Comprare seconda casa dal notaio

La scelta di comprare una seconda casa dal notaio può essere supportata da diverse motivazioni. C’è chi sceglie di effettuare questo passo per l’acquisto di una casa vacanze, chi invece ritiene che l’investimento nel mattone sia il più redditizio e che quindi una seconda casa, qualora si concedesse in fitto, potrebbe rappresentare una seconda entrata.

Tuttavia tale investimento non consente di usufruire nuovamente delle agevolazioni fiscali prima casa e talvolta, dopo un periodo di tempo in cui si ritiene sia stata la scelta giusta, si preferisce abbandonare quest’idea e si cerca una soluzione per disfarsene. Vediamo quanto costa comprare una seconda casa e come è possibile liberarsene in un secondo momento.

Quanto costa comprare seconda casa dal notaio

Quando si decide di comprare una seconda casa dal notaio è necessario sapere che non si spenderanno gli stessi soldi di una prima casa. Infatti con la prima casa, al ricorrere di determinati presupposti di cui si accerterà il notaio, sarà possibile richiedere le agevolazioni fiscali.

Queste possono essere usufruite una sola volta per ciascuna categoria catastale. Pertanto se si acquista una casa e si intenda acquistare un’altra casa senza rivendere la prima, non sarà possibile accedere alle agevolazioni fiscali nuovamente.

Liberarsi di una seconda casa

Può accadere che con il passare del tempo non si senta più l’esigenza di mantenere una seconda casa, ma che ci si voglia liberare di questo immobile.

Le ragioni possono essere le più disparate, come le tasse troppo elevate, il mancato utilizzo, il desiderio di investire i soldi ricavati in un altro settore.

Ma è possibile rinunciare a una casa? Quali sono le alternative per evitare di continuare ad avere un immobile intestato? Analizziamo quali possono essere le possibili soluzioni.

Rinunciare alla seconda casa

Una delle soluzioni che può risultare più ovvie, ma che al tempo stesso non è particolarmente diffusa è quella di rinunciare alla casa dal notaio con atto pubblico notarile. Spesso si assiste alla rinuncia del diritto di usufrutto, di uso e abitazione, ossia alla rinuncia di diritti temporanei e minori che, altro non determinano, che l’accrescimento dei poteri del nudo proprietario che diviene nuovamente pieno ed esclusivo proprietario. la situazione è però differente nel caso in cui si voglia rinunciare al diritto di proprietà su una casa.

Quando si può rinunciare a una seconda casa

Per rinunciare al diritto di proprietà di una casa dal notaio, così come al diritto di usufrutto o abitazione, su qualsiasi immobile, è necessario mettere per iscritto questa volontà. In particolare tutte le operazioni che hanno ad oggetto degli immobili devono essere trascritte nei Registri Immobiliari presso la Conservatoria di riferimento. Per tali ragioni sarà necessaria la figura del notaio che stilerà l’atto pubblico notarile, provvedendo alla trascrizione dell’atto.

Quando non si può rinunciare a una seconda casa

Esistono dei casi in cui non è possibile recarsi dal notaio per procedere alla rinuncia della casa in quanto potrebbe configurarsi come un atto compiuto in frode alla legge. Ma quando potrebbe verificarsi tale situazione?

Ciò potrebbe accadere tutte le volte in cui si decide di rinunciare alla proprietà per scopi essenzialmente egoistici.

I giudici sono stati costretti a pronunciarsi su dei casi specifici essendo la tematica molto complessa, tra cui la rinuncia effettuata solo per liberarsi dei relativi costi e porli a carico dello Stato.

Altri casi in cui non è possibile rinunciare alla casa possono configurarsi come un eventuale dissesto idrogeologico: si pensi al caso cui sia necessario procedere alla demolizione del fabbricato o quando quest’ultimo versi in condizioni fatiscenti per le quali sia necessaria una ristrutturazione. In tutti questi casi lo scopo della rinuncia è quello di sottrarsi all’ esborso di denaro per la ristrutturazione

A chi va la seconda casa in caso di rinuncia

Una delle domande più frequenti è chi diventa proprietario nel caso in cui si decida di andare dal notaio per rinunciare alla seconda casa. In questo caso la risposta è molto semplice. Essendo un atto unilaterale, la rinuncia determinerà un trasferimento in favore dello Stato.

Donare la seconda casa

Un’altra soluzione per liberarsi dalla seconda abitazione potrebbe essere quella di donare la casa a un figlio o a un parente stretto in modo tale da poter beneficiare una persona cara dell’investimento effettuato. Ciò avviene soprattutto in quelle situazioni familiari in cui si acquista una casa dal notaio per far sì che alla maggiore età il figlio possa usufruirne in futuro.

Come donare la casa a un figlio

In questo caso per donare la casa a un figlio sarà necessario andare dal notaio il quale riceverà l’atto pubblico di donazione. Al rogito notarile dovranno partecipare sia il donante, ossia colui che dona, che il donatario, ossia colui che riceve la donazione.

È importante precisare che, ai fini della validità dell’atto pubblico, è necessario che vi siano anche due testimoni che devono avere i requisiti di legge.

Vendere la seconda casa dal notaio

Può anche accadere che dopo un primo periodo in cui si è decido di investire e di fittare la casa ad esempio, si abbia bisogno di liquidità e quindi si decide di vendere la casa anche a un terzo estraneo. Questa potrebbe essere un’ulteriore opzione da prendere in considerazione in modo tale da poterne anche trarne un guadagno.

Anche in questo caso sarà necessario andare dal notaio che riceverà l’atto pubblico di vendita, in quanto la vendita di beni immobili richiede la forma scritta e per far sì che sia conoscibile a tutti, bisognerà iscrivere tale atto nei Registri Immobiliari.

Condividi questo articolo

Autore: Notai Online articolo realizzato personalmente dall'autore e coperto da copyright ©
richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio